Interistiorg

Il sito che vi amerebbe tutti, se solo ne avesse il tempo

Maicon ricattato: non è Corona, non è Il Giornale. Ecco i nomi


Il ricatto:
“Firma o ti verrà la diarrea”

L’agente di Maicon: “Non vorrei che qualcuno lo ricattasse per costringerlo a firmare il rinnovo”. Noi sappiamo bene di chi si tratta: la blogosfera collezionistica.

L’agente di Maicon: “Io, per primo, sono stato sorpreso da come stanno andando le cose in questo momento“. Eh certo: gli stramaledetti della blogosfera collezionistica, prima fanno manbassa di lingotti preziosi, poi ti fanno gli agguati.

12 risposte a “Maicon ricattato: non è Corona, non è Il Giornale. Ecco i nomi

  1. lumbard 07/10/2010 alle 3:34 pm

    Un ultimatim stile pisella?

  2. robsot 07/10/2010 alle 2:21 pm

    ma è possibile che sti procuratori del cazzo non sappiano stare al loro posto ???!!! appena i loro assistiti fanno un paio di belle partite pronti a chiedere milioni di aumento quando poi sono in un momento no fanno dichiarazioni alla stampa facendo intendere che la colpa è dell’allenatore o della società !!!!! PROCURATORI ANDATE A CAGARE , PARASSITI !!!!!

  3. InterClubQingDao 07/10/2010 alle 12:41 pm

    Ricatti? Magari esserne capaci.
    Vantaggi dello stile Ladri-carogne:
    1) Vinci circa 29 scudetti.
    2) I tuoi tifosi crescono di numero e incassi un sacco di diritti televisivi.
    3) Se ti scoprono, perdi al massimo 2 scudetti e cambi serie per un solo anno.
    4) Dopo poco inizi a straparlare di scudetti conquistati sul campo, col sudore del doping e con le Maserati 4 porte.
    5) Ti cresce un bel monociglio, accattivante e sexy.

  4. caperucitaroj@ 07/10/2010 alle 8:21 am

    a Pedrus
    Per colpa tua sto ridendo come una deficiente e in ufficio mi stanno guardando tutti come fossi pazza.

  5. pedrus 06/10/2010 alle 7:30 pm

    IL CODICE CALIENDO
    Milano, corso Vittorio Emanuele. Nella sede dell’Internazionale Football Club, Marco Branca, il curatore della Blogosfera collezionistica, ferito a morte, si aggrappa con un ultimo gesto disperato a un pallone di marmo, fa scattare l’allarme e le grate di ferro all’entrata della sala immediatamente scendono, chiudendo fuori il suo inseguitore. L’assassino, rabbioso, non ha ottenuto quello che voleva. Al curatore restano pochi minuti di vita. Si toglie i vestiti e, disteso sul pavimento, si dispone come l’uomo di Via Vitruvio, il celeberrimo disegno nel grano lasciato dagli alieni Gangabanga. La scena che si presenta agli occhi dei primi soccorritori è agghiacciante: l’uomo disteso su un letto di lingotti d’argento è riuscito, prima di morire, a scrivere alcuni numeri, poche parole e soltanto un nome: Antonio Caliendo.

  6. Kanone 06/10/2010 alle 6:12 pm

    Caliendo un uomo (?) un perchè.

  7. effetea 06/10/2010 alle 3:39 pm

    siamo sicuri che non abbiano una parte anche gli alieni gangabanga?

  8. caperucitaroj@ 06/10/2010 alle 2:34 pm

    Io, l’altra sera, sono tornata tardi a casa perchè ho partecipato ad una riunione a scuola di mia figlia. Mentre mi accingevo a parcheggiare l’auto nel box, all’improvviso, ho visto una luce accecante blu. Poi ho sentito un urlo agghiacciante “Firmaaaaaaaaaa!!!!”. Io me la sono quasi fatta sotto per la paura. Pensando di aver dimenticato di firmare il verbale di riunione e di aver chiuso l’abito di Suor Lauretta per sbaglio nella portiera e di essermela trascinata fino a casa, ho iniziato a balbettare “certo, certo”. Invece, mica erano quelli della Blogosfera collezionistica che cercavano quel piciazza di Maicon e avevano sbagliato indirizzo?!!! State attenti gombadi. State attenti.

  9. gervaso 06/10/2010 alle 2:23 pm

    Quarto come il potere di Caliendo.

  10. Il Daddy 06/10/2010 alle 2:22 pm

    Io aMMaicon lo farei firmare vicino a Tiziano Ferro!

  11. caperucitaroj@ 06/10/2010 alle 2:19 pm

    seconda Ibra peto

  12. human case 06/10/2010 alle 1:51 pm

    primo….Rajola merda

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: