Interistiorg

Il sito che vi amerebbe tutti, se solo ne avesse il tempo

Archivi giornalieri: 14/09/2010

Il Milan cita, noi Tarzan

“E poi c’era l’arbitro comunista, la bandierina non va alzata, quelli del Cesena erano drogati, gli alieni Gangabanga hanno lasciato la Roma e ora attaccano noi”

Dietrologia per dietrologia: ma se Ibrahimovic avesse sbagliato il rigore perché convinto trotzkista?

Per non parlare di Allegri: quello è livornese e lo sanno tutti che i livornesi stanno a sinistra del Partito Comunista Cinese.

A voler giudicare Yepes dal look, tra l’altro, si direbbe proprio che è un simpatizzante dell’esercito zapatista.

Silvio, riflettici su: in che pasticcio ti sei cacciato con sta campagna acquisti!

Al Milan piangono tutti tranne Ibra perché “No woman no cry“.

Comunque non abbiamo niente contro gli omosessuali: a noi danno fastidio anche gli eterosessuali che si baciano appoggiati alle macchine.

Due giornate a Burdisso: rischiare di compromettere la carriera di un collega costa come applaudire l’arbitro. Il vento del nord soffia alto.

Grandi domande per chi non c’ha un cazzo da fare: se Burdisso avesse fatto quell’intervento su Totti?

Galliani attacca gli arbitri: così si fa un favore al terrorismo.*

Il Milan cita la Fifa: “Se un assistente arbitrale non è totalmente sicuro circa blablablabla“. Con un Robinho in questo spolvero è chiaro come solo i poteri occulti possano fermarli.

Il dubbio di Goomdabe Rafanello: “Sneijder su inter.it: “Non credo che il Twente sia il Calimero della Champions League”… ma avrà *proprio* detto Calimero?“. Calimero in olandese significa ‘buongiorno’.

L’Aston Villa interrompe il filotto dello Stoke: grazie lo stesso, ragazzi.

Tony Pulis: gli muore la madre, ma lui riesce ad arrivare in tempo per il secondo tempo e per far vincere la squadra. I gallesi non hanno tempo da perdere in smancerie.

*va di moda dirlo.