Interistiorg

Il sito che vi amerebbe tutti, se solo ne avesse il tempo

Papirando di Gigi Meroni: amando Palanca. E gli indimenticabili ultimi venti minuti gratuiti a San Siro

Doggolo, Rabah, Macri, Gabrilito: il fappening dei pensieri di iorg continua. Certo non ha la mistica della depilazione brasiliana di certi attrici. Ma ora che i giovani moderni hanno chiaro dove salti il grillo, è tempo che imparino a conoscere il numero di scarpa di Massimo Palanca. Che si facciano condurre per mano da Gigi Meroni, uomo navigato e vero tifoso da terraces: dal Trotto agli oggi impensabili venti minuti finali gratis. Venerdì il RediTonga per i gol di Bigon e i poster di Mozzini

"Salvo Ascoli e poi torno". un giovane Claudio Ambu (su richiesta di Gigi Meroni)

“Salvo Ascoli e poi torno”. Un giovane Claudio Ambu (su richiesta di Gigi Meroni)

Ero juventino.

Ebbene sì, ero juventino. Ero juventino perché mio padre era juventino, e mio padre era per me un mito. Così quando giocavo da piccolo a calcio (in camera mia, da solo, con un “pallone” fatto con la carta appallottolata e lo scotch da pacco) mi facevo la telecronaca da solo: “Zoffgentilecabriniscirea…

A mia discolpa: erano gli unici giocatori che conoscevo, era l’unica squadra che conoscevo, ma soprattutto: avevo quattro/cinque anni. Che una volta non erano i cinque anni degli sgamatelli figli di troia di adesso. Allora a cinque anni eri un papurotto e nulla più. E tutto sommato, del calcio non me ne fregava granché.

Poi, qualche anno dopo, un coetaneo vicino di casa mi disse: “Non puoi tifare la Juve, lo sai? La Juve è di Torino, e noi stiamo a Milano, non si può fare. Bisogna tifare solo la squadra della tua città. Vedi, ad esempio io tifo l’Inter”. Sto tizio mi era simpatico, aveva molte più macchinine e figurine Panini di me, e suo fratello maggiore mi faceva ascoltare una nuova musica fichissima che diceva si chiamasse “disco”. Perché perdere un’amicizia così per una cazzata del genere? Va bene, tiferò anch’io ‘sta Inter.

A quei tempi la domenica, con papà, andavo molto spesso a San Siro… ma dall’altra parte dello stradone: cavalli. Papi giocava duro, e grazie al “clanda” giusto ci prendeva pure. Cazzo se mi piaceva andare ai cavalli! Ma dopo la promessa fatta al mio amico, cominciai a passare delle domeniche molto combattute.

Un giovane Walter Mazzarri (su richiesta di Gigi Meroni)

Un giovane Walter Mazzarri (su richiesta di Gigi Meroni)

Certo: ero lì, eccitato ed arrampicato allo steccato, col “trotto” arrotolato in mano e sventolato in aria come un randello al grido di “vola infame che ti ho visto solo io!!!”. Una magia. Che si interrompeva quando dall’altra parte dello stradone sentivo uno di quei boati. Spettacolari…e domenica dopo domenica mi attiravano sempre più.

Allora, un giorno di febbraio del 1981, mi decisi e sfruttai due situazioni favorevoli. La prima era mio padre, assorbito dal demone del gioco equino tanto da non potersi occupare più di tanto di suo figlio. La seconda era che una volta a San Siro (inteso come stadio del fùbol) aprivano i cancelli a venti minuti dalla fine: tutti dentro, a gratis. Così chiesi permesso a papà di potermi assentare per un po’, e mi imbucai in quello che allora era il settore “parterre”. Dal quale potevi vedere i giocatori a pochi centimetri, se ad esempio c’era una rimessa laterale.

Ero inchiodato alla ringhiera, con la faccia tra le due sbarre verticali. Fulminato. Quella squadra aveva una maglia spettacolare, con un disegno sul petto che non avevo visto mai: una specie di felino impennato che mi garbava un sacco. Poi quelle strisce verticali, quei colori che ci azzeccavano così bene assieme! Una libidine estetica, rispetto alle spente maglie della squadra tifata da papà. E’ stato come passare dalla tv in bianco e nero a quella a colori, roba che tra l’altro in casa avevamo fatto proprio in quel periodo: un altro mondo. E i calzoncini blu elettrico (mai più rivisti)? Una figata assoluta. E, dulcis in fundo, quel fantastico scudetto tricolore sul petto. Bello grosso. E con sopra una stella d’oro.

Avevo deciso, stavolta non per convenienza ma per convinzione: era quella la MIA squadra! Da quel febbraio del 1981 in poi si susseguirono decine e decine di “venti minuti finali a babbo morto”, nell’86 la prima partita intera, pagante, con tripletta di “Spillo” Altobelli (contro il Como) e nel 1988 la prima “tessera”, subito battezzata con uno scudetto epico. Però…c’è sempre un però. Durante quei primi venti minuti finali, il mio sguardo di ragazzino si posò su un calciatore solo. Ma aveva la maglia giallorossa del Catanzaro: Massimuccio Palanca. Che col suo piedino sinistro misura 38 (ma la leggenda dice che fosse addirittura un 37) metteva il pallone dove voleva.

Così sviluppò oltre all’amore per l’Inter, l’amore per il calcio senza distinzione di colori: amore soprattutto per quei campioni che non erano molto “mediatici” (come si direbbe oggi), che la nazionale non si filava, ma che facevano poche chiacchiere e tanti fatti, come piace a me. Come Palanca, Pruzzo, Giordano. O Protti e Hubner: gli unici due atleti italiani capaci di essere capocannoniere in A, B e C1…mica cotica…

Una giovane Carmen Russo (su richiesta di Gigi Meroni)

Una giovane Carmen Russo (su richiesta di Gigi Meroni)

Poi, grazie agli “stranieri” (Junior, Diaz, Stromberg, Elkjaer, Bertoni, Francis, Kalle, Barbadillo, Brady, Cerezo…i miei idoli) iniziai ad interessarmi anche di calcio estero, ed innanzitutto capii una cosa: che il calcio è inglese o argentino (tertium non datur. Ricordatevelo, craponi). Tutto il resto deriva da lì. Ma solo lì ci sono il sangue e il sudore, la leggerezza e la drammaticità, gli ingredienti e la magia giusti per far si che questo meraviglioso sport sia semplicemente quel che è. Senza bisogno di troppi giornali, tivù, ed un infinito pubblico di espertoni di moduli ed arbitraggi.

Da allora, quasi trent’anni di calcio sempre controcorrente, col vento in faccia ed in barba a tutte le perversioni mediatiche ed economiche alle quali il pallone ad esagoni neri è stato sottoposto. L’Inter è sempre nel cuore, ma il cervello sta sempre al suo posto. Un piano più in alto.

Gigi Meroni

136 risposte a “Papirando di Gigi Meroni: amando Palanca. E gli indimenticabili ultimi venti minuti gratuiti a San Siro

  1. inter291103 04/10/2014 alle 11:21 pm

    Cazzo, i pantaloncini azzurri! Qualcuno sa dove li posso comprare?

  2. interclubqingdao 01/10/2014 alle 3:20 pm

    Ma, se dopo la decima giornata, Udinese e Samp ci saranno ancora davanti, sarà un bench-marking sufficiente per dire che Mazzarri non è capace o dobbiamo proprio aspettare la fine del campionato?
    Orsù, si fissi una data entro la quale i parametri di confronto saranno sufficienti.

  3. interclubqingdao 01/10/2014 alle 3:12 pm

    E’ sempre stato così, quando siamo i campioni d’Agosto poi finisce male. Ricordo ancora i pianti per la vendita di Ibra e lo scetticismo per l’arrivo di Eto’o, quello è il modo migliore di chiudere una campagna acquisti, con una punta di delusione.

  4. el baüscia 01/10/2014 alle 3:06 pm

    Doggolo, non capisci un cazzo di calcio ma sei sul pezzo di bestia…

  5. el baüscia 01/10/2014 alle 3:05 pm

    Uè bagaj…a me di lasciare un cocker ad Alessandro come benvenuto che si è appena aggiunto alla nostra bella compagnia di espertoni tecnico tattici mi fa anche piacere….. Però almeno condividiamolo: “Alessandro & El Bauscia”….

    Cape delle 2.54: mi hai ribaltato!

    [NdCtn – ero troppo compiaciuto dalla meraviglia tecnica dell’ennesimo video in spalla del sito. Ridatoti quanto dovevamo]

  6. doggolo 01/10/2014 alle 3:04 pm

    per la precisezza, the thegiorgis goombade of the day is el baüscia.
    per la precisezza eh.

  7. enricobertaccini 01/10/2014 alle 2:59 pm

    Quindi abbiamo perso perchè Giangesù era il vicecapitano?

  8. caperucitaroja 01/10/2014 alle 2:54 pm

    Bella anche la domanda della giornalista giapponese: “Nagatomo dopo l’espulsione ha ritrovato la pace dell’anima?”
    Peccato per l’incompletezza. Un “De li mortacci sua”, ci stava, dai.

  9. loch23 01/10/2014 alle 2:46 pm

    Si aggiunga a quanto detto da Macri: “Domani è una grossa insidia. Il Qarabag è una squadra che sta bene, in salute. Va presa con le molle e dimostrare di essere totalmente diversi da quelli che siamo stati con il Cagliari”.
    Il problema secondo me è che ste cagate che va a dire davanti alle PI poi le ripete anche nello spogliatoio, e i nostri facoceri, già di natura senza palle e senza idee su cosa fare in campo, entrano in campo con l’ansia, l’insicurezza e le mutande smerdate. Veramente un essere inutile quel buttero di merda. Gli auguro che quello di oggi sia il suo ultimo compleanno…con noi ovviamente!

  10. caperucitaroja 01/10/2014 alle 2:43 pm

    Mazzarri: l’anno scorso Thohir ha potuto festeggiare il 5° posto con un turno d’anticipo. Eh. Si è lussato anche una spalla a furia di pasticciarsi in bagno. ‘Sto porco!

  11. fossi_figo66 (@fossi_figo66) 01/10/2014 alle 2:38 pm

    dite quel che volete ma se domenica avesse inserito Capitan Ranocchia con la sua personalità sarebbe finita ben diversamente…

  12. Chun-Li Chung 01/10/2014 alle 2:32 pm

    che poi, fatta in bianco e nero, sarebbe stata ottima come necrologio da esonero

  13. doggolo 01/10/2014 alle 2:22 pm

    personalità da vendere questa squadra, che personalità.
    che leader che abbiamo, che capitani, che vicecapitani.

  14. macri 01/10/2014 alle 2:19 pm

    si però non puoi dire ohhh ma nessuno è venuto da me..ecco sono offeso non mi caga nessuno e io non vi parlo allora.
    Cazzo urla fatti sentire, prendi il primo che passa e sbattilo per terra
    Dai su questo è troppo, non si può sentire stacosa

  15. doggolo 01/10/2014 alle 2:17 pm

    zanetti era il primo che correva dal mister in quei casi, cambiasso era il secondo. domenica chi era diventato il capitano dopo l’espulsione di nagatomo? juan jesus, che ha un neurone meno di balotelli.
    togo che squadra di personalità.

  16. elganassa 01/10/2014 alle 2:16 pm

    Giornata dei quiz:
    1. Jonny, Naga, Vidic, JJ, Dodò, Andreolli – chi tra questi ha mai giocato a 5 prima di incontrare il mago della difesa a 5 ?
    2 Pamela Prati, Eva Grimaldi – chi tra queste due ha un passato come attrice porno ?
    (attenti in entrambe le domande c’è un trabocchetto)

  17. macri 01/10/2014 alle 2:15 pm

    #Mazzarri: “Vedrete che la prox volta verrà uno da me, io avrei potuto dare input per limitare i danni come successo nel secondo tempo”
    ahahahah però se li tiene stretti…per la prossima volta?

  18. macri 01/10/2014 alle 2:15 pm

    giusto, tanto se andavano a chiedere mister cosa facciamo, lui mica lo sapeva

  19. doggolo 01/10/2014 alle 2:11 pm

    quanto scheccheggiate però.

  20. macri 01/10/2014 alle 2:10 pm

    “La prossima volta che restiamo in 10 qualcuno deve venire da me a chiedere cosa fare”
    Perchè i consigli si chiedono, non si danno. Manco se prendi 3.8 mln di Euro per fare l’allenatore.

  21. macri 01/10/2014 alle 2:07 pm

    Mazzarri: “La prossima volta che restiamo in 10 qualcuno deve venire da me a chiedere cosa fare”
    ahahahahah lo devono chiamare, è timido

  22. patrickconnemara 01/10/2014 alle 2:00 pm

    qualunque modulo e formazione ipotizzati qui sono meglio di quello che combina il buttero.
    Ho simpatia per il 5-5-5

  23. rabahmadjer 01/10/2014 alle 1:44 pm

    brehme finisce in miseria.
    beckenbauer fa un appello per aiutarlo.
    noi rispondiamo:
    “torna a giocare per noi andy! tanto peggio dei nostri terzini nn puoi fare. e qualche cross lo farai ancora bene….”

  24. Distinti Saluti (@distintisaluti) 01/10/2014 alle 1:31 pm

    Ma se quel coso li’ che è seduto in panchina manda ancora in campo quell’altro coso con la maglia numero 55;di che cosa stiamo a discutere?

  25. ugoland 01/10/2014 alle 1:30 pm

    handanovic
    jonathan vidic jj ranocchia dambrosio
    guarin mvila medel hernanes dodo
    palacio osvaldo icardi kovacic bonazzoli
    in panchina: oronzo canà
    ecco la famosa bizona (cit) ovvero il 5-5-5
    se non si accorgono che siamo in 15 è fatta

  26. rabahmadjer 01/10/2014 alle 1:29 pm

    non ho assolutamente chiamato in causa la tua vita personale.
    ho solo fatto un esempio di quanto sei garroso.
    da oggi ti chiameremo “el garroso”.
    o lulù oliveira se preferisci.
    l’ultimo che ci purgò a san siro col cagliari prima di domenica.

  27. Ventice' 01/10/2014 alle 1:22 pm

    Angelo Farina, ho avuto lo stesso identico pensiero stamani leggendo quell’intervista.
    Comunque continuo a tifare Udinese quest’anno, soprattutto per il Drago

  28. loch23 01/10/2014 alle 1:18 pm

    Con Medel che butta l’occhio su Kovacic-Dodò e Mvila su tutto il resto che passa e si muove dalle sue parti

    Handanovic
    Campagnaro/Mbaye/D’Ambrosio Vidic JJ Dodò
    Medel
    Mvila Kovacic
    Hernanes/Guarin
    Palacio Icardi/Osvaldo

  29. elmichetta 01/10/2014 alle 1:06 pm

    sul papiro del Meroni ho solo una critica: la avulsa foto di Carmen Russo e´puro marketing sessista. Che squallore.
    😉

  30. doggolo 01/10/2014 alle 1:06 pm

    era il vagone del treno e non della metropolitana.
    perchè aprire una ferita che ancora gronda sangue? da quando difendo mazzarri la mia vita personale e soprattutto sentimentale ne ha risentito parecchio, forse c’è un nesso tra le due cose?

    mazzarrivattenemaledettomangiacaciuccodistaminchia. fottutissimobastardoimpesatodimerda.

  31. rabahmadjer 01/10/2014 alle 1:02 pm

    oooh…abbiamo visto che garra che hai sul vagone della metro.
    un oscar ruggeri.

  32. interuno 01/10/2014 alle 12:51 pm

    Stì papiri mi hanno rotto i trequarti.
    Mazzarri mi ha rotto per l’intero.

  33. doggolo 01/10/2014 alle 12:51 pm

    ma cosa cazzo volete capire di garra voi due? che ogni giorno vi devo spiegare l’abc, zio caro.
    poi la mia si chiama gavva, io sono molto gavvoso.

  34. macri 01/10/2014 alle 12:45 pm

    doggolo ha la garra a tavola, in campo ci va per i bisogni

  35. rabahmadjer 01/10/2014 alle 12:43 pm

    @angelo farina
    sensaziona avuta già in precampionato.
    intervista sulla gazza in cui trasudava arroganza e boria come pochi altri.
    deve ancora prenderne di sassate nei denti.

  36. micciacorta 01/10/2014 alle 12:41 pm

    tolte le sconfitte e i pareggi la media era di 3 punti a partita…

  37. Angelo Farina 01/10/2014 alle 12:39 pm

    andate a leggere l’intervista di strama sulla gazzetta e vi renderete conto che l’amichetto non ha imparato affatto la lezione; avere culo per un pò di tempo lui lo chiama progetto(di natale in forma in questo campionato da post-lavoro ferrovieri)… gli auguro tutto il bene possibile…

  38. rabahmadjer 01/10/2014 alle 12:38 pm

    @venticè
    se avessimo la garra di doggolo sa dove finiamo? direttamente in b.
    anche capitan ranocchia è più garroso di doggolo.

  39. Ventice' 01/10/2014 alle 12:34 pm

    A me basterebbe che i nostri in campo avessero la metà della garra di Doggolo

  40. Angelo Farina 01/10/2014 alle 12:32 pm

    il calcio non è una scienza esatta; per vincere ed ottenere il massimo possibile bisogna costruire le squadre prevedendo meno variabili possibili e il successo non è garantito… l’inter di variabili ne ha troppe.

  41. fabiozamorano 01/10/2014 alle 12:30 pm

    handa
    m’baye vidic rano jj
    johnny kova medel dodò
    palacio osva/ica

    certo, difesa un pò lenta, esterni un pò così ma i due terzini bassi sono giovani e possono provare a fare le due fasi (certo, i piedi non si inventano) i due esterni di cc smezzano i compiti difensivi e medel e kova provano a contenere le distanze fra difesa/attacco rispettivamente… boh, è un modulo base ma non mi sembra male!!

  42. ugoland 01/10/2014 alle 12:21 pm

    ecco, tra quelle 6 sconfitte non ci vorrei quelle col bilan per piacere.

  43. doggolo 01/10/2014 alle 12:06 pm

    io dico da agosto che siamo da 4/5 posto, se poi il napoli fallisce e la fiorentina continua a non avere attacco allora è lecito sperare nel 3 posto.
    ma siamo in un campionato dove juve roma arriveranno a 95/100 punti, mentre la terza arriverà se continua questo andamento tra i 68/72 punti.
    tolta la partita di domenica, per me ingiudicabile, eravamo in linea come media punti.
    70 punti li fai con 19 vittorie 13 pareggi e 6 sconfitte.

  44. rabahmadjer 01/10/2014 alle 12:06 pm

    l’unica cura contro il mollo è malesani.
    io nn mollllllo casssso !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  45. macri 01/10/2014 alle 12:04 pm

    tutti a canossa ora eh. Sono molli, molli come meduse spiaggiate e lo dico da quel dì

  46. ugoland 01/10/2014 alle 11:58 am

    mi renderà felice arrivare 4 o 5, ma solo se le prime mi sono superiori, ma non samp o udinese per favore

  47. ugoland 01/10/2014 alle 11:55 am

    doggolo, la cosa che ti sfugge, e chiudo quì, è il fatto che quest’anno la mediocrità è diffusa e, tolti juve e roma, il 3° posto è alla portata di 5-6 squadre (tra cui noi). Sarebbe un sacrilegio non tentare. La garra te la impone l’allenatore o ce l’hai. Le squadre di conte, simeone, mihailovic lottano anche per personalità dell’allenatore. Per il resto mi sembra che diciamo le stesse cose

  48. Angelo Farina 01/10/2014 alle 11:51 am

    ho lasciato qualche indizio sull’infelicità delle donne

  49. rabahmadjer 01/10/2014 alle 11:50 am

    ecco mi mancava il j’accuse ad handanovic.
    cioè si danno più colpe a samir per i 4 gol presi e per il rigore parato, che a mazzarri.
    bene.

  50. fossi_figo66 (@fossi_figo66) 01/10/2014 alle 11:47 am

    ma parliamo di cose serie: Angelo come prosegue con la tipa del salone di bellezza? il popolo interista vuole sapere!!!

  51. Angelo Farina 01/10/2014 alle 11:46 am

    per arrivare a costruire quella squadra moratti ha buttato per strada circa un miliardo di euro per vincere qualcosa negli ultimi cinque anni

  52. doggolo 01/10/2014 alle 11:43 am

    in 11 vs 11 hanno segnato grazie all’assist di nagatomo.
    in 10 vs 11 hanno segnato con la difesa schierata.
    vidic che fa piede perno da solo e si gira come una bambola.
    dodò e jj che si fanno saltare come due statuine.
    medel in colpevole in ritardo manco stesse cercando i funghi prataioli.
    handanovic che è stato una sedia su 3 gol su 4.

  53. ègr 01/10/2014 alle 11:39 am

    il cagliari ci ha spianato tatticamente e sono venuti fuori errori individuali.
    medel ha fatto cagare perchè è rimasto da solo contro due/tre, i due interni li allargavano con le sovrapposizioni e ci hanno capito molto poco. se una squadra ha il controllo totale del cantrocampo ha almeno due/tre passaggi, si corre a vuoto e si fanno cazzate.

  54. doggolo 01/10/2014 alle 11:33 am

    voi avete negli occhi l’inter di mancio e mou, uno strapotere fisico imbarazzante rispetto agli avversari . se giocavi 10 vs 11 contro qualsiasi squadra non soffrivi ma perchè avevamo una squadra di mostri.

    questa accozzaglia di merde va in difficoltà tremenda se giochi 10 vs 11 per 70′, aggiungi a questo errrori da oratorio e perdi in casa 4-1 col cagliari.

    focalizzatevi, sintonizzatevi.
    siamo nel 2014 abbiamo in panca mazzarri, in campo nagatomo e in tribuna cicciocina.

  55. Angelo Farina 01/10/2014 alle 11:31 am

    mettetevi in testa che ci ha acquistati un indocinese e no il fondo della famiglia reale del qatar che non sanno nemmeno cosa sia fil FPF o almeno se ne fregano

  56. doggolo 01/10/2014 alle 11:29 am

    i maicon e cole di oggi valgono 10 volte i vari nagacosi, gabbiani, dodini e dambrosoli vari, ma zio caro.
    zio caro.
    zio.

  57. rabahmadjer 01/10/2014 alle 11:29 am

    sui gol ti posso dare ragione.
    sul resto della partita no.

  58. doggolo 01/10/2014 alle 11:27 am

    i 4 gol del cagliari sono tutto tranne che errori tattici, sono errori dei singoli giocatori che erano ben posizionati in campo ma hanno avuto la reattività di bradipi morti e si sono fatti saltare e anticipare come pivelli sborrettanti.

  59. cuchu4trainer 01/10/2014 alle 11:24 am

    mazzarri si è reincarnato in doggolo o viceversa, non c’è altra spiegazione

    maicon difendeva nel 2010? qualche volta forse ma non con grinta e caparbietà, eppure si vinse qualcosa…
    roberto carlos, cafu, dani alves hanno mai fatto la fase difensiva meglio di un qualsiasi dodò (johnny, naga…)? mah…non mi pare, eppure si parla di loro come dei migliori terzini (a 4) del mondo negli ultimi 20 anni
    la roma ieri sera a mancity schierava maicon imbolsito e cole giocando a 4, cioè non proprio due mastini difensivi e ha vinto ai punti
    certo maldini faceva bene questo è quello ma…appunto, è maldini

    una difesa a 4 inserita in una squadra organizzata (dall’allenatore s’intende) gioca e vince, punto

    la verità è che se conosci solo un modulo non alleni oltre la lega pro, o te ne stai a casa
    se non riesci ad adattare il modulo ai giocatori che hai, cambi mestiere
    se perdi e dai la colpa al giocatore più giovane sei una merda e te ne vai a casa
    se ai giovani (kova e icardi l’anno scorso, m’baye qs anno) preferisci dei mezzi giocatori già arrivati perchè danno maggiore affidamento vuol dire che non ti piace costruire magari rischiando qualcosa, allora allena pure ma non nella sponda giusta di milano
    ergo: Mazzarri out, asap, anche perdendo 4-0 a firenze domenica, se dovesse essere la classica goccia che fa sbroccare enrichetto da jakarta

  60. rabahmadjer 01/10/2014 alle 11:23 am

    ….e anche il correre male.
    la scusa del poco turn over e dell’essere cotti a settembre è una stronzata apocalittica.
    la verità è che corriamo male perchè siamo messi male in campo.
    perchè nn c’è organizzazione, perchè nn sono rispettate le distanze, perchè nn c’è un piano.
    io in qualche giocatore l’ho anche vista la cattiveria, ma quando sei da solo contro 2 fai cmq fatica a vincere.

  61. Corrado Dell'Acqua 01/10/2014 alle 11:21 am

    Leggo sempre, non scrivo mai: ma stavolta voglio condividere TANTA TANTA MA TANTA DESOLAZIONE E TRISTEZZA!!!

  62. doggolo 01/10/2014 alle 11:17 am

    la cosa più evidente è la mancanza di cattiveria, non c’è furore agonistico, non c’è la rabbia che ti fa arrivare prima sul pallone.
    questa è la cosa più grave che imputo a mazzarri, non la difesa a 4 o il gioco arioso e spumeggiante.
    la fottuta garra manca a questa squadra, la fottuta voglia di sopperire a limiti tecnici imbarazzanti con la cattiveria giusta.

  63. ègr 01/10/2014 alle 11:12 am

    se dodò ha di fianco jesus si può fare anche con kovacic, non è che adesso stiamo giocando tanto diversamente, sarebbero solo un pò più vicini. alla fine la differenza sostanziale che può esserci in questa squadra è che si potrebbero fare delle sovrapposizioni e liberare spesso una mezzala da un difensore, avendo un terzino. per di più si leva a giocatori non fenomenali la responsabilità unica della fascia intera.
    poi la squadra è quel che è, non c’è schema che ci faccia diventare il brasile.

  64. rabahmadjer 01/10/2014 alle 11:11 am

    si ma sta cosa del “nn abbiamo i giocatori che si possono adattare a determinati moduli o situazioni perchè hanno caratteristiche diverse o un dna differente” va bene fino a un certo punto….
    cioè asamoah è uno che aveva nel dna il ruolo di esterno sx? no si è adattato ha lavorato e lo ha fatto bene.
    io aldilà di tutte le colpe che mazzarri ha, credo che anche i giocatori si debbano dare una sveglia perchè hanno rotto il cazzo.

  65. doggolo 01/10/2014 alle 11:07 am

    qualcuno ha mai detto che mazzarrone vale mou o conte?
    si è sempre detto che mazzarrone è un tecnico limitato, lo sanno doggolo rabah e goombadi vari e non lo sa la società?
    mazzarri non lo avrei mai mai mi confermato, ma una volta che lo confermo io società vado ad aiutarlo cercando di coprire quei ruoli che mancano per il suo tipo di calcio.
    invece vado a comprare giocatori adatti a nessun tipo di calcio, togo.

    detto questo gli obiettivi sportivi di thohir sono:

    -raggiungere l’europa league per altri 2 anni.
    -abbassare l’età media della squadra.
    -lanciare 2/3 giovani.

    mi sembra che gli obiettivi combaciano tra il 5 posto difensivo/triste/noioso/antiestetico e ciò che vuole thohir.
    però mazzarri è un coglione mentre thohir ausilio sono stragalli di dio.
    qualcosa mi sfugge.

  66. micciacorta 01/10/2014 alle 11:03 am

    l’unica soddisfazione sportiva dell’annata 2014-2015 sarà leggere Doggolo tra qualche giornata che mette da parte le millemila spiegazioni razionali e sbrocca insultando mazzarri peggio di Valenti.
    Ci arriveremo, ahhh se ci arriveremo!

  67. patrickconnemara 01/10/2014 alle 11:01 am

    e comunque, al di là degli evidenti errori societari nell’allestire una squadra che calcisticamente abbia senso, a certi giocatori si può anche insegnare calcio. Anche in questa scarsa inter, la difesa a 4 è fattibile. Quando si giocava a 4 dietro si diceva che non avevamo gli uomini per giocare a 3 e ora diciamo addirittura il contrario? ma dai! Ci fosse un altro allenatore, magari non un talebano della difesa a 3 (che poi mettetevelo bene in testa, col cazzo che è “a tre”, è “a cinque”!), giocheremmo tranquillamente con una difesa a quattro (con jj a sinistra). A destra un brocco qualsiasi, perchè se uno brocco è brocco comunque, che si giochi a 3, a 4 a 5 o a 6!

  68. ugoland 01/10/2014 alle 10:59 am

    oh doggolo finalmente ci sei arrivato. Quindi assodato che non hai i giocatori per il tuo schema che fai? Insisti a rischio di brutte figure? Tenti di salvare ilo salvabile e prenderti un 5 posto a costo di orrende partite difensive tipo inter milan? O magari umilmente ti rimetti in gioco e ti inventi qualcosa di diverso che magari ti risolve il problema?
    Anche il mou e conte hanno cambiato le loro convinzioni iniziali basandosi sulla rosa a disposizione, mica hanno insistito su un quaresma qualsiasi….

  69. patrickconnemara 01/10/2014 alle 10:56 am

    thohir è diversamente magro.

  70. doggolo 01/10/2014 alle 10:55 am

    puoi anche giocare a 4, ma bisogna considerare:
    – dodò a sinistra con kovacic centrosinistra non si può fare nel modo più assoluto.
    – quindi a sinistra solo jesus si può mettere.
    – sacrificare l’unico esterno potenzialmente buono è eresia, secondo me.
    – a destra d’ambrosio o jonathan in binario con medel? può essere un opzione.
    – ranocchia vidic coppia centrale è male assortita, nessuno è veloce, nessuno dei due sa scappare velocemente, manca di reattività, nessuno ha il piede per impostare l’azione.

    ovvio che con la difesa a 4 poi questa squadra sarebbe da 95 punti in serie a, ovvio a fifa2015.

  71. ègr 01/10/2014 alle 10:46 am

    sembra che la difesa a 4 sia diventata un’alchimia tattica mai vista.
    di solito il problema è passare a 3, ma non esiste un difensore al mondo che non sappia giocare a 4. un terzino che spinge e un terzino che copre, fin lì ce la facciamo. e vidic non mi sembra molto abile nel gioco a 3.

  72. doggolo 01/10/2014 alle 10:45 am

    sempre gli stessi discorsi.
    con un walter zenga qualsiasi questa rosa giocherebbe un calcio moderno, eccitante e vincente.
    con un walter zenga qualsiasi si vincerebbe contro tutte le 15 rose peggiori della serie a.
    con un walter zenga qualsiasi questa rosa sarebbe da 90 punti.
    che coglione thohir basterebbe cacciare mazzarri e si tornerebbe a vedere l’inter di mourinho, basterebbe così poco cazzarola.
    ma perchè non lo capisce?
    forse thohir non gioca a fifa2015?

  73. enricobertaccini 01/10/2014 alle 10:39 am

    Sembra che:
    per giocare a 4 dietro occorrano Maicon e Roberto Carlos.
    per avere un centrocampo da 4′ posto servono Iniesta, Kroos e Yaya Tourè a patto che si integrino tra loro.
    Oltre al fatto che per battere il Cagliari ci vogliono difensori dal pedigree europeo.
    E se servisse un allenatore che fa fruttare le capacità di questa squadra anzichè valorizzarne i difetti?

  74. Angelo Farina 01/10/2014 alle 10:37 am

    ma se questi stano ancora pensandi di acquistare rolando?

  75. el baüscia 01/10/2014 alle 10:30 am

    Sentitissimi ringraziamenti alla redazione per il video in home page.
    Minuto 1.10….minuto 1.27….minuto 1.50….. questa è pura poesia calcistica.
    C’è solo una picola imprecisione: il gol che sembra fatto da calcio d’angolo in realtà la palla è stata spizzata di testa di De Giorgis.

  76. doggolo 01/10/2014 alle 10:27 am

    campagnaro che ha smesso di essere un giocatore dopo inter-juve nel settembre 2013, per la precisione.

  77. rabahmadjer 01/10/2014 alle 10:24 am

    analisi dei nostri terzini o supposti tali.
    JOHANTAN: tendenzialmente mediocre.nulla da dire sull’impegno profuso eh, ma ha dei limiti difensivi assolutamente nn correggibili. in fase offensiva fa anche la sua figura, ma un terzino che ha le sue lacune in difesa, nn puo’ fare il terzino nell’inter.
    NAGATOMO: vedi sopra.
    D’AMBROSIO: con ventura al toro ha fatto vedere ottime cose. all’inte rnn ha gocato con continuità e ha pagato un po lo scotto del salto di categoria a livello di team. puo’ giocare sulle due fasce. ma per ora è sembrato insipido.
    DODO: Il più giovane di tutti, il più dotato tecnicamente e il più offensivo.sa giocare anche a 4 – forse l’unico- o almeno lo ha fatto l’anno scorso nella roma. aldilà dell’asfaltata presa da ibarbo deve essere una risorsa su ui lavorare, visto che lo hai preso….
    MBAYE: altro giovane che hai e in qualche modo devi valorizzare.ha un ottimo potenziale e pur essendo africano, da’ l’idea di essere più concentrato dei suoi colleghi.

    per giocare a 4 c’è solo, di certificato, campagnaro al momento.

  78. el baüscia 01/10/2014 alle 10:22 am

    Auguri Walter, di tutto cuore…..Oggi fai 53 anni: usa tutta la tua maturità per renderci sempre onorati di supportare i neroazzuri di Milano.
    Se non te la senti, prendi quel tuo bel ditone stecato, infilatelo nel culo e coi tre milioni e rotti all’anno in tasca vattene a fare in culo nella maremma livornese che ti culla sogni di bambino.

  79. micciacorta 01/10/2014 alle 10:11 am

    vero, è anche vero che se hai un budget triennale di mercato pari a 20 mln e li spendi tutti a gennaio per coprire un ruolo in cui hai gioca il tuo giovane più promettente (che tra l’altro hai pagato usando tutto budget del triennio precedente) allora sei veramente un demente. Se poi consideri che l’allenatore monomodulo basa il gioco sugli esterni, ruolo in cui hai degli scarponi imbarazzanti, allora sei un fottuto demente .

  80. Angelo Farina 01/10/2014 alle 10:11 am

    comunque a onor del vero colui che ha messo ordine nella roma a livello tecnico non è stato sabatini bensì il proprio allenatore che ha avuto il merito di strappare dalla nebbia il suo direttore sportivo indirizzandolo verso un progetto sportivo definito e chiaro.

  81. doggolo 01/10/2014 alle 10:09 am

    hai un allenatore che ha sempre giocato a 3 in dfiesa.
    non hai terzini con la minima intelligenza calcistica per giocare a 4.
    quindi difesa a 3 e centrocampo a 5.
    tre giocatori a centrocampo.
    uno deve essere un mediano e altri 2 interni.
    interni= kova e hernanes=sempre palla tra i piedi=nessun giocatore di corsa e inserimento senza palla a centrocampo=centrocampo monotematico=abc del calcio.

    però a fifa2015 si mettono nagatomo terzino a 4 con jonathan, e non sbagliano una diagonale, e si può giocare a rombo a mediocampo.
    togo!
    cazzo che togo fifa2015.

  82. fossi_figo66 (@fossi_figo66) 01/10/2014 alle 10:06 am

    come diceva Liedholm, se possono giocare assieme due brocchi possono giocare assieme pure due campioni (o supposti tali)

  83. rabahmadjer 01/10/2014 alle 10:06 am

    e cmq thoihr nn è un ciccione.
    al massimo è un falso magro.

  84. Marco Giovane 01/10/2014 alle 10:02 am

    ma da quando due giocatori buoni (Kova e Profeta) non possono giocare assieme nella stessa squadra? Mica sono 2 portieri… l’allenatore dovrebbe modulare una squadra in funzione dei giocatori che ha (una volta, tanto tempo fa, un nostro allenatore voleva giocare col 4-3-3… poi si accorse che 1) non aveva gli interpreti, 2) in italia con quel modulo non si faceva nulla e cambio schema. Poi nel giro di 2 anni vinse tutto…). Se poi un allenatore non è in grado di cambiare/adattare lo schema allora è meglio che giochi a Fifa o al fantacalcio.

  85. sartiburgnichfacchetti 01/10/2014 alle 10:02 am

    Forse lo scudo quest’anno ci sfuggirà, goombadi, ma il Pulitzer è nostro! #pulitzerduro

  86. Angelo Farina 01/10/2014 alle 9:54 am

    finalmente siamo arrivati al punto della questione e dog le fa uscire con la rabbia: e da un’anno che vado dicendo che cazzo ci azzecca tutto sto marketing se poi la squadra la fai fare a mazzarri. se il cicciocina crede di aver acquistato una casa che produce champagne come cavolo fa a vendere champagne se produce chinotto? è questo che mi arrovella da un’anno a questa parte. a meno che il cicciocina non sappia cosa sia lo champagne?

  87. doggolo 01/10/2014 alle 9:53 am

    un allenatore che sa di avere un contratto di 1/2 anni dici che preferisce puntare su un giocatore di 28 anni già esperto e formato oppure su un giocatore di 20 anni ancora tutto da formare?
    io responsabile dell’area tecnica credo che il 20enne sia un patrimionio assoluto della società e ti assecondo andando a prendere un giocatore del tutto simile? le cose sono due: o non capisci un cazzo di ballone o non hai capito che allenatore hai scelto e come preferisce giocare.
    in entrambi i casi trattasi di incompetenza.

  88. enricobertaccini 01/10/2014 alle 9:52 am

    Il calcio non sarà FIFA o Football manager, ma non è neanche quella roba che ci tocca vedere tutte le domeniche.

  89. micciacorta 01/10/2014 alle 9:48 am

    cioè: è colpa più dell’allenatore testa di minchia o della società che sceglie e dà ascolto all’allenatore testa di minchia? c’è del vero, e ci sarebbe da discutere… ma non vedo come l’argomentazione possa essere usata come attenuante per difendere l’allenatore testa di minchia

  90. micciacorta 01/10/2014 alle 9:45 am

    mi sa che vende pure naingominchia a 40 mln l’anno prossimo (ammesso che non finisca in galera prima per aver ammazzato di botte la moglie).

  91. doggolo 01/10/2014 alle 9:43 am

    “se abbiamo preso Hernanes a gennaio è perchè evidentemente il nostro livornese bello considerava Kovacic buono per la primavera o comunque molto più utile comprare qualcuno che panchinasse lui piuttosto che Nagatomo o Jonathan.”

    di questo è più colpevole un allenatore che bene o male può durare un paio di anni all’inter oppure è più colpevole una società che punta ciecamente su kovacic ma che ti va a prendere un giocatore decisamente simile? quanti sono gli allenatori che capiscono veramente di giocatori? io mi ricordo mancini e capello, stop.
    tu società punti fortemente su kovacic e icardi e a gennaio stavi prendendo anche vucinic oltre ad hernanes, ma di cosa cazzo stiamo parlando? mazzarri è il padre padrone dell’inter o solo un allenatore? ed è chiaro che con gli acquisti di gennaio marco branca non c’entrava un cazzo dato che era già fuori dai giochi.
    un responsabile dell’area tecnica non dovrebbe occuparsi dell’area tecnica e capire cosa che forse hernanes e kovacic sono poco compatibili assieme? non dovrebbe farsi delle domande sulle caratteristiche tecniche dei giocatori che andranno a comporre un reparto?
    il calcio non è fifa, isspro o football manager..è un altra cosa.
    ma sta cosa non la si capisce.

  92. enricobertaccini 01/10/2014 alle 9:33 am

    Saluti a tutti, è il primo post che scrivo anche se vi leggo dai tempi biblici di interisti.it.
    Modesto parere personale sullo stato della squadra: tolti gli esterni che sono obiettivamente da 12′ posto e il fatto gravissimo di non avere la quarta punta la rosa non fa così cagare. Non vedo tante difese migliori del trio Ranocchia-JJ-Vidic o tanti centrocampi migliori di Medel-Kovacic-Hernanes (con Guarin primo cambio). Però vedo tante squadre che con mezzi tecnici molto più limitati dei nostri a calcio ci giocano o almeno ci provano. Se i nostri schemi sono rilancio di destro di Ranocchia, rinvio di Handanovic e il solito triangolo esterno-mezz’ala-esterno occorrerà farsi qualche domanda su quello che sta in panchina.
    P.S. se abbiamo preso Hernanes a gennaio è perchè evidentemente il nostro livornese bello considerava Kovacic buono per la primavera o comunque molto più utile comprare qualcuno che panchinasse lui piuttosto che Nagatomo o Jonathan.
    P.S.2 per il secondo post sarò più sintetico.

  93. macri 01/10/2014 alle 9:08 am

    La saga dei terzini scarsi all’inter non si chiuderà mai, mai.

  94. doggolo 01/10/2014 alle 9:08 am

    walter sabatini sono 20 anni che fa il direttore sportivo, noi invece abbiamo affidato tutta la gestione sportiva ad Ausilio coadiuvato da Fassone che di calcio non sa un cazzo. Ausilio può essere competente quanto volete, ma non ha esperienza per gestire da solo rapporti con società, dirigenti e procuatori perchè non ha quella rete di agganci necessaria e non ha nemmeno una visione totale di cosa vuol dire allestire una rosa competitiva. Potrebbe essere un Paratici, ma il direttore sportivo della Juve ha il supporto di Marotta che è nel calcio da 30 anni.
    quindi di cosa cazzo stiamo parlando? parliamo del cicciocina che ha riempito la società di direttori marketing, commerciali, finanziari e stocazzovari tralasciando in modo clamoroso l’aspetto sportivo che forse ma forse è il core business della nostra Fc Internazionale.
    Ma il Cicciocina è bravo avo avo!

  95. Jack Cat 01/10/2014 alle 9:05 am

    xkè la femmina infelice tromba con più sentimento

  96. rabahmadjer 01/10/2014 alle 9:00 am

    io mi accontenterei di avere florenzi.

  97. davidemporio3 01/10/2014 alle 8:54 am

    Naingocoso, l’indocino mai chiamato in nazionale belga…
    Mezzo giocatore e mezza cresta

  98. doggolo 01/10/2014 alle 8:51 am

    voi vi spellate le mani per naingocoso? liberi di farlo, il mio discorso non era che era un mezzo giocatore ma un giocatore normale.
    pagato più di 16 mln contro i 10 di medel. spiegatemi perchè naingocoso è un fenomeno e deve valere più di un medel? ha un anno in meno ma ha 6 presenze in nazionale contro le 66 di medel, ha un mondiale in meno perchè lo hanno lasciato a casa, ha 3 presenze in europa contro le 20 di medel, ha una media gol inferiore a medel e ha un cervello di un povero coglione.

    io mi spello le mani per sabatini che ha messo su una rosa ultra competitiva, la roma ha due terzini che hanno nel DNA cosa vuol dire giocare a 4, ha CASTAN che è un signor centrale difensivo (noi ce lo sogniamo), ha preso manolas che tra un paio di anni sarà venduto per 40 mln, ha preso centrocampisti funzionali tra di loro con caratterisiche diverse e di respiro internazionale, pjianic pagato quanto hernanes, ha preso esterni offensivi che danno cambio di passo continuo…questa è una cazzo di rosa ASSORTITA e COMPETITIVA.

    ma ausilio è BRAVO, avo, avo, avo!

  99. Giuseppe Vogri 30/09/2014 alle 11:33 pm

    Meno male che Doggolo diceva sempre che Nainggolan era un “mezzo giocatore”. Proprio mezzo oh.

  100. Chrigi Zu 30/09/2014 alle 11:30 pm

    È morto? No???
    Ecco, un’altra nottata di merda alle porte…

  101. Marco Arnaboldi 30/09/2014 alle 11:15 pm

    che poi il Nagorno-Karabach si è dichiarato indipndente, perchè il Karabach gioca nella lega azera?

  102. elganassa 30/09/2014 alle 10:39 pm

    Va bene tutto, ma il Uolter tra Ambu e la Carmen proprio non si può vedere.
    Piuttosto ridateci la sciura Thohir

  103. Ventice' 30/09/2014 alle 9:57 pm

    Mamma mia che giocatori Pjanic, Nainggolan e Totti

  104. Distinti Saluti (@distintisaluti) 30/09/2014 alle 9:46 pm

    Gigi Meroni. No,no,no.”Vola infame che ti ho visto solo io”non si può sentire.Stiamo parlando di trotto,mica di rugby.La frase da gridare era “è alloraaaaaa che ti conoscooooo iooooooooo”preceduta da un “ti piace Edy,Vittorio,”pilota”(Gubellini,Guzzinati,Brighenti)oppure da un”proviamo?”domande formulate rigorosamente allo steccato dell’ultima curva prima della retta finale.La corsa poteva anche concludersi con un”rapinaaaaaaaaaaaaaaaa” o con un”potete pagare”urlato a squarciagola in caso di vittoria .Ecchecazzo.

  105. Chun-Li Chung 30/09/2014 alle 8:25 pm

    che si papiri solo dopo le vittorie (ovvero una volta ogni 14-20 giorni): questa frizzante brezzolina di depressione non rende onore ai ricami letterari vergati dal buon gigi.

  106. alinghi2 30/09/2014 alle 7:01 pm

    Leggo su sportmediaset che Mazzarri e’ nei guai.
    Titolo:Si sono fermati in 5.
    Beh,direi che e’ un passo avanti.Domenica erano fermi in 11.

  107. Ventice' 30/09/2014 alle 6:25 pm

    Speriamo, Marco Arnaboldi: il Futbol Klubu Qarabağ è una grande squadra

  108. Angelo Farina 30/09/2014 alle 6:22 pm

    lo sapevo che primo o poi arrivava la depressione post papiro.

  109. Angelo Farina 30/09/2014 alle 5:51 pm

    ecco un motivo della crisi inter… la rivincita dell’ex furbacchione ed io l’ho sempre detto che ci guadagnava era maxi
    http://www.gazzetta.it/Foto-Gallery/Calcio/30-09-2014/daniela-nuovo-amore-maxi-lopez-90606388380.shtml

  110. Gran Spenalzo 30/09/2014 alle 5:28 pm

    Anche io fui milanista (per colpa ddimmiocugggino) per circa mezz’ora, per poi essere convinto da mia sorella maggiore a tifare Inter perchè era la squadra di famiglia….il parterre mi manca e ancora oggi ho un gran senso di colpa per aver sputato (proprio abbarbicato alle sbarre come uno scugnizzo di rione) a Comi in fase di riscaldamento durante un Inter Torino

  111. Marco Arnaboldi 30/09/2014 alle 5:24 pm

    X Ventice: era più bello “sai come finisce inter vs qarabag? uno azero”

  112. Marco Arnaboldi 30/09/2014 alle 5:19 pm

    Visto che c’è la psicosi dei numeri mi aggiungo con un calcolo inutile seppure razionale.
    Se togliamo le squadre che abbiamo già incontrato e le 5 più forti o uguali a noi (milan,juve,roma,napoli,fiore) ne rimangono 9. Che avanti di questo passo, con 8 punti in 5 partite, vuol dire farne 15. Girone di andata = (15+8=) 23 punti + quelli da fare contro le cinque più forti. Totale = 46 + quelli da fare contro le cinque più forti, ossia 14 se ci va di straculo = 60 punti.Visto che sappiamo tutti che in un modo o nell’altro non chiuderemo così male, vuol dire che “il meglio deve ancora venire” 😛

  113. Ventice' 30/09/2014 alle 5:09 pm

    Per la partita con il Futbol Klubu Qarabağ, suggerisco un post dal titolo “Le chiacchiere stanno azero”

  114. Angelo Farina 30/09/2014 alle 5:06 pm

    femmine, d’ora in poi parliamo di femmine… perchè rendono meglio quando sono infelici?

  115. Marco Giovane 30/09/2014 alle 4:50 pm

    visto che ogni tanto si parla di numeri, vorrei scriverne 2 anche io.
    Nelle prime 5 giornate abbiamo incontrato: Torino – Sassuolo – Palermo – Atalanta – Cagliari. Sono 20anni (dalla sciagurata stagione 93-94) che quelle squadre finiscono il campionato dietro di noi.
    E abbiamo fatto 8 punti, otto. Il minimo sindacale (per una rosa come la nostra) per queste 5 giornate erano 11 punti (ma proprio il minimo, 13 era il giusto, considerando che 3 partite erano in casa e 2 in trasferta e che c’era una neopromossa, 2 squadre che l’anno scorso si son salvate alle ultime giornate e un Toro che ha ceduto i suoi due giocatori che l’han portato in europa). Tanto per dire, l’anno scorso erano 13 i punti dopo 5 giornate (e incontrammo Juve e Fiore). Se consideriamo che dobbiamo incontrare ancora Juve, Roma, Napoli e Fiorentina (che almeno sulla carta sono superiori a noi) e poi c’è il Milan (il derby è una partita a sè e il loro attacco non è affatto male), non so quanti altri punti possiamo pensare di fare. Considerando che le partite di EL al giovedì complicano non poco la cosa (al primo turno, chi ha giocato in EL ha fatto fatica – chi ha perso, chi pareggiato e solo la Fiore ha vinto ma a fatica), la situazione non è rosea.
    Poi abbiamo davanti squadre che in difesa giocano con gente come Heurtaux, Piris, Danilo e Widmer, oppure gente come Silvestre (ma non era un nostro pippone???) De Silvestri, Gastaldello, Regini e Romagnoli. Sicuramente, se avessimo comprato alcuni di questi difensori quest’estate vi sareste pastrugnati a 2 mani, o no?!? Per non parlare dei centrocampisti come Palombo (ma non era un nostro pippone), Soriano, Guilherme, Allan, etc etc. Tutti giocatori inseguiti dalle top d’europa (e d’italia)… Altro che i nostri pipponi Medel, Hernanes, Kovacic, Guarin…..
    La Samp ha avuto un inizio di campionato semplice e si è ritrovata con i punti che si aspettava, l’Udinese ha avuto un inizio tosto (Lazio, Napoli e Juve) e ha ottenuto probabilmente di più di quanto sperava. Noi abbiamo avuto un inizio di campionato più semplice anche di quello della Samp e siamo indietro. E non nascondiamoci dietro un dito, tutti i nostri giocatori (Kuzmanovic e Jonathan a parte, forse) sarebbero titolari nella Samp e nell’Udinese….
    la nostra rosa sarà sì da 5-6 posto, ma sarebbe il caso di arrivarci con dignità, e con un minimo di “gioco”, di identità, di aggressività. Non possiamo sperare che altri falliscano la stagione (come successo l’anno scorso) o che non ci siano outsider (come fu il chievo, l’udinese o il parma negli anni addietro) per arrivare al 5-6 posto. Soprattutto in un campionato scarso (tecnicamente e tatticamente) come quello italiano.

  116. Consenzabolle 30/09/2014 alle 4:24 pm

    io e @GigiMeroni abbiamo molto in comune. Da piccolo il calcio non mi piaceva moltissimo. Tutti i miei amici erano gobbi (vivevo in Piemonte), cosi’ ho dei vaghi ricordi di aver festeggiato la seconda stella della gobba. Poi, mundial ’82. E si accese la luce. Chiesi: “Per chi gioca Altobelli?” ed i miei – interisti di ferro, vissuti nella leggeda del primo Moratti – “Inter!”. E tutto comincia li. Prima partita allo stadio a Milano nel maggio ’89 quando osai comprare la bandiera con lo scudo – prima di averlo vinto, cosa che non farei mai piu’, da buon interista.

  117. Alessandro 30/09/2014 alle 4:20 pm

    Lacrime per la chiosa finale di Gigi Meroni.
    Applausi.

  118. patrickconnemara 30/09/2014 alle 4:16 pm

    interisti si nasce e io modestamente lo nacqui

  119. Diego Notaro 30/09/2014 alle 4:01 pm

    ma come si fa a non parlare male del Rugby? Uomini grossi e pelosi che per non fare outing si rotolano e si abbracciano nel fango e poi si vanno a sbronzare insieme e umbriachi finalmente possono rotolarsi tra di loro a casa sotto le lenzuola ( il famoso terzo tempo ).

  120. Angelo Farina 30/09/2014 alle 3:49 pm

    e adesso che il trotto non c’è più a milano?
    e non ci sono nemmenno quelle meravigliose magliette a strisce verticali con quei colori così azzeccati.

  121. Chun-Li Chung 30/09/2014 alle 3:38 pm

    15 come Nemanja “(Another brick in) The Wall” Vidic.
    e ora leggo avidamente il gigimeroni di giornata.

  122. Prozio 30/09/2014 alle 3:36 pm

    Chi parla male del rugby non è degno di risposta. Tornate a farvi le pippe su Robben e non scassate.

  123. cuchu4trainer 30/09/2014 alle 3:24 pm

    finalmente il papiro di goombade gigimeroni
    leggo

    rubbemerda

  124. rabahmadjer 30/09/2014 alle 3:09 pm

    il rugby nn è uno sport, dai….
    è uno scarsissimo tentativo di fondere il wrestling con il pallone.

  125. Marco Giovane 30/09/2014 alle 3:04 pm

    aaaaaaaaah Carmen Russo………. che ricordi!

  126. doggolo 30/09/2014 alle 2:52 pm

    avevo paura che nel suo papiro accennasse a quello sport da gay che ama tanto: il rugby.

  127. il daddy 30/09/2014 alle 2:50 pm

    Grande Gigi!
    Calcio sempre controcorrente, col vento in faccia.
    Ricordati solo di non pisciare così.
    Vado

  128. iohosolocugine 30/09/2014 alle 2:36 pm

    sette come la Reggin…l’inten

  129. rabahmadjer 30/09/2014 alle 2:33 pm

    graqndissimo gigi !!!
    tanta roba la maglia puma 81 !
    ma soprattutto :
    “avevo quattro/cinque anni. Che una volta non erano i cinque anni degli sgamatelli figli di troia di adesso. Allora a cinque anni eri un papurotto e nulla più. ”
    ahahahahah !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  130. rabahmadjer 30/09/2014 alle 2:29 pm

    6 come mandorlini.
    oh cazzo no…..facciamo 6 come roberto carlos

  131. interclubqingdao 30/09/2014 alle 2:26 pm

    Terzo, Mazzarri, se non ci capisci più niente, fai un passo indietro.

  132. macri 30/09/2014 alle 2:26 pm

    secondo e bravo gigi, bello bello

  133. doggolo 30/09/2014 alle 2:25 pm

    per fortuna che il piccolo giginho non dovrà mai passare pomeriggi in cameretta a farsi la telecronaca: “buffonbazraglibonuccichiellini…”

    grandissimo gigi!

  134. interclubqingdao 30/09/2014 alle 2:25 pm

    Secondo, come la Samp a fine campionato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: