Interistiorg

Il sito che vi amerebbe tutti, se solo ne avesse il tempo

Archivi giornalieri: 07/10/2011

Steve Jobs è morto, ma… hey! noi siamo sempre Campioni del Mondo!

Alla Nazionale preferiamo
le lezioni dell’Università
Nettuno

Bentornato a goombade Califfo, che ci ha fatto preoccupare

Per fortuna dalla noia ci salva goombade Tokuchi Toua: ecco tutta la triste storia del Folgore Verano. Un esempio di come un tempo per vedere grande calcio non bisognava andare fino a Glossop, bastava stare in paese.

E in caldo abbiamo anche le foto degli stadi delle Far Oer.

E quando stai per morire di noia, scopri che goombada Cape è stata coinvolta in un catfight. Sono queste le cose che danno allure a un sito.

Certo che in ‘sti giorni non succede proprio niente.

Ibra: “Il calcio non mi brucia più dentro“. Normale: all’inizio fa abrasione, poi la pelle si elasticizza.

Noia, noia, noia: manco un Agnelli che ne vuole 29.

Mentre noi ci annoiamo guardate cosa succede nelle West Midlands: di fronte ai nostri occhi un uomo ha cresciuto un cavolo gigante. ATTENZIONE: sull’arcinoto cavolo gigante di Stourbridge ci invia delle breaking news il goombade interclubqingdao

“Il cavolo di Stourbridge è stato coltivato da un ingegnere in pensione e bisnonno di 74 anni, il Sig. Tony Southall. La coltivazione è iniziata nel Marzo scorso e si è completata in data 3 Settembre, quando Mr. Tuttosud è diventato l’”uomo a cui brindare” per il cavolo di 25 lb. Il segreto della coltivazione è stato una secchiata di pipì (a bucket of wee).”Il cavolo è stato donato alla cucina di una casa di cura e Mr. Tuttosud ha ricevuto in premio una bottiglia di whisky. Tony ha anche confessato di parlare alle sue piante: “Se non crescete, finite nell’immondezzaio”.”