Interistiorg

Il sito che vi amerebbe tutti, se solo ne avesse il tempo

San Siro, fine primo tempo, 4-0, il Bovisa si alza: “Deluso, poco gioco, solo individualità”. Intitolategli lo stadio

Icardi tripla: questa è la fortuna di avere un centravanti con la testa a posto. Vent’anni e già quattro figli.

Domani si riparte con “The great reflections of interistiorg”. Primo Rabah con “Malmoe su Brionvega”, a seguire uno ogni due giorni: Macri e la valigia allo stadio, il nonno che non era “TERRONE” di Gabrilito e il coraggioso coming out di Gigimeroni.

92 risposte a “San Siro, fine primo tempo, 4-0, il Bovisa si alza: “Deluso, poco gioco, solo individualità”. Intitolategli lo stadio

  1. interclubqingdao 15/09/2014 alle 8:09 pm

    L’unico che si caga addosso è il demente toscano.

  2. ilreditonga 15/09/2014 alle 7:30 pm

    Siete solo dei tifosotti…
    Con Stramaccioni eravamo secondi a due punti dalla Juve alla tredicesima giornata con lo scontro diretto del ritorno da giocare in casa.
    Con Mazzarri l’anno scorso (7-0 al Sassuolo) eravamo partiti benissimo e poi è finita come è finita.
    Il Re si augura di essere smentito, come lo è stato ieri, ma crede che il nodo dei maledetti tre stopper prima o poi tornerà al pettine.
    Di partite fatte bene il Re, prima di diventare ottimista, ne vorrebbe vedere quattro o cinque di seguito, o meglio 10 azzeccate su 12 consecutive

  3. buffalo (@buffaloman89) 15/09/2014 alle 7:23 pm

    ma basta co sto Torino, è stato un pianto e lo abbiamo visto tutti ma le scelte erano quelle e le 2 punte non ce le avevi, ha provato insieme i due mediani/cani per la prima volta e gli è riuscita male.
    basta anche co sta storia che i tre centrali marcano il nulla, non sono direttive di nessuno è solo che si cagano addosso dalla paura, è bastato piazzargli davanti uno che corre e fa filtro per davvero al posto di Cambiasso per poter fare finalmente un abbozzo di sto cazzo di pressing alto.
    Ma soprattutto basta con sta storia che l’anno scorso abbiamo fatto sempre cagare, l’anno scorso abbiamo fatto spesso cagare perché noi di nostro facevamo cagare, ma la maggior parte dei pareggi sono arrivati dopo caterve di pali e traverse, decine di rigori non dati e una quantità infinita cappelle difensive sulle quali Mazzarri oggettivamente non ha responsabilità.

  4. Jack Cat 15/09/2014 alle 7:04 pm

    cmq i pagelli non ci starebbero male facile parlare quando si va male…

    medel, kovacic e icardi 8 e non sto a dire perchè
    hernie, osvaldo, ranocia, guaro, jj (parrucco a parte), andreolli dodo 7 e non sto a dire perchè
    nagatomo handa mbaye e palacio 6 e non sto a dire perchè

    e a parte il fatto che nin dico perchè mi pare che ci potete stare con le pagelle

  5. Jack Cat 15/09/2014 alle 6:58 pm

    insomma con 17 vittorie in casa e 17 pareggi fuori ce la possiamo fare

  6. Jack Cat 15/09/2014 alle 6:48 pm

    io l’unico momento di nonestasi ce l’ho guardando il parrucco di juan
    per il resto
    lasciatemi godere

  7. Jack Cat 15/09/2014 alle 6:44 pm

    io sono del partito scudoduro e mazzarri è il mio profeta
    mi sto gia imbottendo le mutande di esplosivo
    e sul carro c’è posto
    🙂

  8. alinghi2 15/09/2014 alle 6:35 pm

    Infatti cantava la canzone di Povia:Alex era gay e adesso sta con lei
    😉

  9. elmichetta 15/09/2014 alle 6:32 pm

    alinghi,
    pensava che Alex era gay

  10. interclubqingdao 15/09/2014 alle 6:32 pm

    Cosa rimprovero a Mazzarri per la partita di Torino.
    1) In non possesso palla, la squadra si ritirava fino alla metà campo e solo da lì iniziava a pressare e Mazzarri non invitava a M’Vila ad alzare il baricentro, segno che li voleva bassi. E non era certo la prima volta.
    2) Ranocchia era senza uomo e non era autorizzato a salire per prendere il primo avversario disponibile (tipo quello che gli chiede Conte in Nazionale), così Ranocchia non aveva niente da fare e avevamo un uomo in meno nella manovra. Anche questo lo abbiamo già visto, contro il Napoli lo scorso campionato giocò con 4 liberi.
    3) Kovacic doveva presidiare una zona del campo (la sinistra in avanti) e non era libero di svariare dietro Icardi, come dovrebbe fare una seconda punta.

    Pronti via, ha lasciato due punti per strada, con la scusa che il “Torino stava messo” in un momento particolare, s’è visto con la Samp come “stava messo”.

  11. alinghi2 15/09/2014 alle 6:27 pm

    Ma la Kostner e’ juventina?Dira’ che non sapeva nulla e tutti come fessi ad applaudirla?
    Insomma,il fidanzato entrava in camera da letto conciato come Neil Armstrong quando ha fatto i primi passi sulla luna e lei non sospettava nulla?
    Per non parlare degli incontri nei posteggi con Michele Ferrari.Lei in macchina ad aspettare e non si chiedeva nulla?Che pensava?Che voleva fare lo scambio delle coppie?

  12. Silvester Adiwolf 15/09/2014 alle 6:22 pm

    Uno che te lo infila dentro da ogni posizione era scontato dedicasse il godimento per questa prestazione di assoluto sfondamento al suo bersaglio preferito. Prendilo wanda, e’ tutto per te.
    Hot trick.

  13. elmichetta 15/09/2014 alle 6:14 pm

    quingdao sono nato coperto d’oro come un bizantino.
    Per questo ti dico che uno una cosa cosi’ la fa solo e sempre per guadagnarci, che sia di qui, o di la’ .
    A meno che tu sia nato coperto d’oro o petrolio, come Massimo Moratti, Tamim bin Hamad Al Thani e me… allora e’ tanto per.

  14. micciacorta 15/09/2014 alle 6:04 pm

    Io che non sono tecnico a wm rimprovero, nella partita con il Torino, che abbiamo fatto cagare a spruzzo… più o meno come nel 90% delle occasioni da un anno a questa parte. E di aver perso i primi 2 punti in campionato.
    Con il Sassuolo non l’ho vista ma credo ci sia stato da divertirsi. E infatti a wm non rimprovero niente.

  15. focusreload 15/09/2014 alle 5:35 pm

    alex schwazer dormiva con una macchina invece che con karolina costner. Chi ha il pane ma non i denti.

  16. Calooleft (@calooleft) 15/09/2014 alle 5:34 pm

    interclubqingdao, ma tu di preciso cosa rimproveri a mazzarri per la partita di torino?
    Io 1) che ha lasciato per tutta la partita kovacic nel ruolo di trequartista (ma c’è da sottolineare che anche il croato era palesemente in giornata no) e 2) che negli ultimi 10 minuti poteva provare ad inventarsi qualcosa, tipo un 4-4-2 in linea con tutti i 4 terzini sulle fasce (ma era una mossa azzardata e molto impopolare togliere uno fra hernanes e kovacic per mettere un terzino a 10 minuti dalla fine di una partita che devi provare a vincere…). Ricordati che guarin e palacio erano indisponibili, ed osvaldo a metà servizio.

    Nel secondo tempo c’erano in campo praticamente gli stessi 11 che ieri hanno demolito il sassuolo…

  17. interclubqingdao 15/09/2014 alle 5:24 pm

    Elmichetta, come bizantino saresti riuscito una meraviglia. Essere un po’ sotto o essere un po’ sopra può equivalere a un sostanziale pareggio, non credo che guadagnare 3 milioni o perdere 3 milioni possa costituire una diversità enorme su un fatturato di 190 milioni.
    Oltre tutto il ragionamento può essere:”Ne guadagno 40 all’anno e li spendo tutti quanti negli esercizi successivi, anziché distribuire i dividendi”. Un’altra formula di sostanziale pareggio.

    Voglio dire che, secondo me, nessun presidente compra una squadra di calcio per guadagnarci, al massimo, se non sono degli sceicchi, possono vedere l’investimento nello sport come una spesa pubblicitaria o di marketing in generale, un costo a favore di altre loro attività.

    Questo di principio, poi so benissimo che il proprietario dei Clippers ha venduto (forzatamente) la società con una plusvalenza di 1,3 miliardi di dollari.

  18. Piedediporco (ex Kanone) 15/09/2014 alle 4:52 pm

    Al Milan devono avere un osservatore solo ed esclusivamente per i portieri.
    Alla Marotta per intenderci.

  19. elmichetta 15/09/2014 alle 4:44 pm

    quingdao: no non esiste come concetto.
    Tu non faresti mai investimenti di centinaia di milioni dormendo sereno con uno zero sulla casellina del bilancio a fine anno.
    E poi non esiste la capacita’ di predirre e realizzare uno zero, su queste cose.
    Esiste una dinamica annuale che ti porta certe volte a investire e certe volte a godere dei frutti, qualche volta sarai sopra e qualche volta sotto lo zero.

    Il pareggio nella vita non esiste.

  20. Prozio 15/09/2014 alle 4:35 pm

    “Tegola per il Milan. Diego López salta la Juve”.

    La Zozzetta si dà anche alla satira adesso.

  21. interclubqingdao 15/09/2014 alle 4:33 pm

    Schwazer dormiva attaccato a un macchinario. Il distributore di merendine della Ferrero?

  22. interclubqingdao 15/09/2014 alle 4:19 pm

    Ma perché se uno non ci vuole perdere ci deve per forza guadagnare?
    Andare a pari e sfruttare l’immagine in altri ambiti non esiste come concetto.

  23. interclubqingdao 15/09/2014 alle 4:17 pm

    Tullio Solenghi e Anna Marchesini, a meno che non volevi far intendere che Lopez sta di là.

  24. elmichetta 15/09/2014 alle 4:10 pm

    se continuate cosi’ l’amica di Angelo Farina quel rimpianto se lo gioca col Mazzarri

  25. macriachi 15/09/2014 alle 4:06 pm

    Lopez avrà pensato: con la Solenghi certe figure non le facevo

  26. papagnolo 15/09/2014 alle 3:57 pm

    Diego Lopez era già inaffidabilissimo come delegato della “RETE” in Boris (già si vedeva che non era buono)
    Figuriamoci come portiere…

  27. bringbackorrico 15/09/2014 alle 3:46 pm

    Risulta difficile chiamare Mazzarri un coglione difensivista quando la sua squadra fa così tanti gol. Francamente se giochiamo come contro il Sassuolo con tutte le altre io posso anche digerire quattro liberi e quattro portieri in campo. Certo, piccola osservazione, non giocheremo mica sempre col Sassuolo, ma io credo che Mazzarri stia trovando la quadratura del cerchio e Torino è servita come ultima prova (si spera). Voglio Kovacic con due palle ruvide e pelose ma forse il ragazzino non le avrà mai, mi piacerebbe vederlo più cazzuto fisicamente e calciare con la forza di un Guarin, ma forse non lo farà mai, resta comunque un gran bel talentino. Ed Hernanes è ora si prenda anche lui la sua parte di responsabilità in campo che finora ha fatto ben poco.

  28. Angelo Farina 15/09/2014 alle 3:45 pm

    comunque in queste ore mi sta salendo una fiducia particolare: le fortune di mazzarro sono inversamente proporzionali alle disgrazie di de laurentis.

  29. macriachi 15/09/2014 alle 3:45 pm

    Cmq un Lopez che fa una minchiata non poteva non mancare

  30. ivanzamorano18 15/09/2014 alle 3:35 pm

    Voglio scrivere anch’io un pezzo strappalacrime sul tifo Inter.
    Mi ricordo molto bene quando andai a vedere Inter – Man Utd, nel ’98-’99. Tutto molto bello, c’era Baggio, Ronaldo e le gambe enormi di Zanetti. Pure gli Hooligans che i servizi in tv ci dicevano “attenti che questi di notte si ubriacano e vi spaccano le tempie”. Segnò Ventola. Poi però Scholes chiuse i giochi. Ze Elias stava per fare qualcosa di bello poco prima, ma niente, si ricordò di essere Ze Elias. Fu molto entusiasmante anche se uscimmo dalla CL e il calcio di ieri non è quello di oggi. Ieri spendevamo di più con un presidente petroliere impazzito che se ne fregava di perderci, oggi c’è un imprenditore serioso che non spende, ma vuole guadagnare. Tanto noi tifiamo inter comunque perché ci fa rimorchiare un sacco di fagiane.
    è così difficile essere sintetici?

  31. ivanzamorano18 15/09/2014 alle 3:24 pm

    Comunque Doggolo sul Mazzarro ha ragione su tutta la linea.
    Anche se tra me e lui non potrà mai esserci pace per la questione Stramaccioni.
    Però su Mazzarri, aaah se ha ragione.

  32. micciacorta 15/09/2014 alle 3:24 pm

    il motto di mazzarri è “ho vinto, abbiamo pareggiato, hanno perso”

  33. interclubqingdao 15/09/2014 alle 3:21 pm

    Il nuovo marketing societario.
    Secondo me la società dovrebbe offrire un servizio innovativo per i tifosi che volessero seguire la squadra e, in particolare, su Dnipropetrovs’k vorrei che si avvisasse su quanto segue:

    1) Perché lo stemma della squadra raffigura una nave tipo vichinga, quando sono in mezzo alla campagna con al massimo un fiume che ci passa?
    2) Gli hotel hanno il bidet?
    3) Se si incontrano le Femen, si può toccare loro il seno?
    4) Per ingraziarsi le donne, è meglio parlare male dei russi?
    5) Quanto costano le zoccole?

  34. attraverso 15/09/2014 alle 3:20 pm

    Con un anno di stipendio di un Mazzarri io ci campo per tutta la vita e getto delle solide basi per il futuro dei mie figli e con un po’ di parsimonia anche dei figli dei miei figli.
    E questo qua ha paura di far giocare Tizio piuttosto che Caio e il gioco che esprime la sua squadra è quello visto con il Torino?
    Ma dare un’occhiata alla realtà di tutti i giorni?
    Ma che vada a cagare lui e tutti i suoi compagni di merenda.

  35. interclubqingdao 15/09/2014 alle 2:22 pm

    A me Mazzarri non è antipatico, trovo che sia un grande lavoratore appassionato del suo lavoro. Trovo però che non deve avere una grande intelligenza se in un anno si sono visti solo 2 schemi d’attacco.
    Diventa cagamutande quando vuole giocare con 4 liberi. E fin qui può farmi tenerezza, dimenticando per un attimo la sua remunerazione.
    Diventa vigliacco quando attacca un Kovacic davanti a tutti per giustificare le sue manchevolezze.

  36. fossi_figo66 (@fossi_figo66) 15/09/2014 alle 2:22 pm

    visto? bastava mettere freddy krueger con i capelli tinti in panca e si vinceva facile.

  37. papagnolo 15/09/2014 alle 2:10 pm

    io mi ricordo ancora che IO un anno fa, dopo la rimonta vittoriosa contro la Fiorentina, facevo i complimenti a Mazzarri perchè ci faceva giocare come una squadra e perchè non mollavamo mai.
    Col cazzo che quest’anno mi fido… dirò la mia a Novembre inoltrato.
    Nel frattempo
    #mazzarrivattene
    #LewandoskaSeiGrossa
    #MaChiCazzoèLaLewandoska? (visto che si fa fotografare con i fan)

  38. micciacorta 15/09/2014 alle 2:08 pm

    ma quali favolette. So da fonti certe che Mazzarri questo turno voleva giocare con guarin a supporto di icardi unica punta. Il mite Tohir gli ha suggerito le due punte e gli ha amichevolmente fatto spezzare la mano tanto per essere più persuasivo.
    Questi sono fatti.

  39. doggolo 15/09/2014 alle 2:00 pm

    io sono solo il direttore commerciale di stocazzo.

  40. elmichetta 15/09/2014 alle 1:58 pm

    Tra i refusi ho una tesi di ingegneria piantata a meta’.
    La posso usare per il mio papiro??
    Darei piu’ pagine di tutti quanti voi messi insieme [semicit.]

  41. enricovic 15/09/2014 alle 1:50 pm

    Ho sempre stimato il Bovisa. Si può non essere d’accordo con lui, ma solitamente non è banale. Rispetto!

  42. buffalo (@buffaloman89) 15/09/2014 alle 1:48 pm

    tutti gli allenatori sono inadatti all’Inter – (corollario alla legge “l’Inter è inadatta agli allenatori”)

  43. Prozio 15/09/2014 alle 1:37 pm

    Come dicevo qualche giorno fa, io considero Mazzarri un allenatore competente, che ha sempre portato a casa il risultato (anche l’anno scorso, con qualche patema), ma probabilmente inadatto a lavorare all’Inter. “Allenatore di Serie A” è una categoria, “Allenatore da Inter” è un’altra (anche un Ancelotti, il bravissimo Ancelotti, tendo a precisare, probabilmente da noi fallirebbe).

    Però… c’è un però: questo è il primo anno di un’Inter senza senatori, senza primedonne, senza cocchi del Presidente: magari questo farà di noi un ambiente più normale, dove un semplice “Allenatore di Serie A” possa far bene. Anche il competente ma antipaticissimo Mazzarri, che mastica bottigliette e pensa in piccolo.

    Questo per fare un’osservazione a margine, quando dovessi scrivere il papiro procuratevi un monitor più grande.

  44. interclubqingdao 15/09/2014 alle 1:30 pm

    Se Mazzarri dimostrerà tutto quello che ci propina il suo direttore commerciale personale, saremo solo contenti.
    Per ora deve recuperare dei punti persi con una squadra da retrocessione come il Toro di questo campionato.
    Poi potremmo anche non portare rancore per tutte le stronzate che ha fatto.

  45. Calooleft (@calooleft) 15/09/2014 alle 12:53 pm

    E per la cronaca, anche iddio mourinho voleva deco e carvalho al posto di sneijder e lucio eh… per non parlare di quaresma… Anche i piu’ grandi allenatori sbagliano, figuriamoci mazzarri

  46. Calooleft (@calooleft) 15/09/2014 alle 12:51 pm

    Poche risorse a disposizione? Io non direi, io conto 15 titolari: i 10 di ieri (non conto andreolli come titolare) piu’ vidic, jonathan, mvila, guarin e palacio. Piu’ altri 2 come Obi e andreolli che non avranno nomi roboanti ma che se stanno bene possono tranquillissimamente darci una mano (ve lo ricordate l’obi prima che si rompesse? se torna quello è una riserva di grandissimo livello).
    E poi ci sono vari scarti (campagnaro, kuzmanovic, khrin e d’ambrosio) che l’anno scorso hanno giocato parecchie volte titolari all’inter, per cui come riserve possono anche andare quasi benino in un contesto di squadra che funziona (non allo sbaraglio come l’anno scorso)… Piu’ Mbaye che sembra ancora molto acerbo, ma che presto può scalare posizioni nelle gerarchie (forse ha già scavalcato d’ambrosio?)

    E 15 titolari + 2 riserve + 4/5 scarti non si possono definire ‘poche risorse a disposizione’, almeno fino a gennaio. Solo da febbraio in poi, quando anche le partite di EL si dovranno giocare con parecchi titolari, saranno poche le risorse a disposizione se thohir/ausilio non interverranno sul mercato almeno con un altro difensore e con un attaccante. Fino ad allora quelli che abbiamo vanno piu’ che bene per il terzo posto e per l’accesso ai 16esimi di EL da primi nel girone

  47. Chun-Li Chung 15/09/2014 alle 12:47 pm

    ma il papiro in cui racconto del 5 maggio in cui, ragazzino, vedevo la gara con mio padre juventino che faceva il tifo per l’inter pur vedermi festeggiare e che poi, al fischio finale, non ha festeggiato e manco detto nulla, rispettando il mio dolore tranne un “eehhhhi!” detto quando sono andato via dal salotto tirando una centra con un pugno al muro del corridoio?
    anzi no, vabbè, il mio papiro finisce pure qui. meglio cosi.
    aggiungo solo che mia madre guarda sempre al televideo cosa sta facendo l’inter (sa tutti i giocatori, più di mio padre) e, quando vince, è contenta -ovviamente se tifavo Solbiatese per quella avrebbe parteggiato- e mi chiama e mi dice il risultato (come se non lo sapessi, ma è bello cosi) e invece quando si perde aspetta un po’ a chiamarmi perchè pensa che ci stia ancora male.
    va pure detto che ora mio padre sbaglia ancora di più la pronuncia dei giocatori dell’Inter e non li conosce bene come mia madre (“Andate forte con stò Eto’o mi disse una volta”) però ogni partita che vede ha parole ed elogi solo per Kovacic e quando ci capita di vedere uno Juve-Inter sotto sotto forse tifa ancora per il pari solo per me.

    @quingdao: hai ragionissima, infatti lo scambio con vucinic e la tentata svendita di icardi e kovacic saranno ascritte a fine anno al bilancio di Mazzarri col segno “meno”; lo stesso Mazzarri che pure ha dei meriti. Penso che dopo un biennio si potrà ragionare a mente fredda e giudicarlo, a metà strada fra il peana e le “vigliaccheria reggina”: per quel che mi riguarda è sempre pollice verso, ma dovesse ottenere più di quanto è nelle nostre attuali possibilità e spingere la rosa a lottare per il terzo posto o a una semifinale di europa league, gliene darò merito (ovviamente senza saltare in corsa sul carro del buttero con acrobazie in stile MacGyver, tipo saltando da un elicottero o da una Vespa lanciata in corsa). Non è il mio allenatore ma a momento è il nostro allenatore quindi a malincuore me lo faccio piacere (e comunque lo difenderò da quegli eunuchi che ora santificano Inzaghi che un allenatore nemmeno è intanto già si parla del suo “Metodo” e “di come lavora” e non vedo l’ora di batterlo 1-0 in contropiede dopo una gara dominata dal Bbilan)

  48. Angelo Farina 15/09/2014 alle 12:45 pm

    icardi non è cavani e comunque cavani al psg non è quello di napoli. sono d’accordo con dogg, considerando che mazzarri non ha mai avuto grossi centocampi, il meglio che ha avuto fino ad ora sono stati inler e bheerami che sono uttto in dire e hamsik da essere uno dei trequartisti più ricercati in europa adesso non vale manco diecimilioni. la rubentus è riuscita da usire dalla cl con un centrocampo monstre per gli attuali livelli(vidal-pirlo-pogba) che insieme non li ha nessuno in europa.

  49. elmichetta 15/09/2014 alle 12:34 pm

    doggolo hai cambiato lavoro un’ altra volta?
    chi ti passa lo stipendio, ora?? 😉

  50. elmichetta 15/09/2014 alle 12:33 pm

    ma ET non ha chiamato Icardi in mezzo alla notte?
    Il banana per solo 2 goal (di cui 1 su rigore) ha parlato personalmente con Menez.
    Restiamo una squadra senza savoir faire.

  51. doggolo 15/09/2014 alle 12:32 pm

    il campo sta dicendo altro, sta dicendo che mazzarri da quando ha avuto a disposizione icardi lo ha sempre fatto giocare (da metà marzo dell’anno scoso ad oggi..).
    il campo sta dicendo che kovacic sta migliorando dove aveva grandissime lacune che un centrocampista non può avere (vedere le continue palle perse, pericolossime, nei primi 12 mesi di inter..).
    il campo sta dicendo che mazzarri punta su dodò e non su d’ambrosio.
    il campo ha sempre detto che mazzarri ha puntato fin dall’inizio su juan jesus ed i fatti gli stanno dando ragione.

    poi continuiamo pure con le favolette, che mazzarri non gioca mai a 2 punte (eresia clamorosa, faziosa, pretestuosa, illogica, antistorica e ridicola) e che mazzarri non ama i giovani.

    le cose che si possono imputare al mister sono altre, queste sono favolette.

  52. rabahmadjer 15/09/2014 alle 12:23 pm

    Tre gol ogni due partite, per provare a ripercorrere le orme di Cavani e diventare il nuovo Matador nerazzurro. Tre in campionato e tre in Europa. Contro avversari non irresistibili, certo, ma pur sempre sei gol totali in quattro partite. Maurito Icardi è diventato l’uomo che Mazzarri cercava da un annetto, il suo Cavani interista, l’attaccante in grado di finalizzare il gioco e spaccare in due le difese avversarie. Segna in tutti i modi, corre, si diverte anche grazie all’aiuto preziosissimo di Osvaldo e Kovacic, altri due pezzi da novanta della nuova Inter.

    In tre hanno segnato 13 dei 16 gol nerazzurri di questo inizio di stagione. Il gioiellino croato ci ha messo un anno a sbloccarsi e adesso ci sta prendendo gusto: tre gol, i suoi primi, allo Stjarnan, quindi quello da applausi al Sassuolo. Osvaldo ha timbrato il cartellino “solo” tre volte in quattro partite scarse. Non è in condizione, dicono. Dice Mazzarri, che infatti lo utilizza un po’ sì e un po’ no. Non è in condizione ma non si vede, perché con Icardi si trova già che è una meraviglia ed è l’uomo che serve per tenere uniti i reparti, per far arrivare i centrocampisti – Kovacic ad esempio – a ridosso dell’area di rigore avversaria. Quei tre sono come Lavezzi, Hamsik e Cavani. Corsa, qualità, gol.

    E se davanti si segna, dietro non passa uno spillo. Eccolo l’altro dato che può far sorridere Mazzarri, l’altro segno distintivo del tecnico toscano: zero gol subiti in quattro partite. Pochissimi rischi, nonostante un affiatamento ancora da perfezionare, anche grazie a un centrocampo che corre e lotta. Il Medel visto contro il Sassuolo fa impressione, ma bene aveva fatto anche a Torino. Ha corsa e testa, piedi discreti e grinta da vendere. Per arrivare dalle parti di Handanovic bisogna passare sul suo corpo, e il cileno è duro a morire. Alle sue spalle la linea a tre è solida, ai suoi lati gli esterni stanno crescendo, Dodò soprattutto. All’appello manca solo Hernanes, ancora non in condizione, ma anche il brasiliano sarà prezioso. Intanto la seconda Inter di Mazzarri sta prendendo il volo. La prossima tappa è l’Europa League. Vietato sbagliare.

  53. interclubqingdao 15/09/2014 alle 12:22 pm

    Caro Doggolo, è la dimostrazione che non ho pregiudizi e che, per quanto mi riguarda, gli ho dato una chance vera.
    Poi si arrivava da anni di declino causato dal declino degli eroi del Triplete che non volevano farsi da parte e imponevano ritmi di allenamento ridicoli. Mazzarri ebbe il merito di ribellarsi a quei ritmi e speravo che ne arrivassero altri di meriti, invece erano solo chiacchere alle quali non sono seguiti i fatti.

    Comunque anche di Cambiasso, se per mezzora riusciva ancora a giocare bene, davo il giudizio di quella partita. Pur sapendo che era tre anni che faceva pena.

    Oggi Mazzarri è il nostro allenatore e riparto dai 2 punti che mancano col Torino, quando li avrà recuperati ne riparleremo. Fortunatamente (per lui) ha trovato una società che gli impedisce di distruggere i Kovacic e di comprarsi i Vucinic.

  54. Angelo Farina 15/09/2014 alle 12:14 pm

    comunque il nostro presidente si è rivelato il più equilibrato di tutti senza esaltarsi perchè non ha chiesto la champions quest’anno… sia chiaro, ha chiesto solo continuità di risultati ed almeno una volta tre vittorie di fila in campionato.

  55. doggolo 15/09/2014 alle 12:12 pm

    i papiri di rabusone, macrino, lellone e gigione? difficile trovare quello più logorroico tra i quattro, sarebbe simpatico avere ancora un bigino riassuntivo.

  56. interclubqingdao 15/09/2014 alle 12:11 pm

    Si allunga la dolorosa lista di goombadi con problemi seri di depressione da partitella persa al parco.
    Nei momenti giù si manifesta con ancoramento alla figura solida di Mazzarri (è un vigliacco ma è un vigliacco solido) e nei momenti su dà luogo a fenomeni esibizionistici di cui non si vede ancora l’apice. Fra poco e Autunno ed è il momento degli impermeabili, vedremo.

  57. doggolo 15/09/2014 alle 12:08 pm

    22/9/2013
    MAZZARRI 8
    Sullo 0-3 sibilava ai suoi uomini di giocare come sullo 0-0. Non ci sarà nessun stupore se, alla fine del campionato, alcuni giocatori dell’Inter risulteranno i migliori tra tutti. Con un allenatore che predica che “anche a 30 anni si può ancora imparare”. Le partite così, servono per migliorare gli automatismi e sono migliorati, ah se sono migliorati.

    15/09/2014
    Mazzarri ricordati che tu e Branca volevate Vucinic e volevate svendere Kovacic, incapace

    qingdao ti voglio bene, ma i tuoi giudizi su mazzarrone non sono per un cazzo equilibrati.
    io anche su strama mi ero emozionato dopo la vittoria al conad, però era l’emozione di un oretta.

  58. macriachi 15/09/2014 alle 12:08 pm

    Guarin entra e giù fischi. Segna e corre verso il pubblico, quasi strappa lo stemma dalla maglia tanto lo stringe per farlo vedere a tutti. Poi i compagni lo abbracciano, fino a nasconderlo e quando torna a vedersi c’è Medel, lo attende e come agli altri prima gli dà un cinque. Nessuno riverenza, nessuna gerarchia.

  59. Angelo Farina 15/09/2014 alle 12:05 pm

    non mi sembra che a sansiro siano mai stati teneri con guarin, sentendo i fischi che arrivavano ad ogni calcio uno può benissimo pensare di venderlo per vcinic

  60. elmichetta 15/09/2014 alle 12:05 pm

    tutto bene fino a quando Osvaldo portera’ Icardi fuori una sera.
    Dopo, non sara’ piu’ quell’ eqilibrato marito e padre che e’ ora.

  61. interclubqingdao 15/09/2014 alle 12:04 pm

    Sabato ho guardato Sunderland – Tottenham e la Premier fa cagare.

  62. interclubqingdao 15/09/2014 alle 12:02 pm

    Mihailovich con la rosa dell’Inter ci vince il campionato in carrozza.
    Simeone con la rosa dell’Inter ci vince la Champions’ senza pensieri.
    Klopp con le riserve dell’Inter ci vince la EL ai rigori.

    Mazzarri ricordati che tu e Branca volevate Vucinic e volevate svendere Kovacic, incapace.

  63. caperucitaroja 15/09/2014 alle 11:53 am

    O due home lo stesso giorno, con sproloqui e con foto o una riga. Belli, dannati e senza senso alcuno.

  64. fossi_figo66 (@fossi_figo66) 15/09/2014 alle 11:47 am

    7 gol ad una squadra che in difesa schiera un cagnaccio come Terranova non è cosa impossibile, vado da solo.

  65. macriachi 15/09/2014 alle 11:38 am

    Contro squadre del livello del Cardiff Medel fa la sua porca figura

  66. Angelo Farina 15/09/2014 alle 11:26 am

    la differenza alla fine la fanno le difese e le punte, questo fine settimana non ho potuto dedicare tanto tempo al calcio, solo per l’inter, ma stanotte facendomi un giro tra risultati di campionati esteri, highlits(speri si sciva così) e quant’altro… il campionato italiano non fa tanto cagare, io trovo quello inglese addirittura ributtante con scarti della serie A, senza parlare di quella ridda di fenomeni del real con un portiere che evidentemente conosce tutti i segreti della madonna di fatima dopo il terzo o il quarto, e dieci attaccanti uno sopra l’altro con il povero ancelotti che non può stare tranquillo su nessun calciodangolo contro. la realta è che il vero campionato è proprio la champions league a cui non partecipare è una vera disgrazia.

  67. professorsassaroli 15/09/2014 alle 11:17 am

    https://vine.co/#/v/OzvQABz2OAq
    è proprio vero che non valorizziamo mai i nostri talenti,..

  68. doggolo 15/09/2014 alle 11:17 am

    io infatti in EL giocherei con kuzmanovic, obi, campagnaro, andreolli, bonazzoli, mbaye e canimalativari.
    poi però non dovete spappolare la minchia a mazzarrone, perchè con questi nomi si può perdere anche contro il dnipro.

  69. macriachi 15/09/2014 alle 11:16 am

    Peggio ha fatto l’anzianotto che a rischio della propria salute sul 6 a 0 urlava: incapace metti Palacio. Forse si era perso i gol è non voleva lasciare niente di intentato

  70. fossi_figo66 (@fossi_figo66) 15/09/2014 alle 11:13 am

    Berardi è lo stesso zozzone che l’anno scorso si è fatto ammonire apposta per evitare di giocare contro la rube la domenica successiva; proprio degno di indossare la casacca dei ladri pigiamati

  71. doggolo 15/09/2014 alle 11:11 am

    mazzarri sta cimentando un bel gruppo, coeso, altruista, disponibile, voglioso e cattivo.
    la sensazione è che il massimo risultato che potrà ottenere da questi ragazzi lo otterrà, per l’ennesima volta in carriera.
    l’ennesima.

  72. Gabrilito 15/09/2014 alle 11:10 am

    Ringrazio la redazione per non aver cagato nemmeno di striscio il mio papiro!
    Mi sento come Kovacic l’anno scorso…vi avverto…ho GRANDI OFFERTE “pausa Inter” e “Inter caffè” hanno già messo gli occhi su di me!

  73. macriachi 15/09/2014 alle 11:09 am

    ieri faceva anche un caldo boia, poi ventate di aria fresca dal campo e le pezze sotto le ascelle scomparse in un attimo. Gioco fresco e frizzante

  74. ugoland 15/09/2014 alle 11:09 am

    caro doggolo, a parte i titolari di ieri c’erano disponibili vidic, campagnaro, jonathan, guarin, mvila kuz, palacio. direi che non siamo messi malaccio. In EL si possono anche far giocare puscas, bonazzoli, mbaye anche se non tutti assieme. E poi abbiamo o no un fine stratega in panchina?

  75. rabahmadjer 15/09/2014 alle 11:08 am

    Il capolavoro di mazzarri è l’ aver rigenerato guarin.
    fino a ieri era un calciatore finito senza piu motivazioni e stimoli.
    grazie alla sua capacità di essere anche un mental coach, lo ha rinvigorito e ieri lui lo ha ripagato con una prestazione super.

  76. ugoland 15/09/2014 alle 11:08 am

    ok ricominciamo, di che si stava litigando oggi?

  77. ugoland 15/09/2014 alle 11:06 am

    ero ancora a scrivere di la, tutto questo attivismo della redazione mi sta confondendo più che le variazioni dei moduli di mazzarri

  78. macriachi 15/09/2014 alle 11:04 am

    Basta una mano, per dare soddisfazione. Due è per presuntuosi di natura

  79. doggolo 15/09/2014 alle 11:03 am

    mazzarri sta dimostrando di essere elastico mentalmente, tatticamente intelligente e un grandissimo ottimizzatore delle poche risorse a disposizione.

  80. rabahmadjer 15/09/2014 alle 11:01 am

    …e nn è facile dettare i cambi di gioco e di modulo con una mano fratturata.
    sapevatelo.

  81. Chun-Li Chung 15/09/2014 alle 11:01 am

    nessun papiro nemmeno oggi, che amarezza 😦
    cmq 8 come la riserva Palacio

  82. macriachi 15/09/2014 alle 10:59 am

    ieri grande partita, gente che sveniva in piedi con gli occhi in fuori ai rapidi cambi do modulo dettati da Mazzarri. Un maestro, un condottiero, che allenatore.

  83. papagnolo 15/09/2014 alle 10:57 am

    quindi niente aperitivale in occasione del temibile DNIPRO?

  84. elganassa 15/09/2014 alle 10:57 am

    Equilibrio ?
    Quando sento il bisogno di equilibrio mi compro un kuzma (cit.)

  85. Alessandro Antonarelli 15/09/2014 alle 10:54 am

    in home page della repubblica con icardi e poco sotto il trafiletto in cui si parla di canalis, belen e corvaglia. i miei 5 secondi di gloria 🙂

  86. rabahmadjer 15/09/2014 alle 10:53 am

    Io invece sono riasto impressionato da zazanelka.
    veramente forte. Mica una ciste come i nostri attaccanti.
    e berardi? Lui si che a 20 anni è maturo e nn perde mai la testa.
    icardi dovrebbe imparare da lui.

  87. doggolo 15/09/2014 alle 10:46 am

    anche gabrielinovic diceva poco gioco a fine primo tempo, anzi male male a livello di gioco.

  88. rabahmadjer 15/09/2014 alle 10:44 am

    Due.
    e vi ziete dimenticati della doppia di osvy.
    un altro con la testa a posta.
    alla faccia di chi ji vole male.

  89. rabahmadjer 15/09/2014 alle 10:43 am

    Uno.
    e i papiri?

    [NdCtn – Il tuo papiro domattina, oggi è la scottante attualità]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: