Interistiorg

Il sito che vi amerebbe tutti, se solo ne avesse il tempo

Llanelli-The New Saints: seconda parte

Leggi la prima parte

E’ vero che il Llanelli ha la seconda maglia nerazzurra, ma una parte della sua storia ci accoltella come tifosi interisti. Il Celtic che il 25 maggio 1967 non perse e non pareggiò con l’Inter in finale di Coppa dei Campioni era guidato da Jock Stein, che iniziò la sua carriera professionistica proprio a Llanelli e di cui è un eroe locale.

Vista panoramica frontale dello Stebonheath Park. Il club sociale è sulla destra ed è dedicato a Jock Stein, che nella storia interista è un maledetto bastardo. Ovviamente detto con rispetto.

leggi oltre ridando more

Jock Stein Lounge, la club house del Llanelli, apertaci dall'hospitality manager della squadra, con cui abbiamo avuto l'onore di parlare e che ci ha fatto da guida.

L’interno della club house: in alto a destra la sciarpa della Scozia
in onore del bastardello di cui sopra

In Galles sono felici se qualcuno dimostra interessa per la squadra locale e in questo caso il giro dell’impianto sarebbe davvero valso anche un viaggio di nozze.

Una responsabile ci accompagna al Llanelli FC Main Office: un edificio elegante in cui si riunisce l'amministrazione del club per decretare gli impegni sociali, tra cui il torneo di freccette, l'happy hour per Inghilterra-Germania e in generale la quantità di fusti di birra da ordinare. Che lusso: baracche del genere in Irpinia per anni sono state utilizzate come vere e proprie case.

Entriamo negli spogliatoi

Ci accoglie un cartello con le multe in vigore da novembre 2009. Non fare la doccia dopo la partita comporta una sanzione di 5 sterline e l’insulto “Filthy animals“. Tra gli altri avvisi un cartello perentorio “to all players & staff“: non lasciate spazzatura in giro.

Al Llanelli piace giocare fair, ci spiega il massimo responsabile dell’hospitality del club, con cui abbiamo avuto l’onore di parlare: gli spogliatoi degli avversari sono puliti e confortevoli. Di solito in Inghilterra la squadra ospite si deve adattare a un letamaio con vasche di acqua piovana da cui in settimana bevono i maiali dell’adiacente macello.

La lavagna tattica: alcuni di voi potrebbero pensare che la disposizione delle pedine sia casuale. In realtà no: il calcio gallese viene giocato proprio così, a farfalla.

Potranno non avere i cessi, ma un club shop ce lo ha chiunque: in un altro elegante prefabbricato si edifica un monumentale negozio da due metri quadrati, che abbiamo praticamente saccheggiato tra mug, magliette nerazzurre e cappellini coi sonagli.

I tornelli: per chi ricorda la storica campagna “Lavandini in via Durini“, lo slogan “Tornelli al Llanelli” non può che far gola in caso di contestazione. Nel Regno Unito e nel suo celebrato modello per famiglie non esistono biglietti nominali, perquisizioni e al tornello si può essere fermati solo se la cartuccera vi si incastra nella girandola.

Ed eccola, lei, la grande eroina di casa: Catherine Zeta Jones o “Zee-tee“, come la chiama affettuosamente il nostro accompagnatore, con cui abbiamo avuto l’onore di parlare. A fine 2004 si mormorava che l’attrice avesse fatto un grosso investimento nel club, ma queste indiscrezioni vengono negate con forza, anche se la trattativa (questo trapela) c’è stata. Le voci nascevano perché  la squadra era in mano allo zio di Zee-Tee (ormai anche per noi), Robert Jones, un noto rivenditore Skoda di Swansea. Ma restiamo ai fatti: lei non viene più in città dal funerale della nonna, bigliettaia del club, a cui partecipò accompagnata dal marito Michael Douglas. Con rammarico ci spiegano che da quando Michael si è ammalato (“Avete saputo?” “Certo, certo“), la coppia non si vede più.

Ed ecco il match programme The New Saints vs Llanelli del 19 aprile 2008, con i Reds allora freschi campioni di Galles. Questa è un’esclusiva interistiorg, pochi siti italiani sono in grado di offrirvi questo bocconcino.

Sabato diretta nazionale da pelle d’oca.

Visto che abbiamo visitato oltre trenta stadi, seguirà…

39 risposte a “Llanelli-The New Saints: seconda parte

  1. interun 06/09/2010 alle 9:38 am

    non capisco tutto questo clamore: anch’io a 20 anni distrussi la 128 di mio padre ed anch’io avevo in tasca 2.650 lire!

  2. Il Principe del Bernal 05/09/2010 alle 9:40 pm

    Biz
    sì…beh…ovviamente intendevo dire…”sono un ragazzo che raggiunge…un discreto stipendio…pertanto…giro con qualche spicciolo in tasca…”

    Insomma volevo solo farla breve 😀

  3. Alto e bello 05/09/2010 alle 8:55 pm

    http://www.repubblica.it/sport/calcio/2010/09/03/news/fifa_riabilita_melo-6736513/

    Per la Fifa, Felipe Melo è “esempio d’intelligenza del calcio moderno”.

    Questi pur di acchiappare il cocker comment vitalizio sono capaci di qualsiasi cosa.

  4. Biz65 05/09/2010 alle 7:22 pm

    Principe di Bernal,
    Balotelli ha detto che era “A rich boy”, cioe` un ragazzo ricco, non un “reach boy” cioe` ragazzo che raggiunge.
    Tutto nasce dal fatto che non sa` come si traduce ancora “ragazzo coglione”..

  5. Il Principe del Bernal 05/09/2010 alle 5:42 pm

    http://www.sportmediaset.mediaset.it/calcio/articoli/articolo41336.shtml

    Cocker comment d’ufficio a Balotelli.

    “I’m not a bad boy”.
    “I’m a reach boy”.

  6. Brizio 05/09/2010 alle 3:58 pm

    non ci sono parole.
    solo pelle d’oca

  7. Biz65 05/09/2010 alle 2:17 pm

    Redazione,
    sono spariti ben 2 commenti miei; un caso o siete diventati Censori come Bocca ?

  8. Pictor 05/09/2010 alle 1:30 pm

    http://www.goal.com/it/news/64/curve-e-tifosi/2010/09/05/2103945/ibra-%C3%A8-tornato-in-italia-per-due-motivi-vincere-ed-essere

    Ibra, stai copiando l’idea sconsiderata della Pisella (originariamente conosciuta come Operazione simpatia). Attento all’ultimatum della tua exexex-squadra che potrebbe farti causa per averle rubato il diritto d’autore.

  9. Pictor 05/09/2010 alle 12:01 am

    Llaneli batte TNS, i Scarlets perdono a Treviso, ma oggi siamo il 4 settembre 2012 ??? Parafrasando il mitico Sugar Z. Fornaciari, in un’altro senso, pero’ “…prevedo inondazioni”

  10. Il Principe del Bernal 04/09/2010 alle 9:52 pm

    http://www.llanelliafc.org/reds/index.php

    e sticazzi

    Subito nei preferiti…

  11. robsot 04/09/2010 alle 8:11 pm

    ora va meglio!!!! il sito senza la faccia di merda di galliani è tutta un’altra cosa!!!!

  12. Alto e bello 04/09/2010 alle 1:21 pm

    @boombastic
    OK. Quindi mi tengo il cocker comment fino a giugno del 2011. Se poi lo voglio a titolo definitivo pago un paio di milioni di zloty in 15 rate e non se ne parli più.

    Già che ci siamo, il Llanelli ha lo stadio di proprietà? e i diritti di sfruttamento dell’immagine della ZJones non gli spetterebbero almeno in parte, per il discorso della nonna bigliettaia?

  13. boombastic 04/09/2010 alle 12:48 pm

    @Alto e bello
    Vorrà dire che il cocker comment è in prestito con dirito di riscatto

  14. dante 04/09/2010 alle 10:18 am

    … non ho capito… mi guardo 2.09 minuti di filmato per scoprire che la squadra per cui avrei dovuto fare il tifo ha perso 2 a 0 in casa?… ma avrete mica intenzione di farci abituare a qualcosa di ben più mostruoso?

  15. JulioCesar capocannoniere 03/09/2010 alle 11:26 pm

    Ma di che parla questo post? Troppo lungo, non mi va di leggerlo (quando uno è intellettuale…)

  16. Pictor 03/09/2010 alle 10:26 pm

    La Nazionale vince ed il “cul de l’hippy” viene rimpiazzato dal “cul de Prando”.

  17. Pictor 03/09/2010 alle 9:41 pm

    Ah si, hai ragione cIa, mille grazie. Da quando abbiamo trasferito Ibra Quattrostagioni, non seguo piu’ le fagiane che sono potenzialmente problematiche per lo spogliatoio.

  18. cla 03/09/2010 alle 9:07 pm

    @Pictor.. credo sia quella gran fagiana di Paris!!

  19. Alto e bello 03/09/2010 alle 8:30 pm

    scusa boombastic non avevo visto il tuo commento.

  20. Alto e bello 03/09/2010 alle 8:29 pm

    Il reportage mi sembra incompleto. Non parlate affatto del signore del Llanelli.

  21. Pictor 03/09/2010 alle 6:53 pm

    Cazzo, ho sorvolato che Fester non c’e piu’!!! Una vittoria del popolo delle liberta’, cazzo, colevo dire del popolo e della democrazia. Ma chi e’ colei/colui al suo posto?

  22. Pictor 03/09/2010 alle 6:45 pm

    Ma volete seguire proprio il Llaneli che come partenza e’ messo peggio di noi? Delle 3 giocate, loro hanno 2 partite perse e 1 vinta e giocano contro i Nuovi Santi che hanno pure fatto le qualificazioni per Sticazzi EuroLeague e sono attualmente la miglior squadra della Serie A gallese. Ma dai, non capisco sta politica d’investimenti della redazione: unica giustificazione comprensibile e’ il desiderio d’acquisto dei diritti sull’avatar della Zeta-Jones per il nostro sito da mettere (possibilmente ignuda) al posto di quella gnocca di Fester. [NdIorg – Noi tifiamo solo Aberystwyth, ma ormai abbiamo la magli nerazzurra del Llanelli da indossare]

  23. maurizio 03/09/2010 alle 6:05 pm

    oggi ho saputo che la pornostar vittoria risi è tifosa della pisella, che sfiga che hanno, noi invece abbiamo donna prassede vuoi mettere?

  24. Rafanello 03/09/2010 alle 5:07 pm

    se posso dire, galliani biondo su corpo di fagiana disturba anche la mia navigazione

  25. uter 03/09/2010 alle 4:31 pm

    noto con disappunto che anche il Llanelli ha la sua fagiana. e noi? [NdIorg – dilemma: meglio niente o una Ferilli noventenne?]

  26. boombastic 03/09/2010 alle 4:16 pm

    “Come Stein chi? …ma sì dai, Stein… Jock Stein… il Signore de Llanelli…”

  27. Prozio 03/09/2010 alle 4:06 pm

    Ma non diciamo eresie: a Llanelli giocano a calcio solo le femminucce che non riescono a trovar posto nella leggendaria formazione di rugby degli Scarlets. Un po’ come la nazionale di calcio della Nuova Zelanda: sfigati senza speranza, chiunque riuscirebbe a sotterrarli di gol.

  28. robsot 03/09/2010 alle 3:08 pm

    quando toglierete quell’ooscena testa di galliani dal corpo della gnocca !???? non si può guardare……….

  29. niconico 03/09/2010 alle 2:44 pm

    Sarebbe anche ora di tornale al lavoro però

  30. interator 03/09/2010 alle 2:11 pm

    @Il Principe del Bernal

    sono comunque il vincitore morale

  31. davideazn 03/09/2010 alle 2:09 pm

    ops. volevo scrivere grandissimi
    ma avevo la mano sinistra posizionata male..

  32. davideazn 03/09/2010 alle 2:09 pm

    htsnfiddimi

  33. ifixtcentcen 03/09/2010 alle 2:07 pm

    Jock Tazza merda. Ovviamente detto con rispetto. Boombastic cocker comment

  34. boombastic 03/09/2010 alle 2:01 pm

    Ottimo reportage, molto esaustivo.
    Certe cose le sapevo già, me le aveva dette Jury Chechi, anche lui grande esperto de Llanelli.

  35. Il Principe del Bernal 03/09/2010 alle 1:59 pm

    @ Interator

    Mi spiace…sei secondo…….come la Rommerda!

    Ora non piagne però o dire che ho rubato 😀

  36. interator 03/09/2010 alle 1:57 pm

    primo!

    Jock Stein cacca!!!

  37. Il Principe del Bernal 03/09/2010 alle 1:55 pm

    Primo!
    E dopo essermi fatto pure tutto il giro panoramico!!

    Cazzo….ora posso anche tornare alla homepage senza tornare indietro dal browser!!

    CHE SBURRO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: