Interistiorg

Il sito che vi amerebbe tutti, se solo ne avesse il tempo

Vincono le forze controrivoluzionarie. Proletari del calcio unitevi e lottate!

Oddo Krumiro. Ecco il durissimo comunicato del Sindacalinteristiorg rivolto ai calciatori che non ci stanno: “quale parte di questo NO non vi è chiaro?”.

Come era largamente anticipabile le spinte controrivoluzionarie all’interno dell’appena nato Sindacato Bolscevico dei Lavoratori del Calcio hanno tramato alle spalle dei proletari del pallone rendendo vana l’ormai prossima presa del potere da parte delle classi lavoratrici. E’ notizia di pochi minuti fa infatti che il programmato sciopero dei calciatori del 25-26 settembre, primo passo della programmata avanzata rivoluzionaria da noi già auspicata, è stato annullato unilateralmente dalla direzione del SiBLaCa.

I leader menscevichi dell’organizzazione hanno tradito le aspettative del popolo, in cambio di una borghese manciata di giorni di ferie e di vane promesse sulle importanti e legittime richieste che i calciatori proletari avevano sottoscritto con forza solo pochi giorni prima.

Ebbene: compagni, calciatori, proletari del calcio, è arrivato il momento di dire no! E ai padroni della filiera che sfruttano i migliori anni della vostra vita in cambio di quattro spicci (beh, quattro milioni di spicci, ma non facciamone una questione di lana caprina), e che vi chiederanno a che cosa dite di no, rispondete fieri e con il viso gonfio e rosso di rabbia proletaria: quale parte di no non vi è chiara?

Noi, solidali rivoluzionari degli spalti, siamo con voi. Disobbedite al compromesso vile e vigliacco della direzione controrivoluzionaria del sindacato e seguite i nostri consigli per riconquistare una posizione di forza.

1. immediata dichiarazione clandestina e anonima (mi raccomando, non vi esponete perché i padroni della Lega non fanno prigionieri!) di indisponibilità alla mediazione sancita unilateralmente e senza alcuna consultazione dei lavoratori del calcio da parte del sindacato

2. contestuale dichiarazione di stato di agitazione permanente

3. organizzazione del già citato sciopero a gatto selvaggio dei compagni calciatori: il nostro suggerimento è quello di partire dagli stopper per conquistare le simpatie del popolo con partite dall’imponente numero di goals

4. preparazione di dichiarazioni post partita casuali: come già insegnano i precedenti momenti rivoluzionari sarà una risata che li seppellirà

5. organizzazione di una mobilitazione imponente sotto le finestre della Lega Calcio: cortei convergenti dalle principali sedi di allenamento fino a via Rosellini, con contestuale lancio di palloni e scarpe con tacchetto in titanio verso gli edifici padronali e assedio fino a che la controparte non capitolerà.

Sarà là, sotto un diluvio di schegge di vetro e nel frastuono delle urla di un capitalismo del calcio morente che ci incontreremo. Sarà là che celebreremo la nostra vittoria, il ritorno ad un calcio a misura di uomo, a misura di calciatore proletario.

Hasta la victoria. Siempre, companeros!

Nero

Leggi il progetto

35 risposte a “Vincono le forze controrivoluzionarie. Proletari del calcio unitevi e lottate!

  1. jamayy 22/09/2010 alle 3:39 pm

    @wesley78

    guarda che andare dalla Stazione centrale fino in Istria in un’ora e mezza non è poi cosi male. Sei anche fortunato perchè passando da Sondrio hai evitato il passante di Mestre dove c’è sempre casino

  2. InterClubQingDao 22/09/2010 alle 2:56 pm

    Curiamo l’immagine di vari calciatori (in genere, tutti i frequentatori di escort sono a contratto con noi).
    Nell’occasione dello sciopero, proponiamo una serie di dichiarazioni da rilasciare in eventuali interviste:

    1) Non lo faccio per me, ma per i compagni del campionato d’Eccellenza.
    2) Non vogliamo vendetta, ma solo che nessuno abbia più a soffrire in futuro quello che è toccato a noi.
    3) Voglio essere di esempio per i miei figli, eventualmente anche per quelli illeggittimi o non riconosciuti.
    4) I soldi non sono importanti, sono altri i valori dello sport.
    5) L’arbitro Moreno non era un’eccezione, la nostra è un’attività lavorativa da considerare usurante.
    6) Viviamo nell’angoscia dei paparazzi, avete visto quello che hanno fatto a Coco? Provateci voi ad uscire dall’Hollywood di notte.
    7) Quando smettiamo di giocare, abbiamo necessità di un sostegno psicologico e di una reintroduzione (non come quelle di Coco, eh) nella società: vi rendete conto che non sappiamo neanche come si paga una bolletta?
    8) Mi devo rifare delle azioni sulle miniere di platino del Belize che mi hanno fatto comprare: non esistono.
    9) Non ci avvertono mai che in UK si guida a sinistra.

  3. jamayy 22/09/2010 alle 12:22 pm

    @columbus e’ da cocker comment

    Zanetti stop 2 giornate :

    Si è Rotto i Coglioni di giocare…

  4. columbus 22/09/2010 alle 11:59 am

    Zanetti stop 2 giornate :

    Si è Rotto i Coglioni di giocare…

  5. cla 22/09/2010 alle 11:19 am

    Ag. Sneijder: “Non troviamo l’accordo sul rinnovo”
    Sti procuratori sono più scontati delle parole di galliani davanti alla lega calcio…

  6. Wesley78 22/09/2010 alle 10:54 am

    1 ora e mezza per arrivare dalla Stazione Centrale in Zara….con i mezzi.

    Ciccio Benitez ci avrebbe messo meno tempo a piedi….

  7. jamayy 22/09/2010 alle 10:50 am

    questo vortice di nuovi header mi fa venire voglia di mandarvi a dar via l’ider!!!!!!

    domanda alla redazione di IORG2.org:

    voi le pagelle le avete fatte vero? il problema è che con la nuova grafica, il nuovo sito, wordpress sal cavolo cosa non sapete più dove le avete postate e non sapete come ritrovarle, giusto?
    a meno che non abbiate aderito allo sciopero indetto dal compagno Oddo e dal SIBDLC, nella speranza che il suddetto avesse le palle del Capitano e non revocasse lo sciopero, organizzare una caccia al tesoro cibernetica?

  8. pastis 22/09/2010 alle 10:49 am

    Agli oppressi della pedata si uniscono i cervelli fini: la prossima settimana si prospetta il blocco dell’attività didattica nelle università italiane. Gli oppressi però non potranno esser precettati, che non c’è nessuno più oppresso di loro.

  9. direttore 22/09/2010 alle 10:40 am

    RICHIESTA CONTRIBUZIONE STRAORDINARIA

    a seguito dell’accordo 21/09/2010 e del successivo protocollo d’intesa 22/09/2010 sono stati stabiliti i termini e le condizioni per la raccolta del contributo da € 30.000,00 (p.p.) che il Sindacato Bolscevico dei Lavoratori del Calcio richiede ai lavoratori NON iscritti al sindacato a titolo di “rimborso nota spese nostro rappresentante ODDO MASSIMO presso Lega Calcio” a fronte della proficua attività di negoziazione dallo stesso svolta ed i cui risultati interessano tutti i lavoratori per i quali viene applicato il CCNL.

    E POI…CHE CAZZO…LUI HA STUDIATO E SE LI MERITA.

    OH!

  10. Sindrome Coreica 22/09/2010 alle 9:46 am

    Ma Catone è ancora disoccupato? Se sì, qualcuno gli trovi un lavoro purchessia, chè qui tra nuovo sito, nuova grafica, Nuovo Sport non si capisce più una mazza…in compenso, non si vedono più nè pagelle nè fagiane. E’ crisi Catone!

  11. gomelsky 22/09/2010 alle 9:31 am

    al funerale del povero militare ucciso in Afghanistan si ripete la buffonata della parata di politici in lacrime: il paese si blocca per un professionista ben pagato (e ben consapevole del rischio che comporta il suo mestiere) mentre , nell’indifferenza, ogni giorno, muoiono operai da mille euri al mese o pompieri o, peggio, poveri calciatori trattati come oggetti.

  12. dante 22/09/2010 alle 9:26 am

    Prostituzione Intellettuale:

    Inter.it – Zanetti fermato per una settimana…
    Radio Capital – Zanetti fermo per un mese…

  13. reMOUntada 22/09/2010 alle 9:23 am

    Dopo oltre 200 partite, 5 anni di campionato ecc….si ferma l’highlander, il capitano, el tractor, duracell (da oggi detto anche “lo scoglionato”)…propongo 10 minuti di sciopero dal lavoro…quello vero CRAPONI!

  14. reMOUntada 22/09/2010 alle 9:21 am

    Ranieri: Noi abbiamo le palle!
    Zanetti: Io non più!

  15. ciriaco sforza 22/09/2010 alle 9:19 am

    l’avvocato di Moreno dichiara:” mavalàààà ….L’FBI si sà, è di sinistra e comunque lui è solo l’utilizzatore finale”.

  16. ciriaco sforza 22/09/2010 alle 9:12 am

    Moreno arrestato con 6 kg. di eroina nelle mutande dichiara:”L’FBI è di sinistra e comunque sono solo l’utilizzatore finale”

  17. jamayy 22/09/2010 alle 9:08 am

    l’italiano è un optional oggi (come all’inter): il biglietto (maschile) glielo (il biglietto) ha (verbo) pagato Agricola (famoso farmacista di torino)

  18. ciriaco sforza 22/09/2010 alle 9:07 am

    Ranieri:”noi abbiamo le palle”…..a Claudiè, noi abbiamo Mariga!!!

  19. jamayy 22/09/2010 alle 9:06 am

    e comunque se “Banitez non vende fumo” “Moreno spaccia cocaina”.
    Dalle intercettazioni verrà fuori che il biglietto a Byron gliela pagato Agricola

  20. dante 22/09/2010 alle 9:04 am

    Moreno trovato con 6 kg. di cocaina nelle mutande… ma si credeva di esere Rocco Siffredi??

  21. jamayy 22/09/2010 alle 9:00 am

    rivoluzione proletaria o no protesto vivacemente per il seguente motivo:

    se il faccione dell’AD del BBilan era ancora minimamente accettabile perchè sopra al corpo di quella topa di Paris, non posso rovinarmi la giornata aprendo il mio primo sito giornaliero preferito e trovarmi il Rom svedese (ancora per poco svedese, perchè la Lega scandinava fra un pò lo caccia) con la maglia delle merde in mano.
    Per onesta intellettuale (e non per prostituscione intellectuale) devo dire che la frase che descrive il sito però è molto bella (ma non basta)

    tira sul L’hasta siempre

  22. Pictor 22/09/2010 alle 8:52 am

    Compagni calciatori,
    volete che gli stadi, dove svolgete la vostra causa proletaria, portino i vostri nomi? E pure le vie e perche’ no – anche le citta’ ? Non e’ lo sciopero di una giornata che vi condurra’ verso codesta nobile causa. Soltanto la lotta operaia quotidiana fatta di duro lavoro, “studio, studio e solo studio”, come disse il nostro beneamato compagno Vladimir Iliijic Uljanov, fara’ si che un giorno i vostri Presidenti dedicheranno alla vostra memoria monumenti e stadi di proprieta’ comune per portare avanti la prospettiva della classe operaia motivando i giovanissimi pionieri a continuare su questa strada. Compagni, ricordiamoci che la storia ci insegna di statisti, rivoluzionari e altri accomunati dalla nobile causa della lotta contro lo sfruttamento, di cui ci ricordiamo nelle ricorrenze ma non solo. I nostri eroi fanno parte dei nostri pensieri quotidiani dandoci forze necessarie nella nostra lotta.

  23. pregianza 22/09/2010 alle 8:44 am

    Le idee trotskiste del compagno Oddo sono state soffocate nel sangue.
    Propongo una grande manifestazione di piazza a supporto dei compagni calciatori!

    Se autunno caldo deve essere, autunno caldo sia!

  24. Pingback:Vincono le forze controrivoluzionarie. Proletari del calcio unitevi e lottate! | Online REL

  25. InterClubQingDao 22/09/2010 alle 1:13 am

    Più Hilton, nel senso di più gnocchevole.

  26. InterClubQingDao 22/09/2010 alle 1:12 am

    Anche se in China non si usa far votare la gente, perchè non si mette ai voti l’header più Hilton?

  27. InterClubQingDao 22/09/2010 alle 1:09 am

    Da noi in PRC il comunismo non è stato ancora abolito. Quindi Oddo può venire da noi così lo rispediremo in Italia come massaggiatore.

  28. a.j 22/09/2010 alle 12:25 am

    C’e’ la necessita’ di creare basi rivoluzionarie all’estero per appoggiare la lotta e far conoscere al mondo la vergognosa condizione in cui si trovano i compagni, anche per evitare che il bubbone del capitalismo si diffonda oltre confine.

  29. Rafanello 22/09/2010 alle 12:12 am

    Il padronato morde! Compagno Profumo licenziato, con miseri 40 milioni di euro di buonauscita. Ma la moglie del compagno, Compagna Ratti, riscalda i cuori del proletariato dichiarando «Io e mio marito siamo serenissimi, non è la fine del mondo, non c’è solo Unicredit, ci saranno altre opportunità»

  30. gervaso 21/09/2010 alle 11:24 pm

    Contrariamente agli amministratori del sito a qualcuno la fagiana piace ancora…
    ed è pure ben conosciuto, vero ??

    http://www.corriere.it/cronache/10_settembre_21/finta-escort-adesca-calciatori-premier-league_c1a3bfa4-c594-11df-9714-00144f02aabe.shtml

  31. Alto e bello 21/09/2010 alle 10:31 pm

    (continua) caro compagno gomelski, in segno di solidarietá stampiamoci le magliette “io sono Paradorn”!!

    [NdIorg – faremo un fondo “Paradorn Singh” così che qualche vietnamita sfruttato si laurei. Non Paradorn che ci serve per i palloni]

  32. Alto e bello 21/09/2010 alle 10:28 pm

    @gomelski

  33. gomelsky 21/09/2010 alle 9:46 pm

    Paradorn Singh, operaio di 7 anni in una fabbrica Nike di Nuova Dehli, si è incatenato al cancello dello stabilimento motivando così il suo gesto: “fanculo! mi rifiuto di cucire per 18 ore al giorno, guadagnando 6 dollari al mese, palloni che poi verranno usati in Italia da dei calciatori che, poveracci, vengono trattati come oggetti!”

    [NdIorg – la tua denuncia mette la pelle d’oca a tutti. Grazie, goombade coraggio!]

  34. nerazzurro80 21/09/2010 alle 9:45 pm

    Ragazzi secondo come la Roma.
    Per chi non lo avesse ancora visto:

    Semplicemente FE NO ME NA LE!!!!!!

  35. Anthony 21/09/2010 alle 9:42 pm

    primo, unico, solo!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: