Interistiorg

Il sito che vi amerebbe tutti, se solo ne avesse il tempo

In caso di Triplete: fare assicurazione sulla vita, volare in Africa, buttarsi in mezzo a un branco di leoni

leonichemangianouomoinpessimecondizioni.jpg

Signor Genialloyd, essere sbranati non è tra le fattispecie di suicidio

Alla fine è rimasto ferito l’unico giocatore del Barcellona che ieri non avremmo pestato.

L’attacco al pullman del Borussia. Il Milan da due anni viaggia con l’Autostradale per confondere l’Isis.

367 risposte a “In caso di Triplete: fare assicurazione sulla vita, volare in Africa, buttarsi in mezzo a un branco di leoni

  1. alinghi 19/04/2017 alle 11:07 am

    Vedere Arturo e Carletto sodomizzati in mezzo al campo mi procura tanta tristezza….

  2. gaber7striker 19/04/2017 alle 9:45 am

    più in ritardo di un recupero difensivo di Kondogbia…pagelle del derby
    HANDANOVIC 5 fino ai supplementari,gran partita. Poi all’ultimo fa una uscita a vuoto che non si vede nemmeno sul profilo Twitter di Gasparri.
    D’AMBROSIO 5 l’Antonio Paganin camorrista prova a tenere a bada Deulofeu con le minacce, ma lo spagnolo lo comprende come io comprendo “Gomorra” senza sottotitoli e fa quello che vuole.
    NAGATOMO 5 dalla diagnosi del professor Carù : “con le sue diagonali difensive e la sua pochezza tecnica ha fatto venire la cardiopatia a Biabiany. E anche a molti tifosi dell’Inter”
    MEDEL 5,5 “Signora, suo figlio si impegna tantissimo, ma è quel cromosoma in più il problema”
    MIRANDA 5 stempiatura avanzata, abbronzatura intensa, si fa anticipare ridicolmente da Romagnoli (!) sull’1-2: sembra Fabione Calcaterra in un torneo sulla riviera romagnola.
    KONDOGBIA 6 quando rincula ha meno voglia di Rocco al Gay Pride, ma grossi danni non fa. Certo dà l’impressioni che Pioli lo metta nella starting list per non sembrare razzista.
    GAGLIARDINI 6 la sua prestazione mi ricorda quando uscii con una tipa figa (=gioco il derby) ma lei si dimostrò una rottura di balle invereconda (=fa un casino di errori), ma non mollai e poi quando la riaccompagnai a casa disse “Vieni su che sono sola” (=lancio assist per Candreva e goduria finale).
    PERISIC 6,5 in non perfette condizioni fisiche, è comunque uno dei pochi in grado di saltare l’uomo , creare superiorità numerica e smazzare assist. Divora un gol che avrebbe chiuso la gara, per la gioia di Ausilio, che glielo rinfaccerà a mezzo stampa quando giustamente lo venderà a 30 milioni al Chelsea.
    JOAO MARIO 7 una splendida prestazione, poi Murelli avvisa Pioli “guarda che oggi trequartista non sta giocando Banega” e il mister lo toglie subito.
    CANDREVA 6,5 puntuale sull’assist di Gagliardini, ringrazia Gigione sul gol e si limite a sbagliare meno cross del solito. Buon lavoro in copertura.
    ICARDI 7 riceve due palloni in croce, è sempre solo contro due/tre difensori, gol oggi, venti gol stagionali garantiti… resto convinto che Maxi Lopez,fra una portata e l’altra, hackeri il profilo di qualche goombade per criticarlo. I problemi dell’Inter vanno cercati altrove.
    EDER 4,5 la sua naturalizzazione è avvenuta su richiesta. Del Brasile. Che si vergognava di lui. Basta.
    MURILLO 5,5 “Vorrei farlo proteggendomi” “hai un preservativo?” “Sì , ma è bucato” “Forse ci va di culo lo stesso” ardita metafora che spiega la genesi del suo ingresso in campo.
    BIABIANY 4 dalla diagnosi del professor Carù : “il cuore l’abbiamo messo a posto, per il cervello ci vorrà molto più tempo e lavoro”.
    PIOLI 2 nei tempi antichi i ciechi scrivevano poemi epici (Omero – Iliade e Odissea), poi massaggiavano i campioni (Cavanna – Girardengo e Coppi), cantavano (Bocelli, Aleandro Baldi). Ora, negli anni 10 del XXi secolo, allenano squadre blasonate.
    Ideale testimonial dei lassativi e della Lines , per come si caga sotto.

  3. elmichetta 19/04/2017 alle 9:37 am

    E insomma anche nella coppa dei dettagli le favole finiscono (Leicester), il vecchio calcio risulta sempre efficace (Atletico), e chi di fatturato alto ferisce (la Germania) di fatturato alto perisce (Bayern vs Real). Perche’ l’arbitro va dove il fatturato vuole.

    PS: Arturo e Carletto, tranquilli. Gli errori arbitrali entro fine millennio si compensano.
    PS2: Arturo, tranquillo e pensa ai tuoi errori. Non avessi sparato alle stelle il rigore e non ti fosse preso il primo giallo, sareste passati. Chi e’ causa del suo mal pianga se stesso.
    PS3: Carletto, tranquillo. La moviola in campo uccide il vero spirito del calcio e i piu’ forti devono essere piu’ forti di un singolo episodio nei 90 minuti.

  4. Angelo Farina 19/04/2017 alle 9:29 am


    il nostro osservatore di talenti in incognito nelle scuole calcio di tutta euroa

  5. Angelo Farina 19/04/2017 alle 9:26 am

    stolti… il prolema degli arbitri è solo in europa

  6. Vittorio Montonati 19/04/2017 alle 9:12 am

    “Ora che le possibilità di vedere Pioli sulla panchina dell’Inter 2017-18 sono prossime allo zero, vi dirò che sono contento per lui: potrà vedere il fallimento di altri con ben maggiori titoli e prosopopea. Anziché costruire una società all’altezza delle migliori, Suning sembra aver scelto la solita scorciatoia: all’Inter serve un Condottiero, mentre nelle società serie basta un buon allenatore”
    Concordo totalmente con quanto sopra

  7. Chun-Li Chung 19/04/2017 alle 9:08 am

    p.s. mannaggia la pentecoste: oggigiorno costa di più vidimare un libro sociale che un terzino qualsiasi di quelli che abbiamo noi.

  8. alinghi 19/04/2017 alle 8:58 am

    Curioso che in quando favoriscono Juve e Milan sono errori,lamentarsi e’ la giustificazione dei perdenti.
    Se vengono favoriti quelli che rischiano di diventare gli avversari dei 41 bis allora e’ uno scandalo

  9. Chun-Li Chung 19/04/2017 alle 8:47 am

    su Burgos, io gliel’appoggio a MrDelio (ovviamente metaforicamente!)

  10. Chun-Li Chung 19/04/2017 alle 8:46 am

    vabbè intanto che prendo il caffè leggiamo su iorg il casting per l’allenatore 2018 a che punto è:

    Pioli bis 23 percent… pluff! uomo a mare, uomo a mare! ora si buttan tutti giù dalla Love Boat!
    Jardim, 2 percento
    Conte, 0,3 percento
    Zengah, 46 percento un evergreen
    Spalletti, 1 percento
    Simeone, 13 percento
    Un allenatore che riporti alla base i canterani Duncan e Donkor, 145 percento
    “Ragazzi, ve l’avevo detto io: qui rischiamo [metti puttanata a caso]”, 80 percento
    Basta che lo sceglie Piero il ds fiero, 6 percento
    Tuchel, un solo goombade percento
    Cazzo ce ne frega, per arrivare settimi con Dan Brosio va bene chiunque, 100%
    [seguono esoneri e aggiornamenti…]

  11. Chun-Li Chung 19/04/2017 alle 8:31 am

    “”When Madrid got scared, the referee began his show,” said Vidal. “This robbery can’t happen in the Champions League. We felt it a lot and you start to wonder a bit”

    Disse quello che ha militato nella ‘Ndrangheta FC per tre anni.
    Delizioso anche vedere Ancelotti (quello che ha stravinto la Champions a Parigi, a Monaco, a Londra) lamentarsi dell’arbitro e degli aiuti al Real Mad.,, ah no!

  12. il Fabri 18/04/2017 alle 9:35 pm

    Sto guardando Real Bayern e una domanda mi sorge spontanea… Ma porcellotti non ha un normodotato da mettere al posto di Robben o Ribery? Non ce la fanno e sono totalmente prevedibili…

  13. il Fabri 18/04/2017 alle 7:56 pm

    potete impedire a saneti di ribadire ogni quarto d’ora che il piano di suning e’ di riportare l’Inter nei top 10 club al mondo?
    grazie

  14. mrdeliorossi 18/04/2017 alle 7:31 pm

    ma non abbiamo già Samuel come trasmettitore di garra a quella banda di debosciati? e che effetti ha prodotto finora?
    comunque, va bene il Cholo, va bene Oriali, va bene Sabatini, ma se vogliamo introdurre un regime di vero terrore nello spogliatoio, c’è un solo nome: El Mono Burgos, di cui agevolo la scheda bibliografica:
    https://it.wikipedia.org/wiki/Germ%C3%A1n_Burgos
    ossia quello che si rivolse a Dio e gli disse “ti stacco la testa”.

  15. francoangeli 18/04/2017 alle 7:22 pm

    Così per curiosità: esiste una statistica sui tempi di recupero concessi in carriera dal sig. (si fa per dire) orsato. E soprattutto: lo stesso è solito nel recupero concedere ulteriori prolungamenti, realizzando una sorta di innovativo recupero in real time ? Fossi in società un piccolo studio lo farei, tanto per vedere l’effetto che fa (cit.)

  16. elganassa 18/04/2017 alle 6:57 pm

    nella testa di Biabiany in quel momento probabilmente c’era spazio solo per un barlume di pensiero del tipo:
    “Se io tirare e fare gol, io diventare l’eroe del derby e andare subito a chiedere ritocco di ingaggio; se io sbaglia, chissenefotte”.

  17. L'Interatore 18/04/2017 alle 6:51 pm

    Cazz, non mi è venuta a mo’ di tabella come avrei voluto. Sorry.

  18. L'Interatore 18/04/2017 alle 6:50 pm

    Palmares degli ultimi 30 anni – da stagione 1987-88 a 2016-17

    Juve Milan Inter Roma Lazio Napoli
    Serie A 10 8 6 1 1 2
    C. Italia 4 1 4 3 5 3
    Superc. IT 7 7 5 2 3 2
    UCL 1 5 1
    EL/Uefa 2 3 1
    C. Coppe 1
    C. Intercont. 1 3 1
    Superc. Uefa 1 5 1
    TOTALE 26 29 20 6 11 8

    Juve:
    società (proprietà + dirigenti) = 10
    potere economico = 9
    potere politico = 10
    potere mediatico = 9
    ambiente = sotto controllo

    Milan:
    società (proprietà + dirigenti) = 10
    potere economico = 9
    potere politico = 9
    potere mediatico = 10
    ambiente = sotto controllo

    Inter:
    società (proprietà + dirigenti) = 4
    potere economico = 9
    potere politico = 4
    potere mediatico = 1
    ambiente = fuori controllo

    Roma:
    società (proprietà + dirigenti) = 7
    potere economico = 7
    potere politico = 4
    potere mediatico = 4
    ambiente = fuori controllo

    Lazio:
    società (proprietà + dirigenti) = 9
    potere economico = 5
    potere politico = 7
    potere mediatico = 3
    ambiente = fuori controllo

    Napoli:
    società (proprietà + dirigenti) = 8
    potere economico = 7
    potere politico = 6
    potere mediatico = 4
    ambiente = sotto controllo

    Trova le differenze.

    Diciamo che per come siamo abbiamo anche vinto tanto. Certo fa rabbia pensare a cosa avremmo potuto essere se avessimo avuto una società forte. Non ho tenuto conto ovviamente del presente, perché i cinesi a Milano si sono appena insediati, né dell’aspetto tecnico (allenatore + calciatori) perché in 30 anni ci sono troppe differenze (basti pensare a noi nel post-calciopoli e oggi).

  19. aurum198 18/04/2017 alle 5:29 pm

    Sono pressoché certo che se Biabiany avesse saputo che:
    – avrebbe sbagliato il tiro,
    – quella merda in giacchetta avrebbe prolungato il recupero all’inverosimile,
    – nonricordichi faceva un cross deviato chesarebbe finito sul fondo se piedidivelluto zapata in allungo e controvertendo le leggi della geometria, fisica e logica calcistica non avesse deviato la palla che colpiva la traversa ed entrava di quel tanto che per vederlo ci voleva la goal technology
    – che orsato stava già esultando e non ha avuto nessun bisogno della goal technology
    – che tutti i nostri commenti sarebbero stati incentrati su questa sua scelta scriteriata
    sarebbe non solo andato su quella cazzo di bandierina ma l,avrebbe staccata a morsi ingoiandola per intero asta compresa

  20. PietroGuglielmin 18/04/2017 alle 3:28 pm

    Oriali mi piace ricordarlo così…mentre allontana Victor Valdes e abbraccia Mou sotto gli idranti del Camp Nou..

  21. tirimancini (@tirimancini) 18/04/2017 alle 3:14 pm

    Ieri ho letto che si sta trattando per un ritorno di Oriali…lo spero, spero davvero che questi cinesi siano davvero come dite voi, zitti e dritti all’obiettivo e senza tante chiacchiere…Oriali, Simeone e Sabatini e vediamo se qualcuno scrive e pubblica un cazzo di un rigo senza esserne gambizzato.

  22. evarbec 18/04/2017 alle 2:30 pm

    Chissaperche’ nessuno cita come DS LeleOriali
    Vero interista cazzuto il giusto con buone conoscenze ed il vis du role
    Se si perde altro tempo sarà un altro anno come Joao Mario, ne carne né pesce
    E comunque nel calcio, a differenza di altri settori, è inutile fare i santoni. Il 70% è sinergico culo
    Torno al punto croce

  23. PietroGuglielmin 18/04/2017 alle 1:40 pm

    Comunque i vertici della nazionale Argentina sono uno scandalo, neanche una convocazione in nazionale maggiore per Maxi Lopez dopo che gli hanno ciulato la donna..

  24. facciadaperno 18/04/2017 alle 1:34 pm

    A me piace tifare, non dissertare tecnicamente con sicumera, proprietà di linguaggio e conoscenza enciclopedica (on-line). Qui invece si legge solo di Capi Del mondo che non si capisce come mai Capi del Mondo non lo siano diventati. Voglio dire, se io sapessi tutto (e non so un cazzo, ) sarei il proprietario e unico CEO di Google (o di qualcosa ancora meglio) del Gruppo Audi (o di qualcosa ancora meglio) e governerei con illuminata saggezza su tutti i continenti. Quando sono lucido (raramente) mi pare di comprendere come in un campionato o in una competizione in genere possa vincere solo una squadra o una persona. E’ quindi evidente come la totalità delle altre squadre/persone rimangano di merda. Io, tifoso, rimango molto più spesso di merda anziché no. Orgogliosamente mi ripiglio e attendo con beota speranza tempi migliori.

  25. francoangeli 18/04/2017 alle 1:17 pm

    che poi la sceneggiata di orsato al termine del primo tempo con icardi: “conto fine a cinque: uno, due, tre” se no ….. se no che? Se era pugilato il ko lo dai dopo dieci secondi. A basket ci sono i tre secondi nell’area ed i 24 per l’azione d’attacco. Nel calcio non conosco la regola dei 5 secondi. In ogni caso va rimarcata la temperanza e serenità d’animo del fischietto che ci rappresenterà ai mondiali. E per fortuna che a chiedere chiarimenti era il capitano che ha tutto il diritto di parlare con l’arbitro. Siamo rispettati come la polisportiva salus et labor di cincinaschio

  26. francoangeli 18/04/2017 alle 1:10 pm

    chissà perché, sicuramente sbaglio, ma ho il lieve sospetto che al gol del pareggio, al limitare del recupero creativo (cit. casarin), dentro di sé orsato abbia provato un certo godimento.

  27. Suorina82 18/04/2017 alle 12:22 pm

    Cazzo, Brocchi lo avevo proprio rimosso…minchia che bella covata di bidoni aveva scelto carta bianca CaLippi!

    Cmq oh, il bbilan sonda Sabatini, a noi che ce frega che teniamo pierino il top manager

  28. Chun-Li Chung 18/04/2017 alle 11:54 am

    comunque vedo che la sbornia per la vittoria post-derby continua. si vaneggia alla grande dopo aver puntato ancora una volta sul cavallo sbagliato e inondato di mestruo queste povere pagine per mesi.
    dai, capita. spiace! 😀

    eppure il cartello nello spogliatoio recitava:
    “Potenziamento + D’ambrosio + Remuntada = Scudetto” (Selenio Herr Era).
    Boooh!

  29. Chun-Li Chung 18/04/2017 alle 11:49 am

    mannaggia il battistero, ho sbagliato tweet. questo:

  30. Chun-Li Chung 18/04/2017 alle 11:48 am

  31. PietroGuglielmin 18/04/2017 alle 11:44 am

    Se Orsato non si fosse dimostrato per l’ennesima vosta uno spregevole figlio della merda oggi saremmo qui a farci delle discrete seghe a vicenda come da abitudine su questo sito troppo umorale.
    A leggere certi commenti sembra che qualcuno si sia accorto sabato di che squadra di merda che siamo.
    Per caso qualcuno si è accorto di avere in squadra D’ambrosio e Nagatomo? No perchè c’erano anche prima goombadies ve lo assicuro.
    Dove sono quelli che “bastano 3 innesti top e poi è scudodurissimo”?
    Pioli non è un allenatore da top team, vero. Perchè noi oggi siamo un top team? Neanche da lontano proprio.
    Passi il cambio di Murillo, che oggettivamente poteva essere interpretato solo come il tamponare lo stronzo che cominciava a baciare la mutanda, per il resto cosa doveva fare? Che coglione che è stato a non mettere Robben, Cuadrado o Neymar ma scegliere di mettere Biabiany.
    Gabigol? Stiamo davvero scheccheggaindo perchè non ha messo Gabigol al 92esimo? Ma stiamo parlando di un deficente che deve giocare per forza perchè fa pena vederlo sempre triste sensa sorrisu e sensa bellesa o di un baby fenomeno stappato alla concorrenza europea? Che cazzo significa metterlo 5 minuti (che sarebbero poi diventati 7 puttana la troia)? Sta seguendo un percorso di crescita o dobbiamo buttarlo dentro a cazzo per non urtare gli scheccheggioni? magari oh è davvero un brocco pesante ma non l’avremmo scoperto di certo sabato in 5 minuti.
    Abbiamo tutti i problemi che una squadra di calcio può avere e siamo qui a dire che Maurito non ha i movimenti e che Candreva non azzecca i cross? Ma vi leggete signori?
    Due settimane fa c’era chi faceva le tabelle per andare in champions, oggi ancora un po e saltano fuori le vedove di Mazzarri.

    Stay un minimo equilibrated per dio. Noi tifosi siamo lo specchio di questa squadra.

  32. superpiedone 18/04/2017 alle 10:09 am

    Casarin: sul recupero inter – milano Orsato e’ stato innovativo. Casarin cocker comment.
    http://www.fcinternews.it/news/casarin-recupero-inter-milan-orsato-innovativo-244373

  33. xevaristox 18/04/2017 alle 9:27 am

    nella straordinaria campagna acquisti di lippi estate 2000 (ricordo che a ogni nuovo acquisto di cui leggevo sulla gazza o in rete, esclamavo ‘ma che cazzo stanno facendo?!?’) vi siete dimenticati di quel viscido di Brocchi (nomen omen) e dei suoi cross alti 25 cm. massimo…

  34. ugoland 18/04/2017 alle 8:53 am

    vabbè, il calcio è anche frutto di episodi. Magari biabiany faceva gol e pioli diventava un eroe. Ma questo non toglie che ci siamo sciolti nelle ultime partite anche per cervellotiche interpretazioni. Colpe da dividere comunque tra giocatori allenatore e società. Alla fine non so se arriverà simenone, (se vince la champions?) ma temo si stia già caricando di troppe aspettative. Il mercato bisogna farlo ora e questa situazione non ci agevola. Piuttosto che rifare il casting con improbabili allenatori magari sarebbe meglio dare un’altra opportunità al mister attuale ma con un nuovo DS che sappia vendere al meglio alcuni dei nostri (sabatini?)

  35. Vittorio Montonati 18/04/2017 alle 8:39 am

    non ho ancora letto tutti i commenti quindi magari ripeto qualcosa di già detto…..ma se Biabiany invece di tirare a cazzo fosse andato alla bandierina a farsi fare fallo?

  36. nikc nick 18/04/2017 alle 1:23 am

    All’inter hanno pensato che fosse la ciliegina il campione. Non c’è mai stato perché la torta non è mai stata fatta. Non è la ciliegina, qualcuno deve andare a darglielo

  37. nikc nick 18/04/2017 alle 1:06 am

    Io ho iniziato a dire queste cose apposta perché avevo perso fiducia nella società. Due anni fa parlavo di quello, adesso sono passato al prossimo stadio, quello della realizzazione di quanto segue: i campioni li prendono per un motivo ben preciso, quello di evitare di fare la fine che abbiamo fatto… Mentre cerchiamo di pescare il dirigente giusto, l’allenatore giusto, il terzino giusto, sta volta pigliamo sto cacciò di campione

  38. Suorina82 18/04/2017 alle 12:50 am

    Gente a cazzo duro che dovremmo reclamare, a tutti i livelli, è gente come Ser Kiko Narvaez, che ha cazziato tutto il Vicentr Calderon che prendeva per culo Cerci. Un po’ quello che succede da settembre a Milano con Gabigol, diventato una barzelletta senza che si possa sapere se questo può giocare a calcio o no. Barzelletta divenuta tale anche grazie ai suoi stessi sostenitori.
    Nessun.dirigente che si svegli e dica due parole, tanto 30 baiocchi mica li ham tirati fuori di tasca loro

  39. Suorina82 18/04/2017 alle 12:43 am

    Allenatore di prima fascia è un concetto.
    Allenatore carta bianca all’inglese è un altro.
    Che, no, nn è stato nemmeno Mou (e ripetiamo all’infinito che Egli voleva Carvalho e Deco in luogo di Lucio e Snejder).
    Tanto chiarito Penso che l’allenatore top con il cazzo duro lo vorrebbero tutti.

  40. realsbatibalblues 17/04/2017 alle 11:49 pm

    Ochei.
    Quindi secondo voi il Trap, Herrera e Mourinho non erano allenatori che si occupavano di tutto e gestivano la squadra come cazzo volevano loro?

    L’Inter vince con quella gente lì, e un gradino sotto ma sempre con le stesse caratteristiche ci metterei anche Mancini, che come allenatore vale meno ma comunque ha fatto ottime annate e ci ha sempre messo la faccia in prima persona. E un altro che c’è andato vicino, e che anche se non capiva molto di giocatori era un “conducator” a tutti gli effetti, è stato Hector Cuper.

    Fuori classifica Simoni, che era riuscito a creare un feeling incredibile con il gruppo e che è stato il più gigantesco errore di Moratti.

    Aspetto di sapere quando mai abbiamo ottenuto risultati con allenatori che non fossero di primissima fascia e con il pisello sempre durissimo da roteare contro la puttaneria giornalistica.

  41. mao3200 17/04/2017 alle 10:09 pm

    Carta bianca è una stronzata, ma che sia accentratore, carismatico, capo popolo ed empirico con l’ambiente intero sarebbe fondamentale. Storicamente i mister vincenti hanno avuto queste caratteristiche.

    Attendiamo Cambiasso?

  42. Suorina82 17/04/2017 alle 8:15 pm

    @pansotti
    Ho chiesto scusa in anticipo, consapevole che sarei andato a risvegliare i traumi adolescenziali e non di molti di noi.
    Ma tutti debbono rimanere in guardia sulla.figura dell’uomo con la carta bianca!!!

  43. Suorina82 17/04/2017 alle 8:11 pm

    Non ho citato Domoraud semplicemente perché lo aveva ottenuto nell’annata precedente che, considerato il fatto di nn aver potuto mai contare su Ronaldo-Vieri (che uno ancora dovrebbe bestemmiare tutto il calendario), nn era andata proprio di merda merda e qualcuno forte si era cmq acquistato.
    Quelli che ho citato facevano parte di una unica nidata scelta in assoluta autonomia da CaLippi…e chissà quanti altri ne ho dimenticati dell’anno 2000/2001

  44. ugoland 17/04/2017 alle 7:47 pm

    io nel finale di partita avrei messo dentro sainsbury, per poterlo insultare almeno una volta

  45. pansotti 17/04/2017 alle 7:40 pm

    Suorina, rinvangando quei nomi mi hai fatto del male.
    Molto male.
    Non so se sopravviveró alla serata.

    Dio stramaledica Lippi e Domoraud ovunque egli sia.

  46. baronebirra74 17/04/2017 alle 7:27 pm

    Ma quando li tirano i rigori di questo derby ?

  47. vogliolepagelle 17/04/2017 alle 6:37 pm

    E comunque da buona vedova di Mancini dopo un anno posso dire che aveva ragione che a questa Inter bastava uno YaYa per fare il salto di qualità (e coi soldi di Barbosa lo potevano anche prendere…). Magari non da #scudoduro ma al secondo posto ci si poteva pensare tranquillamente.
    E ci servirà l’anno prossimo, perché a centrocampo manca uno che riesca a caricarsi la squadra sulle spalle nei momenti difficili.
    Magari non lui di persona ma uno con le sue caratteristiche da leader.
    Ce ne sono in giro?
    Peter, guardati intorno…

  48. doggolo 17/04/2017 alle 6:28 pm

    Domoraud!
    Con Moggimerda che ci prese per il culo quando disse che lippimerda alla giuve continuava a chiedergli il suo acquisto e dato che era un sega non lo prese mai.
    Poi però oriali glielo regalò da noi!

    1 10 100 domoraud con carta bianca conte.
    togo

  49. vogliolepagelle 17/04/2017 alle 6:27 pm

    Lo avevo già scritto mesi fa, ma secondo me la decisione su Pioli va presa a fine campionato non sull’onda dei risultati di un breve periodo. E cambiare tanto per cambiare non serve a nielte, se c’è un’alternativa sicuramente migliore di lui, via!
    Altrimenti piuttosto che scommesse meglio uno che sappiamo cosa può darci nel bene e nel male.
    Tanto se non compriamo Alexis Sanchez mica diventiamo uno squadrone…

  50. Suorina82 17/04/2017 alle 6:06 pm

    La carta bianca per pulirsi il culo nn la possiamo più dare a Conte perché purtroppo l’abbiamo finita tirandola a Lippi in Inter- giuve del 2002, 2-2 doppietta di Seedorf.
    CaLippi, l’unico dei citati ad aver avuto l’ultima volta carta bianca, ci portò a casa (nonostante il portafogli gonfio di Moratti) Cirillo, Macellari, Vampeta, Robbie Keane, Hakan Sukur e nn voglio ricordare chi altro. Chiedo scusa se rivangando questi nomi ho ferito qualche goombade, ma nn vedo l’ora di avere un nuovo mister carta bianca

  51. ugoland 17/04/2017 alle 5:56 pm

    le merde hanno cominciato a vincere quando hanno sostituito il direttore sportivo alessio secco con marotta, cominciando a comprare i vari tevez e vidal invece che alvarez e medel. Ci sarà un motivo. Lo stesso allegri non sembrava una buona idea (qualcuni qui festeggiava), ora è considerato un allenatore top.
    meditate gente, meditate

  52. nikc nick 17/04/2017 alle 3:52 pm

    Beh vedete voi cosa potrà mai mancare all’Inter. È tutto in eccesso . Manca solo una cosa, il Ronaldo di turno La beffa è che lo pagava la Uefa andando in Champions League, non l’Inter. Non si può “normalizzare” una squadra che non è normale A parlare di allenatori e terzini con l’ibter al 50esimo posto del ranking europeo questo si fa. Cmq scherzo. Però cercando di dire anche qualcosa

  53. doggolo 17/04/2017 alle 3:27 pm

    A Conte darei carta bianca solo per pulirsi il culo.

  54. ugoland 17/04/2017 alle 3:25 pm

    vedo che è tornato il sito sbaciucchione dei bei tempi, potenza dell’atmosfera pasquale. E noto che avete pure capito i problemi della nostra amata e come risolverli. Allora siamo a posto

  55. nikc nick 17/04/2017 alle 2:41 pm

    * anche Noi, non anche mio. Perché abbiamo avuto Ronaldo anche noi e Moratti ha detto che ha cambiato la vita del club, ed è stato il suo più grande affare. Volere cose che hanno già tutti quanti non è un grande affare

  56. nikc nick 17/04/2017 alle 2:38 pm

    Il problema è che vogliono tutti cose che hanno tutti. Vogliamo l’allenatore, ma chi non ce l’ha? Vogliono il difensore, ma chi non ce l’ha? Vogliano i terzini, ma chi non ce li ha? Vogliano la società, ma chi non ce l’ha? Io voglio qualcosa che se tu hai gli altri rosicano. Nel gioco del calcio cos’e che se hai tu, gli altri rosicano? Sì, lui. L’Inter deve ripartire da qui. Come ha fatto il Real con Ronaldo (anche mio), il Barcellona da Ronaldinho, e poi Messi, poi Neymar. Non possiamo fare come la Juve, è troppo strana. E non possiamo fare come la Roma, non vince mai. Dobbiamo fare… quello che ho appena detto

  57. cap5ula 17/04/2017 alle 2:23 pm

    Io ho giocato a football americano per tanti anni. Ho visto società pezzenti comportarsi da pro, con dirigenti convinti di essere pro e giocatori mandati avanti a rimborsi benzina e cagate simili.
    Coi dirigenti giusti trovi l’allenatore giusto
    Convinci i giocatori giusti a spararsi 2 ore di macchina all’andata e 2 al ritorno 2 volte alla settimana.
    Con i dirigenti giusti crei il vero gruppo, affiatato o meno, con un chiaro obbiettivo, unico e solo: asfaltate gli avversari!
    Non come nel calcio dove non ti fai fisicamente male…
    L’ho visto succedere di persona, fare “perfect season” con squadre meno forti, ho visto la cattiveria VERA, quella che ti porta a volere annullare il tuo diretto avversario e giocare sotto antidolorifici potenti pur di cannonare di botte quei così inutili con una maglia diversa dalla tua!

    Non sono un Navy Seal ma riconosco i giocatori “on a mission”…

    L’Inter deve avere i coglioni di investire, di far capire che crede nel De Boer di turno e accompagnarlo negli spogliatoi ogni giorno e spaccare la faccia a chi osa alzare la cresta, andare a parlare a Sky e ribaltare senza paura, mostrare al mondo che non puoi fare il commentatore quando ti tromba il portiere scommettitore della juve.

    Bisogna levarsi di dosso timori reverenziale e menate varie…mandare gente con carisma a parlare e far tacere il.resto

    Quando vedi dei signori di 60 anni andare a ribaltare di parole un tuo compagno di squadra di 120kg x 2 metri perché non ci mette abbastanza palle, beh, signori, io un Kondogbia che non corre dietro a qualcuno dopo aver perso un pallone e fa la faccia stufa dopo che lo tolgo al 28′, da dirigente, andrei a prenderlo begli spogliatoi e ci farei 4 chiacchiere! In modo tale che prepari il te per il resto della squadra per quando rientrano per la fine primo tempo…non mi preoccuperei del valore del suo cartellino! Mi preoccuperei del valore dell’uomo che ho portato nel mio gruppo…

    E che stragrandissimo cazzo!

  58. 42 e Pino vi dicono: datevi fuoco! 17/04/2017 alle 2:18 pm

    Mancini e Mourigno carta bianca mi pare un attimino una forzatura.

    Detto così perché è pasquetta …

  59. realsbatibalblues 17/04/2017 alle 1:43 pm

    Cap5ula

    Quoto, riquoto e straquoto ogni singola parola che hai scritto!

  60. realsbatibalblues 17/04/2017 alle 1:41 pm

    Doggolo
    amico mio, carta bianca, sì, assolutamente. A Mourinho, a Conte o a Simeone: non è solo nella logica dei fatti, ma soprattutto nel Dna dell’Inter. Noi abbiamo vinto e stravinto con Foni, Herrera, Trapattoni, Mancini, Mourinho: gente con le palle quadre che ha avuto carta bianca.

    PS: guarda che i cinesi sono la società forte che non abbiamo avuto per tanto tempo. Sono arrivati da 6 mesi, sono operativi da 4, parlano poco e fanno tantissimo. Sono tosti, più di quello che ci immagineremmo. Il prossimo allenatore sarà dotato di mutande d’acciaio temperato. Gli Zhang non scherzano per un cazz.

  61. willerneroblu 17/04/2017 alle 12:22 pm

    Dopo la doppia B del Milan,la B della Juve,il Lugano,l’Helsinborg,la panolada,abbiamo avuto l’onore di assistere al primo supplementare della storia del campionato italiano!!!

  62. afarina15 17/04/2017 alle 11:41 am

    comunque tra di noi almeno si ricomincia a discutere civilmente e grossomodo abbiamo capito la direzione che dovrebbe prendere la società. nella storia tutti i grandi leader hanno avuto altrettanto grandi consiglieri, se un padrone si accontenta di avere a fianco adulatori, lecchini anche se ben vestiti… ebbene grandi scelte non potrà mai fare.

  63. cap5ula 17/04/2017 alle 10:51 am

    Anche il Sergente Hartman farebbe un buco nell’acqua senza un Esercito coi contro-coglioni…

    Via Pioli (ringraziandolo), isolate Sanetti mandatelo in giro a tagliare nastri e ricevere premi, salutate Ausilio e Gandini (questo sulla fiducia visto che manco sappiamo cosa sia venuto a fare)

    Peschiamo il meglio che ci sia in giro e giù a testa bassa.
    Silenzio radio on line x i nostri tesserati fintanto che i risultati non permetteranno loro di parlare.

    Mogli, fidanzate, amanti e animali domestici MUTI (un normale contratto lavorativo ti sfonda se diffondi materiale sensibile) e, con la calma dei forti, il silenzio degli innocenti e una campagna di controllo stampa (info col contagocce fintanto che non cominciano a scrivere come piace a noi. ..quello che altre squadre più furbette fanno già!) È via!

    Così che solo il calcio possa parlare.
    QUALSIASI intervista (fine primo tempo, etc.) Solo una frase per le prostitute “siamo consapevoli di quanto fatto finora, sappiamo che possiamo fare meglio, l’Inter merita di più! ”

    Tempo 6 mesi e forse abbiamo fatto capire dentro la squadra come ci si comporta e, fuori, come ci si deve comportare con quella che di recente è stata la squadra italiana più di successo nel mondo.

  64. mrdeliorossi 17/04/2017 alle 10:49 am

    Io dico Tuchel, e tutti gli osservatori del Palermo. Sanetti promosso ad ambasciatore dell’Inter nel mondo.

  65. L'Interatore 17/04/2017 alle 10:39 am

    1) Proprietà
    2) Dirigenza
    3) Guida tecnica
    4) Giocatori
    5) Ambiente

    In rigoroso ordine di priorità.

    Parlare dell’allenatore è giusto, ma è inutile se le prime due caselle non sono a posto. In questo momento solo il punto 1) soddisfa a pieno, i punti 4) e 5) vanno rivisti e corretti, i punti 2) e 3) rifondati completamente.

  66. doggolo 17/04/2017 alle 10:35 am

    Ma carta bianca a chi poi? A Conte che ha avuto sempre società forti alle spalle? Carta bianca de che? Ma pure Simeone, carta bianca non l’ha mai avuta. Solo nei pensieri del tifoso focozzone un Conte senza società forte potrebbe fare bene, ma cosa cazzo dovrebbe fare? Creerebbe una sorta di empatia-guerra con tutto l’ambiente? Bella battuta del cazzo.
    Almeno Simeone che arriva da anni di veri miracoli sportivi, sarebbe credibile nel ruolo di capo popolo emozionale dove con un solo gesto tutto l’ambiente nerazzurro potrebbe tornare a eiaculare a spruzzo.
    Ma anche lui senza società e con dietro solo pajassi non è che garanzia di successo.
    Ma Conte fa sorridere la minchia e le ascelle al solo pensiero.

    Sono da anni che si ripete il fondamentale bisogno di un progetto sportivo a capo di un direttore generale che sappia di calcio, e sappia scegliere un fottuto direttore sportivo che sappia scegliere un fottuto allenatore, e che insieme scelgano giocatori per una fottuta scelta logica-tecnico-tattica-sportiva.

  67. 42 e Pino vi dicono: datevi fuoco! 17/04/2017 alle 10:22 am

    Dissento.
    Nella situazione di merda in cui siamo il duce fallirebbe, si farebbe portare a vedere sempre le stesse mucche.
    Ci vuole il gruppo.

    Il mio è noto, non sono le uniche persone valide possibili, il senso però è quello; via Zanetti per un vice che insegni a Stefanuccio come va il mondo, DS e DT con le palle quadrate, allenatore con una idea in testa.

    Come sempre IMHO ovviamente.

  68. Suorina82 17/04/2017 alle 9:49 am

    Meglio Vecchi che Spalletti!

  69. tirimancini (@tirimancini) 17/04/2017 alle 8:23 am

    Quando si dice le conseguenze di una sostituzione. Su quella di Joao Mario con Jeison Murillo, all’ottantesimo minuto del 166esimo derby di Milano, si è definitivamente giocato il destino di Stefano Pioli sulla panchina dell’Inter. In vantaggio per 2-0 e col Milan incapace di creare pericoli, il tecnico nerazzurro si è spaventato perché Montella aveva rovesciato in campo tutti i suoi attaccanti, e ha deciso di passare alla difesa a 5: fuori un centrocampista offensivo, fin lì il più lucido, e dentro un difensore puro, tra l’altro reduce da prestazioni negative e/o disastrose, come a Crotone. Errore capitale. Anziché tenere palla o affondare il contropiede, l’Inter ha scelto di rintanarsi, e infatti la partita è finita 2-2. Certo, se Eder non avesse sprecato un contropiede e se Biabiany anziché calciare in porta senza senso si fosse portato il pallone sulla bandierina per perdere tempo, parleremmo di altro, e in effetti spesso le scelte sciagurate dei giocatori ricadono sull’allenatore. Ma il calcio è anche questo. E’ gestione dei momenti decisivi, è scelta, fortuna, abilità, tutte queste cose insieme. E Pioli si è dimostrato non lucidissimo nelle scelte e neppure molto fortunato. Ma la fortuna è come il coraggio di don Abbondio, se uno non ce l’ha non se la può dare. Né si può dire che Pioli negli ultimi due mesi abbia brillato per incisività e idee chiare, altrimenti l’Inter non si sarebbe così ripiegata su se stessa: 8 punti in 7 partite, 2 nelle ultime quattro; da quarta a settima in classifica; nona nella classifica parziale delle ultime 10 giornate, addirittura 14ma nelle ultime 5. Addio Champions, Europa League a rischio, la qualità del gioco crollata, la difesa che imbarca due gol a partita da quattro gare . Curioso che Pioli, proprio nel giorno del definitivo addio alle speranze di una conferma, abbia tirato fuori gli artigli della polemica, prima volta in sei mesi da interista. Prima con la risposta a Montella (“Parla troppo spesso degli avversari, pensi alla sua squadra”), poi anche apostrofando i giornalisti: “Vi conosco, se il Milan non avesse pareggiato al 97′ i vostri giudizi sull’Inter sarebbero molto diversi”, anche se il problema enorme è che il Milan ha pareggiato davvero, e l’ha fatto anche per le scelte troppo prudenti di Pioli, così va il mondo. Ma è anche questa impalpabilità dialettica di Pioli, questo suo essere sempre neutro e mai minimamente provocatorio, o interessante, nelle sue dichiarazioni, che ha giocato a suo sfavore. Un allenatore di una grande squadra deve anche avere un certo piglio nel modo di esprimersi, lo si deve “sentire” quando parla, è giusto e normale che ogni tanto dica qualcosa di arguto, qualcosa “da titolo”, qualcosa che interessi il pubblico e i tifosi, qualcosa che dia la carica o faccia incavolare qualcuno, insomma, diamine, un grande allenatore deve anche essere interessante quando parla. Tutte queste cose non riguardano Pioli, che in questi mesi è sembrato più che altro attentissimo a non uscire mai dal seminato, a non urtare la suscettibilità di chicchessia, mai una frase fuori posto, mai un concetto che esulasse dalle solite trite banalità da conferenza stampa. E di noia, o di disinteresse, a volte si può anche morire.

    Stefano Pioli non sarà l’allenatore dell’Inter il prossimo anno, ormai è chiaro. Ma non lo è mai stato in realtà nei desideri dei massimi vertici del club, che non a caso si sono sempre orientati sui bersagli grossi, ormai notissimi: Antonio Conte e Diego Simeone. Non si scappa da quei due. Simeone è l’obiettivo più antico, per via dei contatti con Javier Zanetti che vanno avanti da almeno due anni, anche se il mitico Diego Pablo non ha ancora sciolto la riserva, anzi si direbbe che abbia intenzione di rimanere all’Atletico Madrid un altro anno, si mostra assai coinvolto nell’avventura del nuovo stadio che l’Atletico sta per inaugurare, professa la sua fedeltà al club. Ma sono dichiarazioni pubbliche, e nelle dichiarazioni pubbliche ormai nessuno dice più la verità. L’obiettivo più recente ma numero uno nei desideri è Antonio Conte. I contatti col gruppo Suning risalgono a tre mesi fa, come l’offertona da 15 milioni a stagione: quando Pioli ha avuto la certezza che l’offerta c’era stata davvero, e che non era una voce di mercato falsa ma la pura e semplice verità, è iniziata la frenata dell’Inter, perché a nessuno piace sapere certe cose, e chissà che anche la squadra non abbia recepito il messaggio di disistima nei confronti di Pioli e non abbia tratto le conseguenze del caso. Comunque la storia è che Conte attende di vincere la Premier League col Chelsea, poi deciderà il da farsi. L’uomo, anche in questo caso al di là delle dichiarazioni in conferenza stampa, ormai pura melassa da ammannire a siti e bloggers, è nella tempesta del dubbio. Vuole capire se il Chelsea investirà davvero come lui ha chiesto per il prossimo anno, e in questo conta molto il rapporto con la direttrice del club, la temibile Marina Granovskaia, con cui Conte discute animatamente e spesso, ma è lei che tiene i cordoni della borsa ed è lei che bisogna convincere per ingaggiare i giocatori che Antonio chiede; c’è poi la questione personale, della moglie e della figlia di Conte che vivono ancora a Torino, da luglio potrebbero trasferirsi a Londra oppure no, il dubbio c’è ancora, ed è un aspetto della vicenda importante almeno quanto quello del rafforzamento del Chelsea.

    Insomma, l’Inter deve aspettare. Entro un mese però il gruppo Suning ha bisogno di una risposta, perché bisogna pianificare come si deve la stagione del rilancio, quello vero. Di sicuro c’è che Pioli ha dimostrato di non essere l’uomo giusto, al massimo l’aggiustatore o il gestore che gli si chiedeva di essere, anche se poi la sua Inter ha cantato davvero solo un paio di mesi e la disastrosa gestione di Gagliardini, mandato in campo da titolare per 11 partite consecutive (e sempre in campo per 90′) al suo primo anno di serie A quindi arrivato sulle ginocchia ai primi
    caldi, grida vendetta, e ha anche giocato un ruolo decisivo nel calo della squadra. Ma a questo punto c’è un enorme punto interrogativo sulla testa dell’Inter: chi in panchina il prossimo anno? E se sia Conte sia Simeone rimanessero dove sono? L’alternativa più probabile a questo punto sarebbe Luciano Spalletti. Ma è presto. L’Inter aspetta ancora, Suning pure. Uno tra Conte e Simeone, è la speranza. E se si dovesse partire senza coppe, tanto meglio.

    Parole sante, tutte!

  70. realsbatibalblues 17/04/2017 alle 1:38 am

    Argomento interessante… forse quello che mi ha hackerato il nickname sapeva qualcosa che noi non sappiamo…

    “MA IL MILAN E’ STATO VERAMENTE VENDUTO AI CINESI? MISTERO CDA

    Il presidente Yonghong Li ha speso 740 milioni per comprare il Milan, ma il primo consiglio d’amministrazione sotto la sua guida ha deciso che un peso specifico nel board lo avranno gli italiani. Compreso l’amministratore delegato Marco Fassone, il cui voto in caso di ‘stallo’ varrà più di quello del numero uno. Durante l’assemblea che ha eletto il nuovo cda, infatti, sono state apportate due importanti modifiche allo statuto. La prima: i membri diventano 8 (prima erano 6) e la metà devono essere italiani. Durante i prossimi tre esercizi il ruolo verrà ricoperto da Fassone, che è l’amministratore delegato del club, Marco Patuano, Roberto Cappelli e Paolo Scaroni.

    Non solo, perché le decisioni prese in seno al cda, recita l’articolo 18, devono avere “il voto favorevole di un numero di amministratori italiani almeno pari alla metà dei votanti a favore”. Un peso specifico alto rispetto a quello di Yonghong Li, David Han Li, Lu Bo e Xu Renshuo, i quattro consiglieri cinesi espressione della proprietà. Difficile trovare una spiegazione, ma a conti fatti quando sarà il momento di prendere le decisioni l’ex manager Telecom Marco Patuano, l’avvocato Roberto Cappelli che ha assistito la Rossoneri Lux nella trattativa e Paolo Scaroni, ex numero uno di Eni ed Enel quando Silvio Berlusconi era premier, avranno un ruolo importante. Un esempio: se durante una riunione nella quale sono presenti tutti gli 8 membri, tre italiani dovessero decidere di votare contro la deliberazione da prendere, questa non passerebbe nonostante 5 voti favorevoli.

    Non un grande affare per chi ha investito oltre 700 milioni, trecento dei quali frutto del prestito a un tasso mediamente superiore al 10% arrivato dal fondo speculativo americano Elliott, che ha indicato Scaroni nel cda. Una sorta di garanzia, in attesa che Li estingua il suo debito entro i prossimi 18 mesi evitando che l’hedge fund si rivalga sul suo patrimonio, comprese le sue quote del Milan. Sfide importanti sotto il profilo finanziario per la controllante Rossoneri Lux: significa trovare circa 330 milioni più altri 15 arrangement fee in un anno e mezzo”.

  71. lospiritodinacka 16/04/2017 alle 11:14 pm

    Evarbec&42 concordo che il problema principale siamo noi…tutti vorremmo avere una squadra che vince 7-0 tutte le domeniche e se siamo settimi,ad assistere al sesto scudetto juve con annesso sicuro triplete di errori ne sono stati fatti troppi.
    Della partita di ieri onestamente mi importa poco(non spostera’ di una virgola la nostra storia e aiutare i milanisti a convincerli che basta qualche ritocco fara’ pure bene) pero’ farsi prendere per il culo con sta storia del recupero infinito causa perdita di tempo mi pare troppo e comunque una cosa da tenere separata da ogni altra lecita considerazione sui limiti dell’inter attuale.
    La musica dodecafonica al tramonto e’ sicuramente un’ottima medicina e la provero’ anche io per cercare di dimenticare il benaltrismo dei salottieri alla severgnini che per anni hanno alimentato l’epica della squadra sfigata,che si piange addosso invece di guardare dentro se stessa mentre nel frattempo qualcuno faceva le serenate agli arbitri e ci infilavano le loro sinfonie su per il grammofono….io non ci casco piu’:per me arbitraggi come quelli di ieri sono piu’ che sospetti, per atteggiamento generale.
    Poi,a parte,discutiamo pure di cosa non va in Pioli,De Boer,etc..

  72. realsbatibalblues 16/04/2017 alle 11:06 pm

    Farina
    per quello chiedevo a Chun. Perché stiamo scrivendo esattamente le stesse cose. L’Inter ha bisogno di un Mourinho, di uno che prenda in mano la situazione, decida che tipo di squadra vuole e poi li conduca con piglio fermo e feroce. Credo che sia anche l’idea dei nostri amici cinesi.

    La squadra che abbiamo adesso poteva puntare a giocarsi un terzo/quarto posto come massimo, ma l’Inter non può limitarsi a questo. L’Inter è l’Inter.

    Leggevo oggi che i cinesi hanno nel mirino Simeone, Conte e Mou, e che l’offerta che vorrebbero fare è: 5 anni di contratto e carta bianca, assoluta tirannia e potere decisionale. Per me è perfetto, proprio quello che ci vuole.

  73. afarina15 16/04/2017 alle 10:26 pm

    ma non capite che chun è stufo, che girare per anni attorno ai problemi non porta ad un bel niente, che la nostra beneamata con il suo gruppo dirigenziale si comporta esattamente come noi… tutto e il contrario di tutto. gente troppo affezionata alla nostra “presunta ” diversità ma che nel calcio purtroppo non vale. se c’è un campo della vita dove la democrazia non produce un bel niente… ebbene quello è il calcio. l’inter ha bisogno di un capo, di un uomo forte, di un dittatore… se vogliamo tornare a vincere ma sopratutto ad essere rispettati sappiamo tutti che l’unica soluzione è quella di avere un unico condottiero al comando qualsiasi nome abbia o qualsiasi ruolo abbia… presidente, allenatore o capitano. non giriamoci più attorno ed accettiamo la realtà, non c’è modulo o tattica che tenga se tutta la squadra non segue un unico obiettivo o ordine. credetemi io sono una persona completamente democratica e amante della diversità e della confusione dei generi… ma per l’inter è arrivato il tempo di avviare un serio periodo di organizzazione… uno dei motti di uno dei nostri romanzi preferiti diceva”uno per tutti e tutti per uno”. sarà scolastico ma è ciò che vorrei vedere ogni tanto in campo.

  74. evarbec 16/04/2017 alle 8:49 pm

    Gaber ti perdono per avermi dato del qualunquista solo perché con le tue pagelle hai accumulato un credito tale per cui mi puoi anche dare del frocio qualunquista
    Faccio più fatica invece ad accettare radical chic
    Va beh, per intanto vado a fare punto croce mentre ascolto un po’ di Schoenberg, che non so voi, ma per me la musica dodecafonica al tramonto è irrinunciabile

  75. realsbatibalblues 16/04/2017 alle 8:32 pm

    Chun
    ma esattamente con chi ce l’hai? E perché tanta furia?

    PS: beato te che hai settimane in cui scopi 7 volte… io ormai nemmeno potendo 😀

  76. afarina15 16/04/2017 alle 7:54 pm

    cioè lo dico io che i cambi hanno determinato l’esito disastroso della partita di ieri e mi cacano tutti, oggi tutti i giornaloni licenziano virtualmente pioli per i cambi sbagliati e nessuno che mi menziona. a questo punto voglio la riconferma di pioli.

  77. vogliolepagelle 16/04/2017 alle 7:49 pm

    Dio è risorto
    Buona Pasqua

  78. gaber7striker 16/04/2017 alle 3:26 pm

    42, è il “quasi ” che mi preoccupa…😂

  79. 42 e Pino vi dicono: datevi fuoco! 16/04/2017 alle 2:58 pm

    Lospirito mi pare che il momento non sia “siamo fighi non prendiamocela con l’arbitro” bensì “il problema PRINCIPALE al momento siamo noi”.

    Che poi, designano Orsato che cazzo vi aspettate io non so …

  80. 42 e Pino vi dicono: datevi fuoco! 16/04/2017 alle 2:55 pm

    Gaber non rompi mai, o quasi :), il cazzo.

  81. mao3200 16/04/2017 alle 2:29 pm

    Gaber ti leggo sempre con piacere e condivido in pieno il tuo pensiero.

    Hai colto una sfumatura importante, Nel momento del circolo delle voci sul nuovo tecnico Pioli ha provato a modificare quella stabilità che aveva creato,cercando il quid in più. Non ci è riuscito.
    Il suo destino è segnato, ci sarà un nuovo tecnico da giugno( spero, che non si facciano stronzate tipo la fiducia a tempo con esonero a novembre, o come quest’anno, con esonero a novembre). All-in con il nuovo sperando in un capo popolo, accentratore e motivatore.

  82. lospiritodinacka 16/04/2017 alle 2:28 pm

    Belli i radical-chic del “non prendiamocela con l’arbitro,che tanto alla fine torti e favori si equilibrano e i polli siamo noi…”. Lo so che fa figo fare lo “sportivo” e prenderla nel culo con stile..poi pero’ saltano fuori gli scandali tipo calciopoli e tutti dire che era chiaro….
    Detto che con questa squadra non vinceremo mai un cazzo a me pare che certi episodi “inspiegabili” con certi arbitri succedono solo a noi. Il giorno che vedro’ Orsato trattare il capitano della Juve alla stessa maniera di quella dell’inter o Rizzoli far ripetere una punizione battuta a cazzo da un nostro difensore o Tagliavento espellere i due centrali di difesa della juve per doppia ammonizione dopo mezz’ora oppure vedere introdotto il tempo effettivo quando dobbiamo recuperare un risultato..beh allora potremo anche cominciare a parlare di calcio.
    Cio’ detto la partita di ieri si doveva vincere comunque.bastava che tutti quei difensori inseriti a cazzo si mettessero a marcare i difensori del milan

  83. gaber7striker 16/04/2017 alle 1:19 pm

    A mente fredda si potrebbe dire che in fondo il risultato è stato anche giusto
    Una grande squadra, sopra di due gol contro una formazione non certo trascendentale per usare un eufemismo, la partita la porta a casa. Punto.
    Pioli è una brava persona, un discreto allenatore, ma probabilmente gli manca quel quid in più per essere un top. Ricordiamo che la sua nomina è seguita a uno stucchevole, infinito casting con la squadra in mano all’allenatore della Primavera: pantomima che mi ha sinistramente ricordato l’assunzione di (quella merda di) Gasperini. Non era una prima scelta, ma poi ha iniziato col piede giusto. Quando sono cominciate a circolare le voci di altri allenatori contattati, ha provato ad abbozzare ma gli è partita la brocca: scelte cervellotiche, cambi incomprensibili, insistenza su Eder…boh. Purtroppo chi viene ad allenare qui deve convivere con pressioni fortissime (ricordo ancora il Trap che andandosene parlava di “centrifuga nerazzurra”), chi non ce la fa fallisce.
    Ieri ha commesso stronzate in serie, ed è imho il primo responsabile della rimonta subita.
    Zanetti dirigente e il vile Ausilio dopo tanti anni paiono aver spazzato tutti i dubbi su di loro: sono due coglioni, Asadoman che “sarebbe contento se Galliani presiedesse la Lega” (benissimo!!!!) e porta e fa rinnovare i contratti agli amici (Schelotto, Carrizo, Nagatomo…dai) e Piero che è lì da una vita e per una cosa buona fa 99 cazzate. Adesso sembra che arrivi una vagonata di soldi, quando MM spendeva e spandeva anche Brabca sembrava un uomo mercato accettabile, quindi vediamo che combinano. Certo, non li vorrei vedere in sede nemmeno dipinti (a parte le foto di Javier che alza le coppe) ma dato che iltutor di Steven Zhang è stato il buon Pupi mi sa che la mia speranza verrà disillusa.
    Per quanto riguarda gli arbitri il buon evarbec fa un discorso qualunquista ma che mi troverebbe anche d’accordo. Se non fosse che mi sarei anche rotto il cazzo di vedere i vari Tagliavento che abbracciano Buffon sorridendo , i vari Rizzoli che si fanno sfanculare da tutti ma non sopportano pallonate scagliate a caso, i Banti sempre a sfavore e perfino i nuovi arrivati come Giacomelli com “voi dell’Inter dovete stare zitti”. Al Duce Orsato (ovviamente difeso dalla stampa) auguro un prossimo Piazzale Loreto, arrogante bastardo lui e il suo “conto fino a 5 Icardi”.
    Ci sarebbero tante altre cose da dire, ma ho già rotto il cazzo abbastanza.
    Detto questo, Buona Pasqua a tutti!

  84. mao3200 16/04/2017 alle 12:31 pm

    Probabilmente l’unico che ci tiene veramente a questa squadra è Icardi.

  85. Chun-Li Chung 16/04/2017 alle 9:26 am

    Evarbec dice il vero. Purtroppo certi tirano in ballo l’arbitro solo quando vogliono nascondere le magagne del loro allenatorino del cazzo preferito di turno ed evitare di dire che avevano torto marcio. Quando invece gli sta sul culo l’allenatorino di turno, eccoli che “non tiriamo in ballo l’arbitro”, “se sei forte, vinci bonci bonci bom bom bom”, “la rosa è fortissimissima”, “allenatore inadeguato”, “mannaggia i nonni de Cristo” ecc. ecc.
    Poi vaneggiano di “prostituzione intellettuale” quando sono loro i primi a farla.
    Meno male che c’è chi ogni tanto li sputtana. Certo, lo so: è umiliante a quell’età essere sputtanati da uno che ha 10, 20 o leggo in alcuni casi 30 anni meno di te, ma c’est la vie 😀

  86. Chun-Li Chung 16/04/2017 alle 9:10 am

    Ragazzi, mi sono accorto che settimana scorsa ho chiavato 7 volte e in questa zero. Certo, sto a rosicare dato che in questa non si batte chiodo e c’è gente che da anni è più costante di me: ma che importa, la media-punti è comunque un sontuoso 3,5 no? Entro di diritto nella Champions’ League morale del piacere?
    Eh, come dite? La media-punti si calcola solo quando le cose vanno bene? Ho capito: bene, allora chiavo sempre nei giorni in cui chiavo. Tautologico. Percorso netto. La Champions’ del piacere. La matematica degli idioti.

    A proposito, con chi è che giochiamo dopo la vittoria di ieri con l’Atalanta? Con la Fiorentina mi pare, giusto?

  87. luckywell78 16/04/2017 alle 2:32 am

    Secondo me, bastava marcare Zapata

  88. evarbec 16/04/2017 alle 1:39 am

    Torno ora dopo serata rilassante
    Leggo sul water e mi sento di scrivere questo
    In una giornata come questa parlare dell’ arbitro è tafazzesco
    Su interistiorg non vorrei mai leggere commenti su quanto siamo tartassati e sfortunati e maltrattati da quei cattivoni degli arbitri. Mi basta andare nel bar vicino a casa per riempirmi di questi concetti
    Poi, oh, giustamente fate un po’ come cazzo vi pare.
    Sappiate però, e lo sapete, che tutto il centrocampo del Milan (Kucka, Mati, Suso, Sosa e Deulofeu) è costato quanto Perisic gli altri nostri 4 avevano un valore di 115 milioni
    E nella società capitalistica il prezzo è riferito al valore, o per lo meno a ciò che stabilisce il mercato con quelle 2 vecchie care, curve , dette di domanda e di offerta
    Riflettete su questo, riflettete e vedrete che quello degli arbitri è l’ultimo dei nostri problemi.
    Notte

  89. Calooleft (@calooleft) 16/04/2017 alle 1:29 am

    Prima di leggere i vs commenti una domanda tattica: ma voi le avete capite quali sono state le disposizioni tattiche dopo l’ingresso di murillo? Io sinceramente non ci ho capito una mazza. Da quello che ho capito, c’era Eder accanto ad Icardi ed una difesa a 5. Ma a centrocampo come erano messi? Da quello che ho capito era un centrocampo a tre, con candreva mezzala destra e kondogbia (lento e stanco morto) mezzala sinistra a cercare (invano) di aiutare nagatomo raddoppiando su deulofeu e suso…
    Me la spiegate sta mossa per favore? Perchè mai mettere Eder accanto ad Icardi lasciando nagatomo da solo in balia degli esterni avversari? (che tra l’altro gli esterni erano la loro unica arma pericolosa). Cioè, perchè per 80 minuti nagatomo ha avuto giustamente sempre l’aiuto di un esterno (prima perisic e poi eder), mentre per gli ultimi 10′ (dove tra l’altro montella contiuava ad inserire attaccanti) si è deciso di lasciarlo in balia degli avversari? Qual è il significato di Eder seconda punta con deulofeu e suso che facevano il cazzo che gli pareva sulla fascia di nagatomo??

    Trascuriamo tutto ciò ed ipotizziamo di aver capito il senso del 5-3-2 finale, quando al 90esimo decidi di fare uscire Candreva (stanchezza? acciacco fisico? boh) perchè fare entrare biabiany come mezzala mantenendo sempre il 5-3-2? Cioè biabiany mezzala!! Ma perchè???? Biabiany esterno di centrocampo con Eder sull’altra fascia in un 5-4-1 può avere un senso, ma biabiany mezzala di 5-3-2 perchè??????

    Ultima considerazione: minuto 95:57, rinvio di Donnarumma, icardi eder e addirittura kondogbia a pressare a ridosso dell’area di rigore avversaria per obbligare il portiere del milan a rinviare lungo. A centrocampo ci rimangono i soli biabiany e gagliardini… a causa di qualche rimpalletto prendono palla loro, palla sull’esterno, gagliardini non fa in tempo ad aiutare nagatomo nell’ 1vs1 contro deulofeu ed ecco la deviazione per il calcio d’angolo decisivo… ma porco il cazzo,perchè a 95:57 eder e kondogbia stanno a pressare alto per un fottuto rinvio invece di stare a fare legna a metà campo?

    Conclusione: sia in questa partita che in quella di Crotone secondo me si è visto un grande difetto del nostro allenatore: non vede il centrocampo. A crotone ha messo mille attaccanti trascurando che i problemi veri li avevamo a centrocampo, e oggi invece ha messo mille difensori smembrando il centrocampo. E questo può essere un grossissimo problema…

  90. realsbatibalblues 16/04/2017 alle 12:40 am

    La verità, durissima e triste? Che se prendessimo Conte, torneremmo con ogni probabilità ai vertici da subito. Quell’insopportabile ex rubentino ha qualcosa in più in questo momento. Poi che faccia ribrezzo pensarlo sulla nostra panchina è un altro discorso.

    L’allenatore “top” è tale non solo perché gestisce squadra e spogliatoio in un certo modo, ma anche perché chiede, sceglie e ottiene il gruppo con cui lavorare. E sa cosa serve per vincere.

    Gli altri due con cui sicuramente ci sarebbe una svolta sono Simeone, che non è bravo come Conte ma sarebbe comunque tanta roba. E poi Mourinho, nonostante non sia più al suo top. Porcellotti lo escludo e non verrebbe e Guardiola non mi piace più di tanto.

    Poi ognuno può scegliere le sue priorità, cos’è più o meno importante per l’Inter, cosa ci renderebbe più o meno felici. Io vorrei vedere di nuovo una squadra competitiva e vincente. Se si può con Simeone meglio.

  91. cap5ula 15/04/2017 alle 10:45 pm

    @Uome
    Abbiamo capito, De Boer per te è il male. Lo hanno scartavetrato.
    Thohir era il male, lo hanno scartavetrato.
    E adesso? Siamo qui a mandarci a cagare tra noi, come ogni anno dall’89 salvo 4 anni (perché lo scudo vinto in segreteria a quest’ora stavamo già smadonnando)

    Tifiamo per una squadra che è in mano a gente prezzolata da procuratori. Non abbiamo struttura societaria.
    Abbiamo ancora delle scorie della precedente gestione che dobbiamo radere a zero.
    Grazie mille per Ronaldo, Baggio, Vieri, Djorkaeff etc. Ora basta.

    Ora stiamo zitti, ogni anno tiriamo una riga e potiamo rami secchi. Io questo mi aspetto dai Zhang.
    Devono mettere paura vera e soldi. Chi ha le palle cubiche regge l’urto, gli altri, muoiano

  92. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 10:38 pm

    La sorella di Schick. Bella ma soprattutto brava.

    Cinderella 💃🏻 for @inconceptmagazine #fashion #story #magazine

    A post shared by Kristyna Schickova 🌹 (@kristynaschickova) on

  93. cap5ula 15/04/2017 alle 10:30 pm

    Vi chiedo davvero scusa per il papiro..volevo solo elencare gli allenatori e son partito di nuovo

    Evidentemente non mi sono ancora tranquillizzato…dal Torino…

  94. cap5ula 15/04/2017 alle 10:29 pm

    Mi sono tranquillizzato.

    Ho provato a spiegarmi cosa sia successo ANCHE quest’anno e:

    Branca era un coglione
    Ausilio è diventato un coglione
    Zanetti era un campione
    Zanetti è diventato un coglione
    Cicco Benitez un ciglione…a Napoli non ha fatto male e oggi sta riportando in Premier il Newcastle
    Leonardo, non un coglione! Se n’è andato lui…
    Gasperini un coglione, ci ha pisciato in testa già due volte a fine anno da quando se n’è andato (e mica è andato chissà dove…Genova e Bergamo…)
    Ranieri un coglione…ha vinto la premier con il Leicester…
    Stramaccioni un coglione…a quanto pare resta tale ad oggi, se non sbaglio!
    Mazzarri un coglione…vabbeh…dopo il duo Ciccio-Leo, il migliore spremitore di rape…scemo come un mulo ma almeno li faceva correre e li teneva in riga…poi è arrivata la pioggia!
    Mancini…vabbeh, ha comprato Podolski, Shakira, E in due han fatto 2o3 goals
    Però ha insistito tanto per Perisic (tanta roba x noi) Miranda (meno male) e poi è entrato in menopausa.
    De Boer è arrivato e hanno iniziato a farlo a pezzi prima di qualsiasi cosa (non dimentichiamoci che ha ereditato una squadra di leoni che si era appena fatta sodomizzare dal Tottenham), abbandonato da Ausilio è Zanetti che erano occupati a far politica contro Thohir e pro “vecchia guardia” o quelli che “lasciamo tutto com’è che magnamo tutti, a noi Kia non ci piace”.
    Questo, che ha vinto 4 degli ultimi 5 campionati disputati (eredivise direte voi, anzi, Everdivise dite voi, comunque ha vinto l’eredivise con l’Ajax, mica col Chelsea…Mica ha vinto la Jupiter League con il Real Madrid, o la J-League col Bayern…ha vinto in Olanda con gli olandesi…ecco!) ha avuto la bella faccia tosta di chiedere ad un branco di debosciati assuefatti alla mediocrità e a ricattare una società alla deriva a caccia grana millantando proposte milionarie in arrivo, ha avuto la faccia tsta di farli correre e ha chiesto loro di giocare e imporre il loro gioco (mentalità, dettagli…si chiama lavoro oscuro che porta a risultati nel medio lungo termine…tipo andare a giocare contro la rube e farle anche il culo così, ma fa niente, meglio ricordare il Chievo, seconda partita De Boer è prima in assoluto nel campionato italiano x uno straniero)…

    Morale, a noi piaccono i cerotti, gli antidolorifici subitanei, che ci frega di agire sulla causa…meglio la facciata,

    Hai il cagotto a spruzzo? Mica facciamo gli esami, mettiti un bel ciripà e siamo a posto così, l’odore verrà fuori dopo e poi ci penseremo!

    Pioli è il patello, De Boer, che era un nome che già girava, era un’idea
    Ma in Italia le idee non possono funzionare se mettono in discussione lo status quo e l’Inter, in questo è italianissimi. Anzi, Argentina!

    Come quelli che han fatto combutta perché Icardi Chiavava il troione di un puttaniere, e Maradona ha detto che no si fa…e allora è legge…e Icardi in nazionale non ci va!

    Arrivato Pioli, brav’uomo, Interista. Perfetto per lo spogliatoio (“se lo magnamo in 2 minuti questo”) e siamo punto e a capo.

    Ci vuole la rivoluzione gumbadies
    Le purghe
    La violenza dall’alto
    Quella sacra

  95. Uome Nelbaule 15/04/2017 alle 10:16 pm

    il dramma vero dell’Inter tohiriana è stato l’avvicendamento nella proprietà/gestione societaria. Fosse per Bottediriso ora staremmo cavalcando vs il primo posto con il dux ‘Sguardo Penetrante Debur’; noi a rovinare il sogno-triplete alle feci per prepararci alla conquista della prima di cinque UCL consecutive.

    ah, se solo avessero dato ascolto a tohi-coso! ah, se solo il dux da Hoorn fosse qui a guidarci garantirci la 15/16esima vittoria consecutiva con il suo calcio totale (imprescindibilmente con il nano cileno, cuore del controcampo) ah…!

  96. realsbatibalblues 15/04/2017 alle 10:00 pm

    Chun, mi chiedi: ” dai che devo uscire. al volo: cosa hai risolto passando da de boer a pioli?”.

    Mah, di passare dal dodicesimo posto con una media punti di 1,2 a partita a un campionato dignitoso con una media di 2.1 punti a partita. Incidentalmente. la differenza fra il fare 45 punti in un campionato e farne 80.

    Poi che non saremmo diventati un top team europeo con Pioli lo sapevo anche io. Perlomeno ha risollevato un po’ la squadra, ma gli errori ormai erano stati troppi e troppo gravi.

    Se portiamo qui un allenatore di primissima fascia e tre/quattro top giocatori per me dall’anno prossimo si ricomincia a lottare per il vertice. Doveva già succedere quest’anno ma l’abbiamo buttato via. Però va tenuto conto che Zhang è appena arrivato e non poteva fare miracoli, vista la situazione.

  97. ugoland 15/04/2017 alle 9:18 pm

    avevo pensato di chiudere con il derby e pensare al pranzo di pasqua, ma vedo che ancora vi affannate con l’arbitro. Non ha dato o tolto un rigore, non ha espulso nessuno dei nostri né convalidato gol in fuorigioco. Se il vostro problema sono 2 minuti in più di recupero, credete a me : con una gestione oculata della partita avrebbero potuto giocare fino a pasquetta senza tirare in porta. Ormai è andata, facciamocene una ragione, analizzare gli errori e non ripeterli, questo è utile

  98. falbrav 15/04/2017 alle 9:07 pm

    Quando perdiamo (e il pareggio di oggi è peggio di tutte le sconfitte subite quest anno) cerco di evitare il comodo alibi di dare tutte le colpe all’arbitro. Quindi comincio col dire che siamo stati dei polli incredibili.che Pioli in un impeto di mediocrità ci ha.messo del suo con le sue sostituzioni incomprensibili. Tutto quello che volete. Ma detto questo non mi passa la rabbia per l’arbitraggio di quel.maiale di Orsato.la gestione del recupero è stata una deliberata volontà di far pareggiare le merde. Già 5 minuti con solo 4 cambi erano troppi ma pazienza.poi allunga di un minuto per il cambio è già ci sarebbe da discutere.ma il colmo lo raggiunge sul fallo di locatelli dove non solo non espelle il bbilanista ma addirittura ne approfitta per allungare ancora di un minuto. Qui non si tratta di errori ma di un individuo che ha scientenente pilotato il risultato finale.
    Una merda che ce l’aveva giurata fin dal dopo partita di Torino e che ha mantenuto le sue promesse.

  99. lospiritodinacka 15/04/2017 alle 8:54 pm

    Fino a quando contera’ la discrezionalita’ di un individuo per decidere una partita, spendere tempo in discussioni su pioli e top players sara’ solo una perdita di tempo.

  100. ugoland 15/04/2017 alle 8:23 pm

    non ho visto le pagelle di quindao

  101. katanubi 15/04/2017 alle 8:00 pm

    quante parole inutili…se la merda di orsato fischia quando deve fischiare e non si infila il fischietto nel deretano perdendoselo si ivnce 2-1 e stasera leggevo tutti commenti entusiastici.
    ditemi di no…

  102. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 7:50 pm

    @ugoland: no, invece sono d’accordo con te. manco io niente di nuovo. solo circa 400 milioni buttati, travasi di bile e sei scudetti regalati che sarà la nostra colpa storica negli anni a venire. avessimo comprato almeno messi con quei soldi…

  103. il Fabri 15/04/2017 alle 7:47 pm

    @ugoland dici che i top players non arrivano se non facciamo la Champions o che senza il revenue della Champions non abbiamo modo di comprare?
    Io penso che il commendatore Zhang se vuole, caccia il grano e spariglia (poi ci vorrebbe uno serio che gli dice come spendere)
    Inoltre penso che andare in Europa la prossima stagione con tutte le limitazioni del fair play finanziario (vedi quest’anno mezza rosa fuori dall’Europa League) sia una rottura di cazzo.. Meglio un altro anno senza coppe così da centrare la qualificazione Champions.
    Mi spiacerebbe solo non vedere gli ipodotati che rimarranno l’anno prossimo, iniziare a luglio a sgobbare e farsi tutti i preliminari di EL.

  104. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 7:46 pm

    @realsbatibalblues: dai che devo uscire. al volo: cosa hai risolto passando da de boer a pioli? nulla. per me lo si poteva cambiare, ma come disse doggolo a suo tempo “annata buttata nel cesso”. cosa risolvemmo passando da mazzarri a mancini? e da ranieri a stramaccioni?

    non riusciamo ad avere un allenatore per due anni. quale continuità vogliamo avere? quale bilancio si fa a fine stagione se, tra gli addendi, ogni volta ci metti 2-3 allenatori, 2-3 ritocchi a gennaio, cambi a livello di organigramma? dove finisce la colpa di uno e comincia la colpa di un altro?
    riusciamo ad avere l’anno prossimo un tecnico da luglio a luglio? così, solo per vedere l’effetto che fa e giudicarlo senza dire “ah se lui… ah se lei.. se arrivava prima… se andava via dopo…” con i quali ognuno pensa di avere la sua (parziale) verità?
    boh, non mi sembra di dire chissà che di rivoluzionario.
    abbiamo cambiato 10 allenatori in 6 anni e siamo sempre al punto di partenza. non andiamo da nessuna parte. stiamo fermi. facendo così non galleggi, affondi.
    e se continuiamo con le medie-punti, allora va detto che col tanto vituperato (anche da me!) mazzarri, abbiamo ottenuto un quinto posto con delle amebe ripugnanti, i soldi delmonopoli di thohir e (udite udite) con una delle difese post-triplete meno perforate. (ranocchia, juan jesus, campagnaro). odio mazzarri ma disonesto ancora non lo sono. le medie-punti si fanno comparate, non quando conviene.
    e, infine, i discorsi “se mancini/mazzarri/de boer andavano via prima” sono solo fantascienza per perdenti come noi. allora per onestà si tolgano anche i 3 punti che de boer (altro tecnico che odiavo sin da prima, ma almeno ho avuto il buon gusto di non sperare che perdesse ad ogni gara che giocavamo: che cosa triste!) ha fatto con la rube visto che è stato tutto disastroso e ha zavorrato l’epica remuntada invernale pure con quei 3 punti. tanto li recuperava pioli al ritorno no, con la rube? o nella contabilità-zavorra valgono solo le sconfitte?

    spero di essere stato spiegato: poi se volete continuare a darvi addosso tra di voi su questioni di lana caprina (cioè d’ambrosio, quell’ebete) continuate pure… ora vado che l’uscita serale mi chiama e ubi magnare inter cessat, a prescindere 🙂

    e comunque un solo allenatore può riportarci a vincere e il nome sapete quale è, quando vi convincerete.

  105. ugoland 15/04/2017 alle 7:42 pm

    non voglio polemizzare con nessuno, non ne avrei l’umore. Ero con mancini fino a quando non si è incartato tentando di fare il fenomeno ed ero con pioli fino a quando, trovata la formazione ideale contro l’atalanta non ha cominciato a modificarla secondo gli avversari di turno tentando voli pindarici che non sono nelle sue corde. Che ci sia qualcosa nell’aria della pinetina che faccia impazzire gli allenatori dopo 6 mesi? può essere una chiave di lettura, ma aver perso (male) contro napoli, roma, lazio, crotone, samp e non aver vinto contro questo milan pioli o deboer che sia non mi pare un gran bel risultato.
    chiedo perdono a real e chun, ma da mazzarri a oggi non vedo niente di nuovo.
    P.S. il watford di mazzarri mi ha fatto perdere oggi 2000 euri, che schifo non facevano

  106. ugoland 15/04/2017 alle 7:32 pm

    real fattene una ragione, top player non ne verranno se non andiamo in champions. Bisogna puntare qualche giovane che lo diventi. Avere scout capaci e idee chiare. La vedo dura…

  107. realsbatibalblues 15/04/2017 alle 7:32 pm

    Ugoland
    hai scritto: “mio caro real, se credi che montella, inzaghi, gasperini o anche sarri siano top allenatori allora va bene così, siamo al posto che meritiamo”.

    Allora, evidentemente non so spiegarmi molto bene. Ho scritto, ripetuto, enfatizzato, rispiegato che noi in questo momento siamo un gradino sotto al livello di un Napoli, e che se non avessimo buttato via un terzo abbondante di stagione con De Boer saremmo lì al quarto posto a uno sputo dagli eroi di Sarri. Che è la nostra dimensione odierna.

    Se vogliamo tornare competitivi – non per il terzo o quarto posto, intendo proprio competitivi per vincere – servono un top allenatore e almeno tre top player. Più chiaro di così non riesco. 😀

  108. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 7:28 pm

    prima di uscire però un dubbio mi resta.
    ora tutti addosso a pioli, e bòn: solo agli stolti non era chiaro che non era il salvatore. eppure avevo previsto a novembre che era solo una questione di tempo prima che diventasse il nuovo parafulmine al primo errore (e lo stesso pioli ci ha messo del suo). bravo io a prevedere i mutevoli umori vaginali dei goombadi poco coerenti, ma sticazzi: avrei preferito davvero essere nel torto e godermi finalmente una grande annata.
    niente. tempo buttato: siamo passati dall’umiliazione col beer sheva/chievo a quelle col beer sheva/crotone e vi date addosso tra di voi a scegliere quale sia stata quella più o meno vergognosa.
    quale? tutte, se si ha l’onestà intellettuale di ammetterlo. abbiamo avuto una rosa e due allenatori capaci di perdere entrambi col beer sheva. questo è quanto.
    “è meglio la merda mantecata””
    “no, è più gustosa quella tagliata alla julienne!”
    complimenti, che buongustai. scelgono pure.

    ciò detto: ma quelli che difendevano pioli a spada tratta acriticamente, insultando, ed esaltando i poderosi filotti di vittorie contro juve stabia, locate triulzi e santeramo in colle cos’hanno da dire? è indelicato andare a ripescare certi post vecchi di qualcuno, ma almeno evitare oggi di saltare in corsa da un carro all’altro con l’agilità di macgyver sarebbe cosa di buon gusto…
    do un aiutino. si dice: “ho sbagliato. capita. anzi, qui ci rido su: per scheccheggiare ci sono invece i commenti agli articoli della Gazzetta o la pagina Facebook di FcInter1908 coi biNbiminkia e le sequenze di !!!!!!!!!!!! infinite”.

    morale. quale è la morale della favola? chiavare, dato che a scegliere l’allenatore giusto ci penserà purtroppo ancora piero il diesse vero, non voi. e se tutto va male dai che ve lo esonera quando cadono le foglie in autunno.

    p.s. se utilizza medel come un remo, io voglio il padre di teofilatto come traghettatore 😀

  109. realsbatibalblues 15/04/2017 alle 7:20 pm

    Chun hai scritto:

    “p.s. il milan non ha i “toppe pleierz” e sta davanti. atalanta idem. non diciamo puttanate. fin quando cambierete allenatori come le mutande a novembre hai voglia a succhiare cazzi alla rube”.

    Infatti è esattamente quello che sto dicendo io: l’Atalanta e il Milan giocano per il quarto-sesto posto esattamente come noi, con la differenza che noi paghiamo la follia De Boer, se avessimo avuto un allenatore normale dall’inizio saremmo giustamente più avanti. O preferivi continuare fino a fine campionato con la mirabolante media di 1,20 punti a partita?

    In ogni caso, se vuoi essere competitivo e giocartela per qualche traguardo importante, devi avere almeno tre giocatori di forza diversa dagli altri. E che cazzo, noi vincevamo con gli Ibra, gli Stankovic, i Maicon, i Cambiasso, i Julio Cesar, i Milito, gli Eto’o, i Samuel e gli Snejider. O pensate che si vincano scudetti e coppe per simpatia?

  110. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 6:43 pm

    il problema non è solo quale allenatore scegliere ma il fatto che per il quinto anno consecutivo potrebbe mettere bocca nella scelta…

  111. tirimancini (@tirimancini) 15/04/2017 alle 6:42 pm

    Lo dicevo prima della partita che Pioli non è sufficiente per una panchina cosi’ complicata…troppi indizi di mancanza di personalità…il primo tempo abbiamo chiuso sul 2 a 0 per puro caso pronti a stropicciarsi il pistolino per Candreva e Icardi…se ci fosse stato l’attacco del Crotone al posto di Bacca e Deulofeu eravamo 2 a 0 per loro…mentre il secondo tempo con le sostituzioni di Pioli ci ha dato l’esatta dimensione di quelli che siamo e di quello he é il nostro attuale allenatore. Amen…se ne riparla il prossimo anno dopo l’ennesimo anno zero.

  112. vogliolepagelle 15/04/2017 alle 6:39 pm

    Questo decennio va così…

  113. afarina15 15/04/2017 alle 6:29 pm

    ps… adani come tutti quelli che non hanno avuto il coraggio di andare in panchina il parere vale meno di un Costacurta.

  114. elganassa 15/04/2017 alle 6:27 pm

    togliere il trequartista per mettere un difensore centrale sul 2-0 perché l’avversario ha fatto entrare lapadula non l’avrebbe fatto nemmeno il Trap al massimo del suo splendore

  115. afarina15 15/04/2017 alle 6:27 pm

    assodato che oramai pioli è volato via… ausilio credo che oggi sarà soddisfatto visto che non ha fiatato… il problema sarà chi portare in panca a giugno. conte e simeone sono abbastanza fuori gioco, dio ci scampi da spalletti… non è che ci facciamo mancare un mancini tris?

  116. willerneroblu 15/04/2017 alle 6:17 pm

    Certo se togliamo non i minuti di recupero ma i supplementari giocati dal Milan quest’anno ora sarebbero in zona retrocessione!!

  117. ugoland 15/04/2017 alle 6:12 pm

    rivisto la partita su scai, eder non ne ha azzeccata una che sia una. potevamo tentare con l’australiano saintsbury, avrebbe confuso le idee a noi e agli avversari

  118. Uome Nelbaule 15/04/2017 alle 6:01 pm

    leggendo il blog pare che il 90% dei ns problemi sia etichettabile con la voce “mancanza di un allenatore con carisma e cazzimma”.

    Ma non c’è debur disoccupato?

  119. Uome Nelbaule 15/04/2017 alle 5:57 pm

    pps ah ecco se lo dice anche Adani, “forse” ha ragione

  120. Uome Nelbaule 15/04/2017 alle 5:56 pm

    sottoscrivo quasi lospiritodinacka, sostituendo però a “incapace di difendere nella spogliatoio etc.” con una società “talmente incapace che dopo aver sputtanato con l’isterica mancina che non trovava con la mestruosa sbillibrucca e il lardo-batik (che posto nella storia della beneamata!), ancora non capisce che i giocatori sono mediamente dei sottosviluppati capricciosi e che farli gestire da un condottiero minorato rischia di portarti in B”

    ziocaro, le vedove di debur pure.

    #ridateci debur, vogliamo la mitropa!

  121. sartiburgnichfacchetti 15/04/2017 alle 5:47 pm

    Copia e incolla delle dichiarazioni di Merdella dopo il derby di andata: “Vincenzo Montella, dopo il 2-2 nel derby ai microfoni di Premium Sport. «Io comunque il bicchiere non è che lo vedo mezzo pieno, lo vedo proprio pieno: la classifica è bella e ci deve essere un pizzico di soddisfazione nel vedere gli avversari, che hanno costruito una squadra per vincere lo scudetto, esultare al 92° come se lo avessero vinto».”

  122. lospiritodinacka 15/04/2017 alle 5:08 pm

    A proposito di regole che “con i nemici si applicano e con gli amici si interpretano (cit)”….rivedersi Orsato a fine primo tempo con capitano Inter (che puo’ chiedere chiarimenti ad arbitro) e con l’amico Gigi (capitano juve ) a fine partita qualche tempo fa.
    Finche’ non costruiremo una squadra nettamente piu forte continueremo a dover convivere con questo marciume

  123. ugoland 15/04/2017 alle 5:06 pm

    e vediamo fra i primavera c’è qualcuno che può esserci utile. Per il resto parole sante di chun e speriamo sia servita la lezione, finalmente
    Campionato mediocre, non è cambiato niente rispetto a domenica
    P.S. io sono un estimatore di adani commentatore e conoscitore di calcio, oggi ha detto che medel non può fare il centrale di difesa con la sua statura, forse ha ragione

  124. lospiritodinacka 15/04/2017 alle 4:54 pm

    Su questa stagione c’e’ poco da dire:buttata nel cesso fin da subito per colpa di una societa’ incapace di risolvere con mancini a giugno, di difendere nello spogliatoio una scelta difficile come de boer, di gestire il rinnovo contrattuale di un capitano che a vent’anni scrive biografie (senza che nessuno in societa’ si degni di leggerle)….
    Siamo lucidi: juve ad un passo da sesto scudo consecutivo e triplete, derby valido per un ridicolo sesto posto….questo e’ dove i precedenti dirigenti ci hanno portato. Speriamo che i nuovi comincino a fare meglio e pure in fretta…ma io tutto questo ottimismo lo trovo al momento immotivato

  125. Teofilatto dei Leonzi 15/04/2017 alle 4:52 pm

    Ragazzi, se serve un allenatore nuovo faccio presente che mio padre è disponibile!

  126. 42 e Pino vi dicono: datevi fuoco! 15/04/2017 alle 4:48 pm

    Capro espiatorio che non ho ancora ben individuato, vattene!

  127. Crush sta con l'OTTIMISMO 15/04/2017 alle 4:40 pm

    quanto al recupero io ricordo un recente fiorentina Inter in cui i raccattapalle hanno fatto letteralmente sparire il pallone per perdere tempo e non è stato dato nessun extra time… ma si sa “le regole si applicano per i nemici e si interpretano per gli amici” (cit)…

    per quanto riguarda la prestazione, la società, pioli, byabbany, gnoukuryì, cibiribì kodak…
    il mio unico commento è “vaffammoccalmilamurtcatiniteaquantsimscimneucavvnimappriss”

    PS Buona e “serena” Pasqua a tutti i Goombadi

  128. willerneroblu 15/04/2017 alle 4:38 pm

    Ma organizzare una bella colletta per mandare Balotelli a fare una bella vacanza nel Missisipi cosa dite sarebbe un bel regalo di pasqua no!!!!

  129. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 4:37 pm

    p.s. il milan non ha i “toppe pleierz” e sta davanti. atalanta idem. non diciamo puttanate. fin quando cambierete allenatori come le mutande a novembre hai voglia a succhiare cazzi alla rube.
    gli allenatori si scelgono in estate.
    i rinnovi contrattuali si fanno in estate.
    le rose si costruiscono in estate.
    pure la beata madonnaccia del monte orsato le sa stè cose.

  130. afarina15 15/04/2017 alle 4:34 pm

    pioli è il miglior allenatore di squadre provinciali in Italia. si può dire o scrivere? lui stesso credo che abbia già cominciato a salutare tutti perché oggi poteva cambiare il suo destino. se dai fiducia ad uno stupido francese che al posto di andare verso la bandierina spara ad un minuto dalla fine.. bhe amico sono solo cazzi tuoi… domani per me è pasqua per te da domani solo rimpianti.

  131. lospiritodinacka 15/04/2017 alle 4:32 pm

    Bello il tempo effettivo nei minuti di recupero pero’ il regolamento non va sospeso.Se Locatelli prende la palla coi due piedi e’ una evidente irregolarita’,se poi fa un’entrata killer sul ginocchio di un avversario e’ rosso tutta la vita e non puoi per lo piu fregarci due volte “fermando” il cronometro nella tua testa di cazzo come se fossimo noi i colpevoli della perdita di tempo.
    Teniamo separato lo schifo e l’inettitudine di una squadra ignobile da quello che si ‘ visto oggi nei minuti di recupero. Orsato ha dato 5′ ed erano gia tanti perche’ le sostituzioni erano state quattro e non ricordo grossi incidenti. Il primo minuto di rec non si e’ giocato allora posso anche accettare il sesto….ma far battere un angolo a 6’40 proprio e’ da lurido anti-interista. Sarebbe bello vedere come ha gestito i minuti di recupero nelle altre partite.
    Vigliacco amico di Gigi….

  132. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 4:29 pm

    se il bbilan sogna aubameyang (che qui mi è stato detto mai e poi mai arriverebbe all’inter), allora voglio farmi male anche io. vi saluto con questa formazione: buona pasqua di merda, ma rifatevi a pasquetta e (in quest’ordine) mangiate, chiavate, non comprate i giornali.

    oblak
    fabinho, manolas, miranda, r. rodriguez
    bernardeschi, gagliardini, banega, perisic
    griezmann, icardi.

    all. Xxxxxx

  133. ugoland 15/04/2017 alle 4:29 pm

    ultime stimoli: mettere icardi sul trono di capocannoniere e lasciare gabigol titolare per vedere quanto vale, se vale

  134. willerneroblu 15/04/2017 alle 4:26 pm

    Vedo che ha fatto bene a Gagliardini la trasferta per vedere i gobbi!!!

  135. ugoland 15/04/2017 alle 4:25 pm

    mio caro real, se credi che montella, inzaghi, gasperini o anche sarri siano top allenatori allora va bene così, siamo al posto che meritiamo. Così come tra i loro giocatori non siano tanti i top plater (escluso il napoli). E tra i giovani abbiamo alcuni dei migliori, lo stesso gabigol era tra i più interessanti al mondo La verità è che non siamo ne carne nè pesce. Il primo tempo in israele è stato tra i migliori giocati (0-2) ma poi manca chi ti tiene sulla corda e non ti fa mollare. Da questo punto di vista l’idea di un conte non era male, al netto di tutto il brutto che possiamo pensare

  136. realsbatibalblues 15/04/2017 alle 4:18 pm

    Ugoland
    se guardi la media punti con Pioli, è più o meno la stessa del Napoli. Questo per me significa che abbiamo una rosa di quel livello lì, grossomodo. Con una rosa buona ma non eccezionale nel corso di una stagione fai questi risultati qui, ogni tanto hai passaggi a vuoto, ogni tanto vai meglio. Questa Inter poteva aspirare a lottare per il terzo posto, per andare più in alto serve qualche giocatore in grado di fare la differenza e un allenatore di prima fascia. Il calcio è così, inutile girarci troppo intorno.

    Sui soldi spesi: abbiamo preso Joao Mario che è un ottimo giocatore, forse pagato troppo ma non sono fatti miei nè soldi miei. Candreva è stato un altro acquisto intelligente. Gagliardini ottimo acquisto anche lui. Banega è arrivato a zero. Non mi pare che abbiamo speso 200 milioni (45+30+22+20 fa 117 e ne prendiamo 14 da Jovetic e almeno 10 da Ranocchia oltre alle altre cessioni). Ma il punto non è questo.

    L’unica spesa insensata, a oggi, è quella per Gabriel Barbosa. Resta il fatto che il problema non è quanto si spende, ma come si spende.

    Servono: un leader per la difesa da affiancare a Miranda, due ottimi terzini di fascia, un trequartista che segni o una seconda punta di quelle super da affiancare a Icardi e io direi anche un centrocampista.

  137. Matteo Crippa (@Crippone4) 15/04/2017 alle 4:15 pm

    Quoto Doggolo.
    Inaccettabili i cambi da macchia marrone nelle mutande. INACCETTABILI sul 2-0.

    E’ stato un piacere mister Pioli, ma il primo a mostrare carisma e coraggio quando si scende in campo dev’essere l’allenatore stesso e oggi (come contro altre “grandi” del ns campionato) ha clamorosamente toppato.

    Peccato.

  138. ugoland 15/04/2017 alle 4:14 pm

    byabiany è stato il coniglio tirato fuori dal cilindro, invece che palacio. Altri cambi non sono contemplati. Forse la stagione è andata a puttane in agosto, ma ci sono state tante occasioni per rimetterla in piedi e le abbiamo fallite tutte. I giocatori devono essere messi sotto pressione e non devono avere alibi. Se tiri fuori attaccanti per mettere difensori dai brutti segnali e non riusciamo più ad uscire dalla difesa. ennesimo anno zero fallito

  139. evarbec 15/04/2017 alle 4:13 pm

    Voi non mi volete ascoltare ma ci sono anni in cui è meglio darsi al punto croce. Altrimenti si rischia la schizofrenia
    Un giorno è colpa di Pippo quello dopo di Pluto ed il giorno stesso di nonna papera e tutto questo magari teorizzato dalla stessa persona. Oppure ci si aggroviglia a difesa di tesi che sono la Verità.
    Al 97 ho provaTo un dolore intenso e quindi vadano ancor di più affanculo tutti

  140. Uome Nelbaule 15/04/2017 alle 4:09 pm

    in effetti la sconfitta a chievo, quella doppia contro il beersheva, quella in casa con il cagliari e via dicendo, ci volevano Hummels, Kroos, Sanchez e Messi per evitarle

  141. realsbatibalblues 15/04/2017 alle 4:08 pm

    L’Inter ha molti buoni giocatori, siamo una squadra più che discreta. Manca qualcuno in grado di farti fare il salto di qualità: uno in panchina e tre in campo.

    Per me sono ottimi o buoni giocatori Handanovic, Miranda, Gagliardini, il “nuovo” Kondogbia, Perisic, Candreva, Icardi, Joao Mario. Lo stesso Banega è un buon giocatore, sia pure poco adatto al nostro calcio.

    Se a questa base aggiungi tre top player siamo una squadra competitiva, se no non lo siamo.

  142. Uome Nelbaule 15/04/2017 alle 4:07 pm

    e per gli amanti degli argomenti ontologici e affini, materazzi ieri ha detto tutto su medel centrale difensivo. e oggi la prestazione, comunque dignitosa al di là del non anticipo accennato da Suorina, ne è ulteriore conferma.

  143. mao3200 15/04/2017 alle 4:07 pm

    Se non possiamo prendere un top allenatore teniamoci pioli, ma convinti, altrimenti come dice chun meglio partire in maniera convinta con un altro dall’inizio evitando l’esonero di novembre.

  144. ugoland 15/04/2017 alle 4:06 pm

    real, abbiamo speso 200 mil per comprare presunti topplayer, le ultime 4 partite sono state con toro, samp, crotone e milan e non servivano top player per vincerle tutte. Forse bisogna cominciare a cercare il colpevole in altri posti

  145. Uome Nelbaule 15/04/2017 alle 4:06 pm

    usare nella stessa frasi le espressioni “de bur (o come cazzo si chiama)” e “disorganizzazione (di altri!)” dovrebbe essere inserito di forza nel Devoto-Oli come definizione del vocabolo “parossismo”

  146. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 4:02 pm

    in spagna, banega e miranda hanno vinto da protagonisti più del resto della nostra intera rosa. e sono titolari di argentina e brasile. direi che almeno sono buoni pure loro.

  147. realsbatibalblues 15/04/2017 alle 4:01 pm

    Cap5ula
    De Boer era un mediocre allenatore senza esperienza che non doveva essere scelto, oltretutto in quelle condizioni assurde di fine agosto, per la panchina dell’Inter. Ne ha cominate di tutti i colori, ha fatto un punto a partita portandoci al dodicesimo posto a 11 punti da questo Milan.

    Ora, abbiamo tanti problemi e tante situazioni da risolvere, per favore evitiamo almeno di rimpiangere uno dei peggiori allenatori mai visti sulla nostra panchina e guardiamo avanti.

    Abbiamo una buona base di squadra, ma senza top player non si fa il salto di qualità.
    Il resto sono chiacchiere.

  148. cap5ula 15/04/2017 alle 3:57 pm

    I nostri giocatori buoni sono
    Handanovic
    Gagliardini
    Icardi
    Perisic
    Candreva

    Ora, chi cazzo sopra di noi ha di meglio?
    Juve, OK
    Roma, OK
    Napoli, Mmmh. ..OK
    Lazio, chi?
    Atalanta, chi?
    Milan, chi?

    Il Milan, in una situazione strutturalmente PESSIMA ci è avanti 2 punti a colpi di prestiti e pagherò
    Non mi risultano tra le rose qui sopra, scrittori di libri (Totti ok, magari può permetterselo, lui), appoggi incondizionati alla curva, dichiarazioni di tesserati equivoci nei confronti dello staff tecnico, rinnovi a novembre (Brozovic appena reintegrato) o a marzo ( d’ambrosio) o presentazioni stile Gabigol…

    Ma De Boer era il problemoe assieme alla sua pretesa di appoggio socetario (mentre Zanetti appoggiava chiunque tranne che chi messo lì da un non-Moratti)

  149. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 3:55 pm

    “USA, esecuzioni capitali bloccate: i farmaci necessari per l’iniezione letale stanno per scadere”.
    Meno male, poteva essere una strage.

  150. Suorina82 15/04/2017 alle 3:53 pm

    Chun mi ha anticipato, nn come Medel sul gol del pari, merdaccia.
    La prima confermannconvinta che ho a memoria, avevo circa dieci anni, fu quella di Ottavio Bianchi da parte di Moratti…e via con l’esonero!!!

  151. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 3:48 pm

    io sono stato, sono e sempre sarò contro gli schizofrenici cambi di allenatore del primo Moratti come pure degli ultimi 6 anni.
    tuttavia, se cambiare un allenatore in estate vuol dire evitarsi almeno l’altro male interista, ovvero #LaConfermaNonConvintaALuglio e #L’EsoneroDiMetàNovembre, così sia.

  152. Marco Ugolini 15/04/2017 alle 3:48 pm

    Il problema è che la palla del 3 a 1 è capitata sui piedi di Biabiany e non su quelli di Gabriel Barbosa……

  153. realsbatibalblues 15/04/2017 alle 3:46 pm

    Secondo me c’è una sola cosa davvero sensata da dire.

    Nel calcio di oggi se vuoi essere veramente competitivo ad alti livelli devi avere un top in panchina (nessuno vince senza un ottimo allenatore) e almeno tre top player in campo. Almeno tre.
    La Juve vince perché ha l’asse Buffon-Bonucci-Dybala-Higuain che fa la differenza.

    Noi siamo una discreta squadra, senza il disastro De Boer (1 punto e spiccioli a partita, roba da salvezza risicata) saremmo probabilmente lì a giocarci il terzo posto con il Napoli. Però non abbiamo quei tre giocatori che possano fare la differenza e far salire di livello anche tutti gli altri.

    Ma se vogliamo tornare competitivi è inutile star lì a ragionare di buoni giocatori, ne abbiamo già tanti. Certo un centrale difensivo e due esterni di buon livello possono portarci al livello della Roma. Ma senza top player non si riesce a fare il salto di qualità. E nemmeno senza un top allenatore, a noi (la storia insegna) serve come il pane.

  154. cap5ula 15/04/2017 alle 3:43 pm

    Meno male che qui c’è gente che capisce di calcio e ha immediatamente sollevato De Boer dell’incarico nonappena ha visto che questi cominciava a denunciare un attimo di disorganizzazione e menefreghismo dei giocatori…
    Come osava lui, senza adeguata consecutio temporum, permettersi di rimanere basito di fronte ad una società inconsapevole e giocatori indolente?!?!
    Con lui sarebbe stata serie B sicura
    Senza il suo imbarazzante inciampo scudoduro, Europa League e Coppa del patriota in carrozza!
    Meno male che l’attuale autarchico normalizzatore ci ha rimessi al nostro posto…riportandoci alla precedentemente citata normalità
    Pioli, grazie ma il tuo accento parmense non s’addice ai nostri gloriosi fasti…quella è la porta.

    Sotto chi tocca…

    Mazzarri 2.0 ci meritiamo

  155. josesavethequeen 15/04/2017 alle 3:41 pm

    Dal tono delle dichiarazioni di pioli ho come la sensazione che gli abbiano già comunicato che a fine stagione si cambia.
    Probabilmente non sanno ancora con chi, però si cambia. Il progetto a sei mesi è pronto a ricominciare.

  156. Uome Nelbaule 15/04/2017 alle 3:38 pm

    pioli oggi ha fatto caccare. con questo rimpiangere una barzelletta tarata è patetico.
    non si vede l’ora del ciclo di 5 anni de desburre- cinquine di mitrope cup al massimo

  157. cap5ula 15/04/2017 alle 3:25 pm

    Di nuovo colpa di Pioli?!?!
    Ma non era stato il tardo a relegati fuori dall’Europa?!?!
    Ah, no…con lui si andava in B…
    Sia mai che ai giocatori chiedi di correre a non ti fai mettere i piedi in testa da Eder e gli altri amici che devono giocare a prescindere…

    Almeno Ds Boer perdeva contro la rube per far giocare Banega e Ciao Mario insieme…
    Ah, dite che non ha perso contro larube?!?!
    E che poi ha perso contro il beeeeersviva? !?! Stessi giocatori?!?!

    Ma va?!?!

    Si riaprononle danze su interistiorg.org. org

    Aleeeee

    Ridatemi De Boer con la frusta!!!!

  158. Suorina82 15/04/2017 alle 3:19 pm

    Cazzo di disfattismo, goombadi.
    Dalla regia ci informano che, cmq senza dell’inizio infausto di campionato, oggi al massimo rischieremmo di essere agganciati dai gobbi al primo posto

  159. L'Interatore 15/04/2017 alle 3:17 pm

    Ogni settimana c’è la caccia al colpevole di turno, da un mesetto in qua è la volta di Pioli. Prima di lui erano altri, dopo di lui saranno altri. L’unica costante è la merda: siamo una squadra di merda che mangia merda da tutti e rende merdosi i suoi tifosi, con la saltuaria complicità della merdosa categoria arbitrale. Passano gli anni e non cambia mai un cazzo.
    Qualcuno dovrebbe farsi delle domande e non se le fa.
    Bisogna fare ordine e non lo si fa.

    L’unica mia speranza è che i cinesi abbiano preso appunti per il futuro. Altrimenti apriamo una ditta di autospurghi.

  160. gaber7striker 15/04/2017 alle 3:16 pm

    (poi chiudo con Orsato, giuro)
    vorrei solo che la società facesse un comunicato in cui spara a zero sul modo di gestire le partite e i recuperi degli arbitri.
    “basando i toni avete avuto Calciopoli” (cit.)

  161. il Fabri 15/04/2017 alle 3:15 pm

    siamo arrivati al capolinea…(foto scattata da me ad Amsterdam e non ritoccata)

  162. doggolo 15/04/2017 alle 3:14 pm

    Uno che si caga addosso per Lapadula non è da Inter. Possiamo fare mille discorsi che non serve un cazzo cambiare allenatore bla bla bla. Tutto giusto.
    Ma mettersi con un 5-4-1 contro un Milan inesistente è da perdente.
    Punto.

  163. gaber7striker 15/04/2017 alle 3:10 pm

    Resta il fatto che mettere Biabiany nel recupero mostra che :
    ti caghi sotto e vuoi perdere tempo come un Crotone qualsiasi
    Schifi Gabigol al punto da preferirgli un cardiopatico e allora qualche domanda me la farei
    regali facili alibi alla merda di arbitro che dirà di aver allungato il recupero per il cambio.
    inaccettabile. da 2
    sul nostro peso politico/mediatico, Chun ha scritto il Vangelo.

  164. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 3:04 pm

    Orsato si permette di fare queste cose perchè calcisticamente / mediaticamente / dirigenzialmente contiamo meno del cazzo al momento.
    Non è una giustificazione di quel che è accaduto ma una spiegazione. Motivo per cui le gare o le chiudi e ti eviti scacazzate nelle mutande, oppure nei concitati finali, nelle situazioni dubbie, nella gestione di cartellini, falli e recuperi sarai trattato sempre come una pezza da pavimento. E questo ti costa 2 punti un giorno, 1 punto un altro giorno, 3 la volta successiva…

  165. xevaristox 15/04/2017 alle 3:01 pm

    la solita merda che ben hanno descritto in tanti nei post sotto….
    mrdeliorossi mi ha pure fatto suonare un campanello d’allarme verso un risultato ampiamente pilotato, al netto delle nostre grosse colpe.
    e alla fine l’unica nostra vittoria degna di questo nome in questa stagione rimarrà quel 2-1 ai gobbi col cosiddetto “tardo” in panca…

  166. gaber7striker 15/04/2017 alle 3:00 pm

    Orsato è il figlio della merda, e sono convinto che sua madre l’abbia concepito durante una gangbang con anche animali e partorito mentre cagava. Gli auguro il peggio possibile, anche per l’atteggiamento del cazzo.
    In ogni caso Pioli si è dimostrato una merdaccia come allenatore, una roba da Modena e basta, cambi difensivi sul 2-0 con il peggior Milan della storia, dentro quel cane di Eder, ma soprattutto Biabiany, al quale sarà ritornato il mal di cuore dopo gli insulti che gli ho tirato sul tiro del possibile 3-1. Complimenti mister, grazie e avanti un altro.
    (NB: SIA CHIARO CHE I COLPEVOLI SONO COMUNQUE ALTRI NON SOLO PIOLI)

  167. mao3200 15/04/2017 alle 3:00 pm

    Oltre che non cacciare Locatelli per il fallo su Nagatomo, cosa che se avesse fatto Felipe Melo….

  168. mao3200 15/04/2017 alle 2:59 pm

    Ricordatevi che Orasto è lo stesso che ha fatto squalificare Icardi dopo la juve, e alla fine del primo tempo oggi ha mandato via in malo modo il capitano dell’Inter che chiedeva spiegazioni.

  169. realsbatibalblues 15/04/2017 alle 2:57 pm

    Anche io penso che Pioli abbi fatto cazzate e se la sia fatta sotto, ma questo non significa che dobbiamo accettare una vergogna come quella di Orsato. 8 minuti di recupero nemmeno quando ci sono le invasioni di campo.

  170. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 2:54 pm

    ma il non plus ultra della tristezza è che se una di stè cagate le avesse fatte mancini o altri ex allenatori mandati via con pernacchie sarebbe stato crocifisso appeso per il cazzo e a testa in giù con la scritta INRI (Iesus Nazarenus Rex Interorum).

  171. mao3200 15/04/2017 alle 2:53 pm

    Orsato c’entra perché era un extra inutile, a parte che già 5′ erano tanti.

    Poi gli errori di Pioli ci stanno, ha sbagliato, così come non abbiamo più fatto un cazzo dal 55 esimo in poi. Chiaro segna Biabiany e finisce lì, ma doveva segnare biabiany, biabiany…

  172. mrdeliorossi 15/04/2017 alle 2:53 pm

    Non vorrei che oltre all’orario si cominciasse anche a scrivere la sceneggiatura di queste partite. Risultato tutto sommato giusto, in ogni caso, e di Orsato poco da dire. Questi siamo.

  173. ugoland 15/04/2017 alle 2:51 pm

    togli perisic che in campo aperto sarebbe stato letale (e vabbè) e joao mario che era stato il migliore, ma candreva per biabiany perchè? perchè? perchè?
    Adesso gabigol deve sfanculare pioli davanti a tutti e su tutti i giornali

  174. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 2:50 pm

    ah, ma quindi non l’ho notata solo io la mono-tattica “eder al minuto 70”?
    la triste verità è che quando metti un difensore per tenere il 2-0 e passi a cinque dietro, anche l’avversario più sfigato fiuta odore di merda.
    e più triste ancora del maxi-recupero di orsato è sapere che se durava 100 minuti la perdevamo tranquillamente 3-2.

  175. ugoland 15/04/2017 alle 2:47 pm

    lasciate perdere orsato, alla fine del primo tempo stavamo 2-0 con la partita in totale controllo. NON esiste che ti ritrai in difesa invece di dargli il colpo di grazia

  176. poetadialettaleamicodibobdylan 15/04/2017 alle 2:46 pm

    comunque è la quarta partita che smettiamo di giocare al 55esimo… Pioli inizia a starmi sulla minchia… poi cosa continua ad insistere con Eder?

  177. realsbatibalblues 15/04/2017 alle 2:45 pm

    Comunque Pioli ha sbagliato tutti i cambi, ma che cazzo gli è venuto in mente di togliere Joao Mario che era il migliore in campo? Dopo siamo crollati

  178. realsbatibalblues 15/04/2017 alle 2:44 pm

    Va bene tutto, ma non si può accettare un arbitro che senza nessun motivo fa giocare fino al 53esimo del secondo tempo. E’ una farsa, uno schifo. A prescindere da tutto il resto. Questa è una presa per il culo

  179. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 2:44 pm

    come mai ‘sti commenti disfattisti?
    non ce la facciamo più ad arrivare terzi come “La La Lanzio di Pioli”? eppure avevamo rimontato, migliorato, potenziato!

  180. Suorina82 15/04/2017 alle 2:42 pm

    Orsato è una merda, ma li.doppiamo.in altezza porca puttana.
    Nn esiste gol su calcio d’angolo, con Medel che lascia, abbandona l’uomo che spizza di testa.
    Ma andassero a fanculo ste merde secche

  181. madddeee 15/04/2017 alle 2:40 pm

    Altro anno da buttare. Orsato ma che deve fare orsato che cazzo c entra orsato cosa? Cosa?

  182. ugoland 15/04/2017 alle 2:39 pm

    lasciate perdere, rileggetevi i mie post e non dite che non ve l’avevo detto. Questo resterà il derby di biabiany, mentre in panchina hai gabigol, brozovic, banega e compagnia bella. Allenatore incapace di allenare a certi livelli e a certe pressioni. Si è cagato addosso, cambi a cazzo e gestione della partita schizzofrenica. Il buon valenti mi capirebbe

  183. mao3200 15/04/2017 alle 2:39 pm

    Orsato è un bastardo di livelli cosmici.

  184. madddeee 15/04/2017 alle 2:37 pm

    Amiamola ma che qlsquadra di merda tutti. Molti atleti pochi giocatori e unomini intelligenti. Biabiany è stata la fotografia di quello che sarebbe avcaduto poco dopo.

  185. josesavethequeen 15/04/2017 alle 2:36 pm

    Che poi abbiamo un’altezza media che manco i Chicago Bulls e collezioniamo gol presi da calcio d’angolo.

  186. josesavethequeen 15/04/2017 alle 2:34 pm

    Ero rimasto al fatto che se dai 5 minuti di recupero poi la dovresti fare finire al 95mo non al 98mo.

  187. ugoland 15/04/2017 alle 2:32 pm

    pioli fuori subito e squadra a chiunque

  188. scinque 15/04/2017 alle 2:32 pm

    Avanti il prossimo!!!

  189. afarina15 15/04/2017 alle 2:32 pm

    tutti i cambi sbagliati… torna vecchi.

  190. mao3200 15/04/2017 alle 2:32 pm

    Grandissimo Orsato.

  191. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 2:31 pm

    e niente.
    fisso “eder al minuto 70”.
    difensori dentro come le provinciali.
    si chiazza le mutande di marrone contro le squadre nella colonna sinistra della classifica.
    bene.

  192. ugoland 15/04/2017 alle 2:18 pm

    ciao pioli, è stato bello conoscersi, ma ora è meglio salutarsi

  193. ugoland 15/04/2017 alle 1:32 pm

    non saprei come commentare il primo tempo, ne ho dette di tutti i colori contro perisic e candreva, e anche gagliardini è stato molto al di sotto. Poi gigio donnarumma ci mette del suo. Per me è sopravvalutatissimo. Purtroppo alcuni di questi, da entrambe le parti, i derby veri li avrebbero visti da spettatori

  194. pansotti 15/04/2017 alle 1:30 pm

    A me sorride pure la minchia a pensare che stanno vedendo il Derby 1000 milioni di cinesi che capiranno da subito qual’è la direzione del Futuro

  195. dinaminter 15/04/2017 alle 1:27 pm

    Chun scordi il montaggio analogico

  196. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 1:23 pm

    il lancio di gagliardini. la carrozzella col bambino. l’occhio della madre.

  197. tirimancini (@tirimancini) 15/04/2017 alle 1:22 pm

    Per fortuna non tutte le settimane devi affrontare un Falcinelli…

  198. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 1:21 pm

    siccome mi sono giocato il 3-0 adesso non buttiamola nel cesso, mi raccomando.

  199. ugoland 15/04/2017 alle 1:21 pm

    diciamolo piano, stiamo giocando contro 11 cadaveri. Vediamo di non resuscitarli, visto il periodo tra l’altro

  200. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 1:20 pm

    che poi tra l’altro quel coglione figlio di puttana mercenario vatteneh di icardi segna a tutte le squadre tranne che nel derb… ah no.

  201. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 1:18 pm

    candreva, smettila di segnare al bbilan! sennò come faranno a criticarti? cioè, gli svuoti le giornate! 😀

  202. pansotti 15/04/2017 alle 1:17 pm

    Si si
    Maurito stocazzo finalmente

  203. ugoland 15/04/2017 alle 12:48 pm

    a prescindere da tutto, se 2 giocatori presi a 0 (deulofeu e suso) mettono in crisi i nostri pagati a peso d’oro, qualcuno si dovrà fare delle domande sulla gestione del mercato dell’inter

  204. ugoland 15/04/2017 alle 12:40 pm

    prima o poi a candreva riuscirà un cross

  205. tirimancini (@tirimancini) 15/04/2017 alle 12:25 pm

    Con il Crotone dovremmo vincere 101 volte su 100 se valesse il discorso dei nomi…valgono le motivazioni, la voglia di vincere , la determinazione…in questo senso mettere in campo dopo 3 mesi il Nippo perché ti stai cagando di Suso la dice lunga sul carattere vincente del nostro mister…dopo Murillo terzino per marcare Mandzukic e Bruno Peres e il ritorno di Medel a centrocampo a Crotone possiamo dire che la trasformazione di Pioli nell’ennesimo allenatore in stato confusionale é completa!

  206. josesavethequeen 15/04/2017 alle 12:01 pm

    Sì ma non è che tutti quelli con gli occhi a mandorla sono cinesi.

  207. ugoland 15/04/2017 alle 12:01 pm

    in queste partite non conta essere più forti, ma le motivazioni e la capacità di interpretare la partita. La logica vuole che se giocassimo 10 volte 9 volte vinceremmo. Nagatomo probabilmente dovrà fare come contro salah di qualche stagione fa. Boh

  208. mao3200 15/04/2017 alle 11:55 am

    Ottima la mossa marketing di Nagatomo titolare.

  209. cap5ula 15/04/2017 alle 11:39 am

    Presi uno per uno i nostri sono più forti dei gonzi.
    Se i nostri non vincono in partita secca, occorre metterli in ritiro fino a fine campionato.

    Non ci sono scuse, ma dai!

    Ma chi cazzo hanno di più forte i gonzi? Neanche il portiere, molto forte, è ancora ai livelli di Handanovic che, piaccia o non piaccia, resta una delle poche certezze sull’arco del campionato. Poi cappella anche lui, per carità! Ma ad avercene altri 10 in rosa col medesimo livello di affidabilità…

    Occorrono uevos y garra oggi. Il resto sono favole

    Non accetto di non vincere oggi.

  210. Fabri il Miracolato 15/04/2017 alle 11:38 am

    cristo gioca nagacoso titolare…
    cristo non ci credo…

  211. paolo (@paoloLXXII) 15/04/2017 alle 11:22 am

    I cinesi e il mega direttore pensano di fare il salto facendo dell’Inter l’Arsenal meneghino?
    Io non cisto!
    Meret, Darmian, Godin, Miranda, Ansaldi, Gagliardini, Ningollan, Perisic, Sanchez, Belotti

  212. poetadialettaleamicodibobdylan 15/04/2017 alle 11:14 am

    @fabri
    sta giocando molto bene ed è giovane

  213. Fabri il Miracolato 15/04/2017 alle 11:02 am

    @poetadialettaleamicodibobdylan non saprei non lo conosco…

  214. poetadialettaleamicodibobdylan 15/04/2017 alle 10:29 am

    @fabri il
    miracolato

    a me piace anche Škriniar della samp

  215. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 9:42 am

    nagatomo! l’avevo quasi rimosso.

  216. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 9:38 am

    no, comunque questo bbilan è il più mediocre, fortunato e privo di talento degli ultimi 15 anni (se poi ci si caca sotto di deulofeu e dell’invalicabile diga paletta-romagnoli… allora ciao: è pure squalificato pasalic, l’unico centrocampista forte che hanno). non riuscire a vincere manco uno dei due derby stagionali con questi scappati di casa sarebbe vergognoso.
    dovrebbe essere gara da 3-0 sindacale con passerella di gabigol negli ultimi 20 minuti a dribblarsi da solo sotto la curva, ma chissà se pioli e i nostri valorosi invertebrati (gagliardini a parte, miglior giocatore di questo 2017 per distacco) avranno un moto d’orgoglio almeno oggi…

    questo. e poi se proprio un 5-0 del barcellona mercoledì. è chiedere tanto?

  217. Chun-Li Chung 15/04/2017 alle 9:27 am

    oggi gabi umilia così donnarumma prima di segnare

  218. Fabri il Miracolato 15/04/2017 alle 6:32 am

    In difesa crescono le quotazioni di Nagatomo, ora in vantaggio su Ansaldi.

    Lo sburro…

  219. aug966 14/04/2017 alle 11:29 pm

    …e pensare che, in tema di triplete e Barcellona, c’era ancora qualcuno vedovo di BaloTelles…

  220. Fabri il Miracolato 14/04/2017 alle 9:05 pm

    io penso che dobbiamo sistemare la difesa 3 elementi e centrocampo 1 elemento, come priorita’ assoluta.
    laterale SX Benjamin Mendy (As Monaco)
    +
    laterale DX Nélson Semedo (Benfica)
    +
    centrale Lindelöf (Benfica) / Manolas
    +
    centrocampista Tielemans (Anderlecht)
    il resto puo’ anche rimanere com’e’,

  221. vogliolepagelle 14/04/2017 alle 8:47 pm

    @42ePino anche a me Candreva non piace, non è uno che ci farà vincere la CL
    Ma non è neanche il problema principale che abbiamo, ce ne sono altri da sostituire con più urgenza

  222. 42 e Pino vi dicono: datevi fuoco! 14/04/2017 alle 8:15 pm

    Perché Candreva ha settordicimila anni e azzecca un cross su 10 e Barbosa è una seconda punta.

    IMHO ovvio.

  223. vogliolepagelle 14/04/2017 alle 7:40 pm

    Che poi ci spiegheranno perché vogliono Berardi visto che abbiamo già Candreva e Barbosa nello stesso ruolo…

  224. vogliolepagelle 14/04/2017 alle 7:37 pm

    Secondo me se va grassa prendiamo:
    De Vrij
    Rodriguez
    Tielemans
    Berardi
    e magari anche Schick
    Più che a profili così non possiamo aspirare oggi, Messi vorrà venire fra 4 o 5 anni ma noi lo schiferemo…
    Con Pioli nelle prime quattro ci arriviamo

  225. cap5ula 14/04/2017 alle 5:46 pm

    Tielemans…mmmmmh

    Se mandiamo i nostri emissari una 5 volta anche i ciechi capiranno quanto è forte e ce lo fotteranno Easy

    Caghino la grana

    Berardi25
    Tielemans40
    Bernardeschi40
    Schick lasciato in prestito5 più si vedrà (a me sembra davvero forte ma l’ho visto poco)
    Manolas40

    E ci siamo fumato il budget annuale

    Se poi vogliono fare i fenomeni
    Altra fresca per un R Rodriguez e tanti saluti fino a Dicembre, quando vorremo sangue e mercato di riparazione

    P.S.
    Verratti manco dipinto ci viene all’Inter…

  226. 42 e Pino vi dicono: datevi fuoco! 14/04/2017 alle 5:37 pm

    Oblak che viene a fare in una squadra che fatica a qualificarsi per l’Europa?

    Magari Tielemans che è ancora un ragazzo lo freghi più facile …

  227. L'Interatore 14/04/2017 alle 5:28 pm

    Come potrebbe essere:
    ——————Oblak
    Sidibé Miranda Manolas/De Vrij Guerreiro
    Tielemans Gagliardini Tolisso
    —————-Banega
    ————Icardi Mbappé

    So bene che Mbappé, Sidibé, Guerreiro, Tolisso, Tielemans e Oblak non verranno mai da noi, perché mai dovrebbero?

    Come sarà:
    ——————Sedianovic
    Conti Miranda Manolas/De Vrji Rodriguez
    ————- Gagliardini Jankto
    Candreva/Berardi Banega (Mario) Bernardeschi
    ———————Icardi

    Molti nostri rifiuti andranno via, da Naga a Santon, Andreolli, Palacio… Ma anche “big” del calibro di Brozo e Kondo, auf Wiedersehen! Purtroppo temo anche Perisic. La sedia forse, ma la mia è più che altro una speranza sebbene capisca che non è lui il nostro problema principale, è solo antipatia.

  228. PietroGuglielmin 14/04/2017 alle 3:59 pm

    E comunque, per non sbagliare, Orsato

  229. elganassa 14/04/2017 alle 3:46 pm

    per liquidare questo bbilan basterebbe un attacco del tipo Cucchi-Minaudo-Ciocci

  230. willerneroblu 14/04/2017 alle 3:39 pm

    Beccalossi Ibra Ronaldo

  231. skoglund1907 14/04/2017 alle 3:20 pm

    @Chun-Li Chung 14/04/2017 alle 9:03 am
    “Inter su Tielemans. Ieri un emissario in Belgio”

    poi vi scervellate per capire dove sbagliamo
    continuiamo a mandare in giro emissari quando dovremmo
    mandare un immissario

  232. tonimaneroazzurro 14/04/2017 alle 2:33 pm

    in anteprima la formazione per il derby di domani:
    julione, brehme, maicon, cambiasso lucio, samuel, BERTI (Cap), Matthaus, recoba, ibra, ronaldo.

  233. paolo (@paoloLXXII) 14/04/2017 alle 1:51 pm

    Nicola Berti non è stato uno da voto di castità, probabilmente non ha fatto vita da atleta (alla Zanetti) e tutt’ora se la spassa. Quello che volevo dire alla vigilia di un derby che mi fa salire la tensione al pari di un film con Stefano Accorsi, è che avremmo bisogno di più calciatori come lui.
    Auguri

  234. PietroGuglielmin 14/04/2017 alle 1:41 pm

    Comunque, pare che Li Yonghong non fosse conosciuto neppure in Cina fino a 15 giorni fa.

    Grazie al cazzo direte voi, sono un miliardo e sono tutti uguali..

  235. ugoland 14/04/2017 alle 1:04 pm

    e perché no 4-0 domani e 4-0 mercoledì?

  236. mao3200 14/04/2017 alle 12:58 pm

    Willer non diciamo stronzate

  237. ègr 14/04/2017 alle 12:43 pm

    l’ideale è il cugino che incula il collega.

  238. doggolo 14/04/2017 alle 12:37 pm

    fareste trombare a sangue vostra moglie/fidanzata da vostro cugino, in cambio quel collega che vi sta profondamente sul cazzo non si scoperà la più gnocca di tutta l’azienda?

  239. ègr 14/04/2017 alle 12:33 pm

    in caso di triplete son cazzi.

  240. katanubi 14/04/2017 alle 12:19 pm

    ma davvero credete che le merde impestate possano fare un TRIPLETE ? davvero davvero ? ahaahahahahah….la storia non vi ha insegnato nulla vedo….

  241. enricovic 14/04/2017 alle 11:51 am

    Io cambierei un 4-0 a ns. favore contro i cugini merda per un 0-4 a favore dei gobbi contro il barza (7-0 aggregate). All’armageddon sono pronto mentalmente già dallo scorso anno. Spero nell’impresa della Lazio in finale di coppa del patriota, pensa te come sono messo ….

  242. willerneroblu 14/04/2017 alle 11:00 am

    Non dareste uno 0-4 domani per un 4-0 mercoledi???

  243. PietroGuglielmin 14/04/2017 alle 10:16 am

    Tornando un attimo alle considerazioni di Alinghi, personalmente se fossiun tifoso del MIlan non mi segherei a due mani per la faccenda closing.

    Come si può pensare che un personaggio con 500 milioni di patrimonio personale (praticamente un povero), indebitato con un noto strozzino di alto bordo perchè evidentemente non in grado di accollarsi la spesa in maniera autonoma, possa risanare le casse societarie, investire svariati milioni sul mercato e nel frattempo ripianare un debito che ammonta circa a 1/3 pobbà all’anno solo di interessi?

    Se puntano sulle vendite o sul rilancio del brand nel far-east, per info prego citofonare casa Thoir.
    Sarebbe più semplice vendere Fassone al trancio o arricchirsi vendendo le medie di birra analcolica a 4 euro e 50 allo “Struns stadium” di Portello.

  244. PAOLO (@paoloLXXII) 14/04/2017 alle 10:04 am

    Alinghi, io avrei delle Canistracci Oil…

  245. mao3200 14/04/2017 alle 9:52 am

    Tielemans ha anche due nella palle grosse e pelose, cosa che a occhio e croce servirebbe al nostro centrocampo.

  246. cuchu4trainer 14/04/2017 alle 9:24 am

    non capisco dove stia il problema….
    da palazzinaro a palazzinaro
    da inquisito a inquisito
    l’unico dubbio semmai è se anche questo cazzo di Mr. Li è puttaniere come Silvietto

  247. alinghi 14/04/2017 alle 9:21 am

    @Pietroguglielmin
    Potevo comprarmi l’argentina,convocare Icardi e far sodomizzare Maradona in Plaza de Mayo.
    Cosi’,tanto per far capire chi comanda ……

  248. Chun-Li Chung 14/04/2017 alle 9:03 am

    “Inter su Tielemans. Ieri un emissario in Belgio”

  249. PietroGuglielmin 14/04/2017 alle 8:58 am

    @ hacker di Real

    Quando i clienti si lamenteranno della pochezza del servizio, della mancanza di personale e della scarsissima igiene portrai sempre ricordagli che sono comunque nel ristorante più titolato al mondo

  250. PietroGuglielmin 14/04/2017 alle 8:56 am

    Non avete capito, goombade alinghi non è che poteva comprarsi il MIlan…poteva comprarsi l’Argentina..

  251. 42 e Pino vi dicono: datevi fuoco! 14/04/2017 alle 8:36 am

    Capsula smettila che solo a immaginare Tielemans mi si imbarzottisce

  252. cap5ula 14/04/2017 alle 8:20 am

    Quarta mission dell’Inter a vedere l’Anderlecht x Tielemans
    Non convince il carattere.. …



    Vuoi mettere col carattere di Kondogbia?!?!
    20 anni, da 2 capitano di una squadra di rango internazionale…
    Ricorda un certo Dejan…

    Ma cosa cazzo fumano?!?!?! Fanno anche i pignoli che poi manco leggono i libri che sti ignoranti pubblicano?!?!

    Ma MAGARI Tielemans venisse da noi…

  253. alinghi 14/04/2017 alle 12:08 am

    @Farina
    Cavolo,potevo pensarci……

  254. alinghi 14/04/2017 alle 12:07 am

    @Pansotti
    Io sono un romanticone.Almeno prima mandami delle rose 😉

  255. sartiburgnichfacchetti 13/04/2017 alle 11:22 pm

    Propongo il Pulitzer per realsbatietcetc !

  256. realsbatibalblues 13/04/2017 alle 10:33 pm

    Ciao amici.

    Sono un vostro affezionato lettore ma non ho mai scritto qui. Ho hackerato il profilo di questo Realsbatibal e mi scuso con voi e con lui, dopo aver scritto questo messaggio rimetterò tutto a posto, promesso. Stasera però sono molto triste e volevo confidarmi con voi che mi sembrate molto simpatici.

    Innanzitutto, dovete sapere che a me del calcio non importa nulla. Mi occupo di ristoranti. Anni fa, grazie all’aiuto del partito che andava più di moda nella mia città e del suo segretario Bett-Clac-Csi ho costruito tanti ristoranti su terreni che in teoria non potevano essere costruiti perché c’era vicino un posto dove atterrano degli aerei. Nessuno poteva costruirci i ristoranti: solo io! Così ho guadagnato un sacco di soldini, ma proprio tantissimi, e ho aperto un sacco di altre attività. Per esempio, con i miei amichetti e il mio fratellino abbiamo fatto un giornale (non è venuto molto bene ma non importa, era tanto per fare una goliardata) e poi abbiamo fatto persino delle cose televisive che mi piacevano un casino perché ci divertivamo ed era pieno di fica.

    Comunque. Quando Bett-Clac-Csi è andato a svernare in riva al mare anche io sono lentamente invecchiato, anche a causa di uno stile di vita poco consono alla terza età. Ora vi dico cosa mi rode: quando gli affari andavano bene su consiglio di un vecchio marpione della finanza ho cominciato a portare capitali in Cina. Lo so che non si fa, ma lo facevano tutti! Sta di fatto che ero pieno di soldi in Cina, e la cosa era un po’ imbarazzante perché per tanti anni sono andato in giro a dire che gli involtini primavera mi facevano cagare. Addirittura dicevo che il riso alla cantonese è il male assoluto! Ora, capirete il mio imbarazzo: siccome avevo tutti questi capitali da far rientrare in Italia ma non sapevo come fare, ho organizzato una vendita fittizia di tutti i miei ristoranti a un amico straniero. Lui, l’amico, non è molto sveglio. Non parla italiano e incredibilmente nemmeno inglese, ma così, nella fretta, non ho trovato di meglio. Poi a me fa anche comodo che abbia l’aria un po’ da fesso, perché almeno le persone non si chiedono perché mai abbia pagato i ristoranti molto più del loro valore.

    Ora, io qui non posso dirvi proprio tutto tutto. In fondo dovrei essere contento perché l’operazione è riuscita, in fin dei conti. Il pirlotto che non parla nessuna lingua ha fatto la sua parte, nessuno ci ha capito un cazzo e io ne esco bello pulito e anzi, posso anche fare la parte di quello che gli dispiace un sacco (si però col cazzo che resto amministratore delegato ad honorem di questo pastrocchio!).

    Però in fondo sono preoccupato, perché anche un vecchio squalo come me non può fare a meno di chiedersi: cosa diranno i miei affezionati clienti quando entreranno nei ristoranti e al posto della cucina d’alta scuola che abbiamo servito fino a ieri si troveranno nidi di rondine e wantong? D’altronde, per far funzionare da dietro le quinte tutto sto circo devo per forza tagliare i costi.

    Scusate ancora l’intrusione… complimenti per il sito, mi siete molto simpatici e mi fate molto ridere, soprattutto quel Coccoz con le sue vignette. Ciao a tutti!

  257. nikc nick 13/04/2017 alle 9:04 pm

    Quante Supercoppe italiane hanno vinto in questi anni, zero perché non serve a fare triplete? Non voglio andare a controllare

  258. nikc nick 13/04/2017 alle 8:54 pm

    Cmq da quando l’Inter ha fatto triplete la juve è stranamente diventare da triplete.. Probabilmente sono davvero aiutati in Italia..

  259. andalepasinatos 13/04/2017 alle 6:47 pm

    Triplete. Ripongo le mie ultime speranze nella peste bubbonica.

  260. Angelo Farina 13/04/2017 alle 6:29 pm

    tutti gli ex giocatori del milan hanno inviato messaggi commoventi al presidente berluconi… soprattutto quello di pato che gli ha chiesto se gli dava il nuovo numero di barbara.

  261. josesavethequeen 13/04/2017 alle 6:18 pm

    Triplete. Ripongo le mie ultime speranze in kim Jong Un.

  262. katanubi 13/04/2017 alle 6:04 pm

    quello che ha comprato i cugini a rate, Ping Pong, pare abbia un patrimonio di 504 milioni di sbleuri. Ergo fra due esercizi chiude. Se facciamo una colletta su iorg nel 2019 ce lo compriamo noi il Beeeeelan !

  263. Angelo Farina 13/04/2017 alle 5:41 pm

    cioè alinghi poteva comprare l’inter e non l’ha fatto?

  264. pansotti 13/04/2017 alle 5:40 pm

    Alinghi a furia di appoggiartelo temo stia sbocciando del sentimento ♥️

  265. aurum198 13/04/2017 alle 5:30 pm

    Rispetto al resto della squadra Gagliardini è di un’altro livello.
    Lo dimostra il fatto che lui va a vedere il Barcellona, gli altri vanno a vedere il Crotone.

  266. alinghi 13/04/2017 alle 5:30 pm

    Sul Milan,faccio fatica a capire una cosa.Come puo’ impegnarsi questo soggetto a fare una campagna
    acquisti poderosa,se non ha i soldi per comprare il Milan e neppure per pagare i debiti,e se li e’ fatti prestare da un fondo avvoltoio ad un tasso da usura che gli costera’ solo di interessi passivi una quarantina di milioni l’anno piu’ capitale?
    Senza contare che dovrebbe finanziare un’operazione che economicamente non regge,perche’ la valutazione e’ assolutamente fuori mercato.
    Per cui si torna alla prima domanda.Chi c’e’ dietro davvero?

  267. alinghi 13/04/2017 alle 5:23 pm

    @pietro
    Senza essere un fondo di assalto,io e mamma Alinghi abbiamo avuto dal 2000 in portafoglio le famose obbligazioni dell’Argentina.
    Insieme ad un temerario 10% di sottoscrittori non ho mai accettato le proposte fatte dal Governo Argentino,anzi,avevo stabilito di rompergli i coglioni fino al mio ultimo giorno di vita.Per cui doppia libidine,la prima e’ essere passato indenne da problemi di cuore nel 2015,cosa che mi ha permesso di sopravvivere e vedermi accreditare a Luglio 2016 il 150% del capitale investito.
    Il 100% del capitale piu’ un 50% a titolo di interessi mai corrisposti.Mi e’ andata di culo,ma credo comunque di essere stato bravo,primo perche’ appassionato di queste cose,poi perche’ mi sono sempre informato e ho sempre letto tutto sull’argomento fino alle piccole clausule.Ce ne era una riguardo all’accordo sottoscritto dal 90 per cento degli sfortunati che parlava che in caso di 1 euro in piu’ dei soldi pagati a chi non avesse accettato quell’accordo,tutti quelli che avevano accettato potevano rimettere in discussione tutto.
    Ma questa condizione aveva una scadenza,31/12/2013.Dal giorno dopo loro poteano fare quello che volevano.

  268. 42 e Pino vi dicono: datevi fuoco! 13/04/2017 alle 5:21 pm

    Io non ho capito come fa l’alta corte di Nuova York in USA a costringere l’Argentina a fare qualcosa.

  269. PietroGuglielmin 13/04/2017 alle 4:59 pm

    “Nel 2002 il Paese (Argentina Ndr) dichiara default su quasi cento miliardi in debito estero: NML Capital, una divisione di Elliott Management Corporation che ha investito 182 milioni in bond al collasso, rifiuta ripetutamente le offerte di ristrutturazione accettate invece da gran parte dei creditori e pari a 30 centesimi per dollaro. Valuta il suo investimento fino a 2,3 miliardi.

    Lo scontro si fa sempre più duro: a ottobre 2012 NML ottiene il temporaneo sequestro di una nave scuola militare argentina in Ghana. Fino a vincere la causa presso la corte federale a New York, che impone all’Argentina il risarcimento per intero dei creditori ribelli vuole pagare gli interessi sui titoli ristrutturati. Elliott Management Corporation avrebbe cioè diritto a circa 1,5 miliardi, un profitto che Buenos Aires calcola nel 1.600 per cento.
    Il rifiuto argentino provoca il secondo default del Paese in 13 anni, tuttora irrisolto.”

    E poi ancora…

    “Elliott Management, attraverso il fondo, fornirà 123 milioni per il Milan (di cui 73 milioni andranno a sostituire il vendor loan di Fininvest) e 50 milioni saranno nuova finanza per la campagna acquisti del club.

    Ma il fondo di Elliott Management – sottolinea Il Sole 24 Ore – dovrebbe finanziare anche direttamente i veicoli di Yonghong Li, cioè fornirà strumenti a debito per l’operazione di acquisizione del club, con poco meno di 200 milioni.

    Quindi complessivamente Elliott dovrebbe fornire circa 320 milioni di euro tra nuova finanza per la società operativa e la società veicolo. Questi soldi, nell’accordo, dovranno essere restituiti da Yonghong Li nel momento in cui entreranno altri fondi: in caso contrario Elliott Management si potrà rivalere su beni posseduti da Yonghong Li. I tassi pagati da Li saranno superiori al 10 per cento. L’operazione di Elliott verrà realizzata da una scatola lussemburghese di nuova costituzione, cioè RedBlack Sarl.”

    Beh, tutto molto chiaro..

  270. Angelo Farina 13/04/2017 alle 3:53 pm

    14.04 concluso il closing. adesso berlusconi può tornare a tifare la sua vecchia inter.

  271. willerneroblu 13/04/2017 alle 3:43 pm

    Siamo attaccati al triplete come il Generale Custer alla gloriosa bandiera del Settimo Cavalleria e sappiamo come finì!!!!!!

  272. valdiviak 13/04/2017 alle 3:07 pm

    Io nel 2005 vidi ad Abu Dhabi Juve vs All stars. Fucilatemi!

  273. PietroGuglielmin 13/04/2017 alle 2:06 pm

    Intanto sul sito di gazzetta è in corso “tutto il closing minuto per minuto”, c’è da scompisciarsi..

  274. Chun-Li Chung 13/04/2017 alle 11:09 am

    Inimitabile Giamba, ti saluta duro Filippo Tommaso M.

  275. Chun-Li Chung 13/04/2017 alle 11:07 am

    “Se siete appassionati di calcio e vi piacerebbe lavorare lavorare per l’Inter?”
    Manco l’italiano, figurarsi a riconoscere un terzino decente.

  276. Chun-Li Chung 13/04/2017 alle 11:05 am

    mannagg’, è un peccato che non cerchino anche allenatori visionari e ayatollah difensori della fede sennò qualcuno qui poteva inviarlo il curriculum. tra l’altro oggigiorno se non conosci il mandarino o la fess d’ mammt non vai da nessuna parte.

  277. PietroGuglielmin 13/04/2017 alle 10:38 am

    Senza l’insopportabile interlinea mi sono goduto il bel post di goombade Giamba

  278. mao3200 13/04/2017 alle 10:09 am

    Quindi ricapitolando, Icardi testa di cazzo non sara mai il mio capitano, Gagliardini sei un bastardo, sei una bandiera interista e mai saresti dovuto andare a vedere la partita a Torino. Meglio Brozovic che segue i due Manchester e Liverpool su Instagram

  279. Steo Eo 13/04/2017 alle 9:02 am

    Leggo che molti fratelli sono preoccupati dell’eventuale triplete delle merde…
    Dai segnali che arrivano direi che iniziare a cercare centri dove si pratica lo Yoga Meditativo è buona cosa…

  280. lordpeto 13/04/2017 alle 5:58 am

    Grandissimo il racconto postato da Giamba e la chicca su Piero Ciampi, il più grande poeta del 900. Ecco, più Piero Ciampi e meno seghe mentali per tutti.

  281. 42 e Pino vi dicono: datevi fuoco! 13/04/2017 alle 4:45 am

    Ma porco zio mi volete dire chi cazzo è sto Baccin e che stracazzo vuole?

  282. Suorina82 13/04/2017 alle 1:40 am

    Tocca ripetermi:
    Doggolo ha sto cazzo di difetto che gli piace Icardi, però dice un sacco di cose che sottoscrivo, comprese le minchia di parolacce

  283. afarina15 12/04/2017 alle 10:42 pm

    io mi rifiuto di esere interista in questo modo… godetevi la vita, godetevi la patata o se preferite la banana… e non avvelenatevi la vita per nulla. per nulla. seppur il ragazzo abbia fatto il fenomeno contro il pescara o l’Atalanta egli è un nostro giocatore, e spero il nostro futuro. se vi scandalizzate per così poco forse dovreste frequentare le parrocchie di paese.

  284. ugoland 12/04/2017 alle 10:42 pm

    sorteggi pilotati, questo è l’anno dell’atletico madrid

  285. realsbatibalblues 12/04/2017 alle 10:23 pm

    Voglio portare una piccola ventata di mondanità.

    Ieri ero con una mia amica che voleva a tutti i costi scommettere su Juve-Barcellona pur fregandosene totalmente del calcio. Quando siamo arrivati alla Snai, già che c’ero ho deciso di giocare un sistema a quota fissa con doppia possibilità. Ho giocato l’1 della Juventus, poi il risultato di Juve-Barcellona 3-1.

    Alla fine al momento di scegliere l’ultima scommessa ho avuto una specie di intuizione fortissima, una sensazione che non esagero a definire “paranormale”, e ho giocato Borussia-Monaco 2-3 (risultato esatto, secco).

    Cioè, azz, ho vinto 800 euri e se il Barcellona metteva un golletto diventavano 3500. Suarez di stocazzo… 😀

  286. Fabri il Miracolato 12/04/2017 alle 10:22 pm

    Intanto porcellotti sta prendendo degli schiaffi in casa…

  287. pansotti 12/04/2017 alle 9:54 pm

    Giuro che non saprei che fare in caso di Triplete delle 💩💩💩 puzzolenti e molli.

    Fin quando mi rimarrá un barlume di fede nella giustizia Superiore (o Divina / scegliete voi) ci conto.
    Le coronarie reggono test da sforzo e Intimal Media Tickening resta < 0.8 mm pur restando con familiritá positiva per malattie cardiovascolari

  288. falbrav 12/04/2017 alle 9:05 pm

    Non me ne frega niente se questa polemica faccia il male dell’inter.
    Quando ieri ho visto il magutt al merda stadium mi ha preso un conato di vomito.
    Per quanto mi riguarda ha chiuso.
    Siamo stati 109 anni senza di lui staremo bene anche per i prossimi. Tutto sommato di giocatori che fanno i fenomeni con Chievo empoli e pescara per poi farsi stuprare da Nainggolan alla.prima occasione seria, ne possiamo trovare a iosa.

  289. andalepasinatos 12/04/2017 alle 8:39 pm

    E’ meglio se prendono subito il Monaco. Se prendono una corazzata, tipo Real o Bayern, e passano, alla fine vincono di sicuro. Se invece arrivano sciolti in finale e lì trovano i duri, mi sembra più difficile che gliela facciano

  290. xevaristox 12/04/2017 alle 8:08 pm

    ecco, esatto, che cazzo si fa se le merde fanno veramente il triplete?
    dunque, lo scudo l’han vinto (possono perdere a Roma, ma nel frattempo quegli psicopatici in maglia giallorossa avranno già buttato al vento almeno un paio di partite, il tutto mentre i gobbi passeggeranno coi vari sparring-partners), la coppa italia pure (figurarsi se ‘a Lazio fa il miracolo…), resta ‘sta Champions: io non do ancora per scontato il passaggio del turno, ma ci sono troppi se e ma, unica speranza è che si tratta pur sempre del Barca al Camp Nou.
    però poi se passano e si beccano un bel Monaco ad es.? cazzo, io un’altra finale tipo 2015 con tutta l’attesa non la reggo, ho una certa età ormai!
    figurarsi dovessero poi per caso (tocco ferro e non solo quello!) vincerla….

  291. andalepasinatos 12/04/2017 alle 7:45 pm

    A parte tutto, che si fa in caso di triplete? Avete idee?

  292. L'Interatore 12/04/2017 alle 7:07 pm

    Decalogo del perfetto intergralista, alias fondamentalista interista.

    1) Non avrai altro stadio all’infuori del mio!
    (“…stiamo parlando di uno che non avrebbe dovuto andare a vedere stacazzo di partita. Punto.”)

    Attendo impaziente gli altri 9.

  293. coccozetamille 12/04/2017 alle 6:05 pm

    Io rivoglio Mou per bene sentirgli dire: “Medel, salsiscie”

  294. coccozetamille 12/04/2017 alle 5:58 pm

    “Signor Genialloyd, essere sbranati non è tra le fattispecie di suicidio”
    Mi ribalto col carpiato😂😂😂

  295. fossi_figo66 (@fossi_figo66) 12/04/2017 alle 5:52 pm

    che noia che barça che barça che noia.

  296. Angelo Farina 12/04/2017 alle 5:47 pm

    vi avviso che la cabala è tutta a favore della iuvve, sembra che in italia si vinca la champions ogni sette anni

  297. Giamba Libero (@GiambaLibero) 12/04/2017 alle 5:35 pm

    Ezio Vendrame e il calcio

    Classe ’47, a 17 anni già giocava in serie A, capace con i piedi di regalare emozioni al suo pubblico (uno dei suoi scherzi migliori era salire sul pallone guardare dove si trovava il suo compagno più lontano e servirlo con una precisione millimetrica).

    Tra i giocatori dell’epoca era quello con il maggior numero di convocazioni in nazionale, ma ha avuto anche il record nel farsi sbattere fuori da ogni squadra per ‘indisciplina”.

    Le ferree regole del calcio gli sono sempre state troppo strette, a cominciare dalla castità pre-partita. Anzi, a detta sua, il meglio in campo l’ha sempre dato dopo una notte brava, cioè quasi sempre stando a quel che ci narra. «Funzionava – racconta – quello era il mio vero doping».

    Ma, prima di tutto, era un vero e proprio artista del pallone, il suo primo amore.

    Tutta la carriera si è battuto per salvarlo dalla corruzione degli anni ’70, tra doping e partite truccate.

    Quando era al Padova gli avevano offerto 7 milioni di lire, contro le 44mila di premio partita, per una prestazione scadente; in tutta risposta segnò una doppietta, di cui un gol direttamente da calcio d’angolo, dopo essersi soffiato il naso nella bandierina. “Affanculo i 7 milioni, viva le 44mila lire!”.

    E il doping ? «C’è sempre stato – dice secco – Al punto in cui siamo. Mi stupisco solo di chi si meraviglia». E poi racconta di quando stava nel Vicenza (annata calcistica ‘72/73) e di una particola presa come un sacramento tre ore prima di scendere in campo con la Roma. Quel preparato invece di dar loro una spinta si rivelò un calmante, quasi un sonnifero. La partità fini 0 a 0, ma per tutta la notte, nei corridoi dell’albergo romano lui e suoi compagni girarono eccitati con la bava alla bocca per smaltire l’effetto ‘ritardato” di quella bomba.

    Roba da lasciarci le penne, ricorda Vendrame.

    Invece, a lasciarci il cuore vedendolo giocare è stato un altro: un povero pensionato che ha avuto la sfortuna di essere sugli spalti durante uno dei suoi colpi di testa.

    Lui era al suo secondo anno con il Padova in serie C. Fine campionato con la Cremonese a un punto dal passare in B, la sua squadra a metà classica. C’era stato accordo tra i due capitani per un pareggio senza rischi e senza inganni, ma dopo un mezz’oretta di vergognosa melina di fronte ai tifosi, non ce l’ha più fatta. Pur di regalar loro un’emozione, prese il pallone dal limite dell’area avversaria e puntò versò la porta, dribblando tutti i suoi compagni. Solo davanti al suo portiere calciò. Il pensionato se ne andò per sempre tra il tiro e l’immediata stoppata che diede al pallone.

    Di follie in campo ne ha combinate parecchie: dal dribblare Rivera chiedendogli scusa ogni volta al fermare il gioco in campo al San Paolo soltanto per salire sul pallone e far il saluto militare al suo amico e cantautore Piero Ciampi venuto a guardarlo in azione nel Napoli perchè ‘qualsiasi cosa di fronte a un poeta diventa poco”.

    Inutile parlare delle follie fuori campo, impossibile riportare quelle con le donne (l’unica passione percorsa fino in fondo e rimasta inalterata dall’adolescenza ad oggi), ma anche quelle con gli amici.

    Inspiegabili ma riuscite le sue pazzie coi ragazzini che allenava: ha sempre portato in testa alla classifica qualsiasi squadra prendesse.

    Certo, i metodi non sempre erano ortodossi: era l’unico allenatore che regalava i preservativi a Natale, che faceva far loro tardi la vigilia delle partite e l’unico che sognava una squadra di orfani. Il segreto di tanta presa sui ragazzi sta in poco: «Inanzitutto, se non li freghi, loro non ti fregano mai. Da loro pretendo che giochino con entusiasmo, che aiutino i compagni, che liberino la fantasia rispettando ogni decisione arbitrale e, a volte, anche la stupidità degli avversari».

    Diventato poeta apprezzato e scrittore, non invidia quelli che adesso giocano al suo posto: «Il calcio l’ho amato fin quando pensavo fosse un gioco, poi ho capito che volevano che diventasse il mio mestiere. Ho capito allora che non c’era differenza tra un sasso e un sentimento. Io voglio essere il capocannoniere della mia vita e i gol veri li sto segnando adesso, in continuazione».

    Certo, il calcio lo segue, ma ormai osserva da lontano: «I gol li guardo ma ormai, più vado avanti con l’età, più mi accorgo che non devo sprecare tempo: è troppo prezioso. Il calcio? C’è ancora? Esistono i tifosi, questi si. Sono gli unici che tengono acceso l’ultimo dei sogni. Fin tanto che ci sono loro, questo sogno ci sarà. Se riempiono gli stadi o hanno talmente poco dalla vita oppure qualcosa sentono ancora. Io so solo che non vedevo l’ora di uscirne. E’ uno schifo».

    E forse non è un caso che quando gli si chiede quali siano i momenti più belli della sua carriera risponda senza esitazione: «I tre fischi finali di ogni partita».

  298. ugoland 12/04/2017 alle 5:29 pm

    andale, se era un amante del bel calcio se ne andava altrove. probabile che sia un masochista o amante del bondage, o delle imprese impossibili per venire da noi con entusiasmo

  299. 8guvnor 12/04/2017 alle 5:27 pm

    Indubbiamente meglio trovarsi dalla parte della discussione dove nessuno l’appoggia a nessuno

  300. katanubi 12/04/2017 alle 5:25 pm

    cosi’, per ridere un po’ che sta cosa di Gaglia ha gia’ smaronato

    “Il Crotone ha annunciato la vendita dei biglietti per Crotone-Inter: ticket disponibili online, nei botteghini e negli Juventus Store”

  301. willerneroblu 12/04/2017 alle 5:21 pm

    Quindi per il prossimo giorno di riposo tour a Casa Milan!!!!

  302. ugoland 12/04/2017 alle 5:19 pm

    chun, anch’io te lo appoggio, per la seconda volta oggi, sempre con rispetto. Sarebbe meglio darsi una calmata e preparare il derby al meglio che ancora qualche soddisfazione si può togliere

  303. andalepasinatos 12/04/2017 alle 5:18 pm

    @alinghi (ti quoto)
    Sulla delegittimazione dell’allenatore, beh, una delle poche cose buone che mi hanno insegnato da militare è che se vuoi cazziare uno che abbia qualche responsabilità di comando non lo devi fare MAI davanti ai suoi sottoposti, se non vuoi privarlo di qualunque autorità. E nel nostro caso manco si trattava di cazziare Pioli, ma anzi di fargli mille elogi e grandiose promesse per l’anno prossimo. Specie dopo la partita persa con la Lazio in coppa del patriota bisognava fare quadratissimo attorno all’allenatore e alla squadra, perché il momento era davvero difficile.
    Di Gagliardini alla partita voglio solo pensare che sia perché è un grandissimo amante del bel calcio. E questo gli fa onore.

  304. doggolo 12/04/2017 alle 5:13 pm

    Ah beh se lo ha scritto Fabio Cosentino, allora Figa interista vero a cazzo duro proprio.

    Avete rotto per anni il cazzo ad icardi perché si scopava la moglie di un altro, manco fosse stata la vostra, dandogli del coglione ad ogni occasione.
    Avere rotto il cazzo a balotelli, giustamente per ogni cagata che ha fatto.
    Mentre scheccheggiate difendendo gagliardini che ha fatto una puttanata evidente e lapalissiana.
    Non è bisogna parlare della difesa della libertà dei bambini del Sudan, stiamo parlando di uno che non avrebbe dovuto andare a vedere stacazzo di partita. Punto.
    Non c’è da tirare fuori il cazzo di quinto emandamento, o la costituzione di staminchia.

  305. mao3200 12/04/2017 alle 5:06 pm

    Alinghi potrebbe essere il mio addetto stampa. Scrivo le stesse cose, ma lui le mette giù meglio. 😂

  306. spinnerbb 12/04/2017 alle 4:59 pm

    Cara Chun te l’appoggio con rincorsa … E molto rispetto ovviamente

  307. Chun-Li Chung 12/04/2017 alle 4:47 pm

    Checche isteriche.

    “Sarò diretto, perché in questi casi non servono giri di parole. La situazione ci sta sfuggendo di mano, e mi riferisco alla fetta di tifosi interisti che ha reagito molto male alla sconfitta di Crotone, iniziando a sparare nel buio. Anch’io personalmente sono rimasto allibito di fronte alla prestazione della squadra allo ‘Scida’, ma dopo tante altre figuracce anche peggiori ho le spalle abbastanza larghe da prenderla con filosofia. Però lo sconcerto m’assale quando leggo gli insulti a Roberto Gagliardini, reo di essersi presentato ieri sera allo Stadium per assistere a Juventus-Barcellona. Onta indelebile per una parte di tifosi interisti che, francamente, sta perdendo lucidità in questa fase storica poco gradevole per la squadra. Chiedo cortesemente, e la mia è la madre delle domande retoriche, di qualche peccato mortale si sia macchiato il nostro giocatore. Ieri sera era libero, il ritiro inizia domani, perciò poteva anche andare in discoteca o a fare birdwatching. Ha scelto di andare allo stadio, perchè c’era una partita di cartello. Aveva i biglietti evidentemente, era con i suoi ex compagni dell’Atalanta (amici, tra l’altro) che altrettanto intuitivamente lo hanno invitato. Magari Spinazzola e Caldara, per motivi lapalissiani, erano lì a tifare Juve, ma Gagliardini poteva semplicemente aver colto l’occasione per vedere una grande squadra come il Barcellona, per guardare dal vivo giocatori come Leo Messi, Neymar o Suarez, chissà, visti solo in tv. Chi ama il calcio un’occasione del genere la coglie al volo, io stesso lo avrei fatto a prescindere dalla Juventus. E se l’Inter non era informata del blitz torinese, è una questione che verrà risolta internamente.

    Ma al di là delle scelte personali di un ragazzo di 22 anni, che, correggetemi se sbaglio, a Crotone non c’era e finché è stato in campo ha onorato, seppur ultimo arrivato, i nostri colori a suon di prestazioni convincenti, il problema è di fondo. Chi lo ha insultato, anche pesantemente, prenda un calmante e provi a rilassarsi. Di atti isterici come questi l’Inter, e il calcio in generale, non ha certo bisogno. Perché questo giovanotto, che sta facendo brillare gli occhi agli interisti, solo qualche ora prima era stato applaudito dagli stessi per la personalità mostrata nella risposta alle critiche di Piero Ausilio, l’attuale capro espiatorio dell’ambiente (altro capitolo su cui avrebbe senso soffermarsi). Non si può cambiare diametralmente idea in così poco tempo e, sappiatelo, con queste aggressioni mediatiche ingiustificate un talento del genere perde il piacere di rimanere. E francamente non voglio che un giorno chieda di andarsene per colpa di qualche tifoso isterico che fa di ogni stronzatina una questione di orgoglio. Lo stesso tifoso che dice apertamente di vergognarsi dell’Inter quando le cose non girano per il verso giusto. Vergognarsi??? Quando la Gazzetta titolò ‘Vergogna Inter’ dopo la sconfitta con il Be’er Sheva, tutti reagimmo nel modo giusto, stigmatizzando un’espressione a dir poco esagerata e fuori luogo.

    Poi sono gli stessi tifosi che ammettono di provare vergogna. Non ha senso, non è di una sconfitta che ci si deve vergognare. Ieri sera Gagliardini è andato a vedere Juventus-Barcellona da appassionato di calcio. Non ha esultato ai gol dei bianconeri, non indossava una sciarpa inopportuna. Ha fatto dei selfie con tifosi juventini, ma che c’è di male? Dopotutto, il calcio è di chi lo ama e bisogna solo provare orgoglio quando un sostenitore di una rivale chiede a un tuo giocatore di regalargli un ricordo. Invece no, forse Gaglia avrebbe fatto meglio ad andare per locali e uscire ubriaco e barcollando come avrebbero fatto altri colleghi. Magari sarebbe stato più politically correct. Datevi una calmata.”

  308. josesavethequeen 12/04/2017 alle 4:27 pm

    ègr sto ridendo da un quarto d’ora. Scena più che probabile.

  309. Angelo Farina 12/04/2017 alle 4:04 pm

    la colpa di gagliardini è che quelle partite la beneamata non le gioca più. smettiamola pe favore con questa storia perchè si rischia di diventare anche patetici.

  310. ègr 12/04/2017 alle 3:57 pm

    berti+3 gin tonic spinazzola lo avrebbe inculato nei cessi.

  311. PietroGuglielmin 12/04/2017 alle 3:11 pm

    Nicolino Berti non sarebbe di certo amico di Spinazzola dai..

  312. L'Interatore 12/04/2017 alle 3:10 pm

    No, Tirimancini, mi dispiace ma non è lo stesso fottuto campo da gioco. Quelli che hai citato tu hanno sbracato di brutto e sono stati cazziati giustamente, Gagliardini è andato a vedere una partita di pallone. Uccidiamolo per lesa maestà! Se avere il cazzo duro significa cazziarlo per questo non ci siamo proprio.
    Per quanto mi riguarda, lui come qualunque altro tesserato dell’Inter può fare quel cazzo che vuole nella sua privata, basta che la domenica il rendimento sia all’altezza. Un super professionista che non fa mai parlare di sé, fa vita da atleta, non fiata manco a morire e non rompe mai il cazzo mi può stare simpatico, posso stimarlo come uomo, ma se poi in campo gioca come Nagatomo non me ne faccio un cazzo.

  313. willerneroblu 12/04/2017 alle 2:59 pm

    Nicola Berti avrebbe passato la serata con delle signorine bevendo tequila mettendo poi la biglia nel derby da sbronzo..come è quasi sempre capitato!!!!

  314. morganbest 12/04/2017 alle 2:53 pm

    E se poi l’ultimo arrivato coglie l’occasione per vedere dal vivo un attacco con tre fuoriclasse assoluti non si può farne un caso. Purtroppo ha visto anche una fase difensiva di merda come se ne vedono poche…giusto a Crotone tre giorni fa.

  315. morganbest 12/04/2017 alle 2:47 pm

    C’è un equivoco di fondo ed è quello di immaginare che chiunque lavori per l’Inter sia interista. Invece nessuno di loro è interista come lo siamo noi, nemmeno Sanetti. perché noi lo siamo stati da bambini e lo siamo da una vita, Per loro (giocatori e dirigenti) è prima di tutto un rapporto professionale che non contempla avere sangue nero e azzurro né cogliere la diversità fra noi e i malviventi di Torino.

  316. tirimancini (@tirimancini) 12/04/2017 alle 2:47 pm

    Quindi dopo Crotone dobbiamo sorbire in silenzio cose del genere?

  317. tirimancini (@tirimancini) 12/04/2017 alle 2:40 pm

    Le Merde hanno messo fuori squadra Bonucci, cazziato Dybala e noi dovremmo stare attenti a dire due paroline a Gagliardini caso mai si stanca dell’Inter? E siete gli stessi che vi incazzate per figure come quelle di Crotone? Volete la societa’ tosta, il DS col cazzo duro, l’allenatore che li prende a calci nel culo e poi dobbiamo stare attenti a quello che diciamo a G A G L I A R D I N I? Non vi è bastato il Mononeurone che andava a vedere il BBilan e faceva le interviste con la maglia rossonera? A Gagliardini va spiegato a muso duro l’enorme cagata che ha fatto per rispetto a tutti quei gombadies che erano in tribuna a Crotone domenica pomeriggio. Ha il privilegio di indossare la maglia dell’Inter, non il contrario!

  318. pansotti 12/04/2017 alle 2:37 pm

    Alinghi for President 👍
    Te l’appoggio con rispetto

  319. alinghi 12/04/2017 alle 2:27 pm

    Già me le vedo la scena a San Siro.
    50.000 fischietti pronti all’uso o magari una bella panolada appena il pallone gli arriva a 5 metri dallo scarpino.
    Perché il problema non sono i cialtroni scesi in campo domenica ma il miglior acquisto fatto dall’Inter negli 5 ultimi anni (e le partite prima del suo arrivo e dopo il suo infortunio dovrebbero averle viste tutti),ma il problema è stato accettare l’invito di Spinazzola,amico ed ex compagno,per andare al Merdastadium.
    Non avrebbe dovuto farlo?Vero,ma chissenefotte.
    Brozovic non è andato a Torino,Medel e Miranda neppure,Murillo e Icardi neppure.
    Spiace dirlo,magari ci sarebbero dovuti andare ,per vedere cosa significa giocare a calcio 90 minuti,correre e pressare,sudare per una maglia.
    E magari anche i dirigenti dell’Inter ci sarebbero dovuti andare,per imparare,perché sarà un caso,ma solo un caso,ma da quando si è delegittimato per l’ennesima volta un allenatore davanti allo spogliatoio,senza smentire le voci di Conte,Simeone,Spalletti e Mago Silvan in panchina,casualmente 3 partite di merda.
    Eeeeeeehhhhhhhhhhhh ciumbia,ma Gagliardiniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii.

  320. Steo Eo 12/04/2017 alle 2:26 pm

    Questione di punti di vista…
    Non sono tra quelli, ma se dei compagni di tifo si sono sentiti in qualche modo traditi dalla cosa li capisco…
    cosi come comprendo chi sostiene l’inopportunità di fare una cosa del genere in questo momento particolare, mentre ti stai rimettendo da un infortunio e prima di un derby delicato…
    Tu vivi in una socità che non ti merita e trasudi buon senso…bravo!
    Ma la realtà è un po’ più complicata di così…
    E se dovesse spuntare fuori una bella intervista ai tifosi che gli erano seduti accanto nella quale sostengono di averlo visto tifare, gioire, imprecare? Mi spieghi come cazzo ne potrebbe uscire?
    Lo so perfettamente pure io che non ha fatto nulla di male cazzo,lo so… ma ha fatto una enorme cazzata, punto!
    Ripeto…questione di punti di vista…

  321. mrdeliorossi 12/04/2017 alle 2:24 pm

    si può pensare quello che si vuole su Gagliardini al conat stadium (personalmente non ci ho trovato nulla di male), ma il solo fatto che se ne parli in una situazione come quella attuale dimostra che banda di fessi che siamo.

  322. 8guvnor 12/04/2017 alle 2:22 pm

    Mi spiace essere in disaccordo con molti stimati goombadies. Non è morto nessuno ieri e nessun dubbio che Gagliardini sia uno dei migliori da più punti di vista. Però la società non può non intervenire. La società dovrebbe pubblicamente spegnere ogni polemica dichiarando che Gagliardini aveva avuto il permesso per andare all’Hello Kitty Stadion e poi internamente cazziarlo per essere andato e per aver contestato il ds (tutto nello stesso giorno tra l’altro).
    Altrimenti continuate pure a stupirvi del fatto che qui arrivano tutti fenomeni e poi ‘si perdono’.

  323. willerneroblu 12/04/2017 alle 2:17 pm

    Gagliardini ha pisciato fuori dal vaso punto e basta ad uno dei loro col cazzo che gli permettevano una cosa del genere!!!!!! Comunque va bene cosi Ausilio ha scelto Baccin no dico e ripeto Ha Scelto Baccin come se io scegliessi un dottore per operare uno in fin di vita!!!!!!

  324. L'Interatore 12/04/2017 alle 1:59 pm

    Che poi la cosa più triste della faccenda è che a rompere il cazzo a Gagliardini sono stati proprio i tifosi interisti, pare. Io non uso twitter e non so se è vero, ma se così fosse sarebbe l’ulteriore prova che all’Inter c’è un problema ambientale non da poco, neanche fossimo la Rometta. Io non sono così e rivendico la mia diversità da questi tifosotti inutili quando non dannosi.

  325. 42 e Pino vi dicono: datevi fuoco! 12/04/2017 alle 1:53 pm

    Passando a cose più serie.

    Leggo di Ausilio che ha chiesto Baccin, responsabile giovani Palermo.
    A parte che non mi pare il Palermo sia sta fucina di talenti, ma che adesso cominciamo pure a rompere i coglioni a Samaden?

  326. L'Interatore 12/04/2017 alle 1:52 pm

    Caro Steo, ti ricordo che il 23enne sig. Gagliardini è un libero cittadino che ha il pieno diritto di andare in tutti gli stadi del mondo. Il fatto che debba prevedere che l’impatto della sua presenza al Conat Stadium darebbe adito a una ridda di voci e speculazioni è semplicemente ridicolo. Ma in che cazzo di società viviamo? Le P.I. si scatenano? E sticazzi! Lo fanno comunque, se vogliono. Lo troverei grave solo in un caso: se ci fosse andato su invito della Juve. Ma non mi pare sia così, dunque cazzi suoi e basta. D’altronde, se dovesse dar retta a tutti quelli che vivono col mirino puntato, pronti a sputare sentenze al primo rutto a bocca aperta, penso che né il 23enne sig. Gagliardini né altri più vetusti di lui uscirebbero più di casa.
    Semmai dovremmo preoccuparci che un non-caso come questo diventi un caso solo ed esclusivamente perché la società Inter non è in grado di difendersi dai soliti attacchi di destabilizzazione cui assiste passivamente da lustri e lustri.

  327. doggolo 12/04/2017 alle 1:47 pm

    Io amerei vedere Caldara, Spinazzola, Conti e Gagliardini stesso andare a vedere un Brescia Benevento a Pasquetta.
    Tanto non c’è niente di meglio da fare no?
    E poi i tifosi delll’Atalanta che sogna l’Europa potrebbero mai indispettirsi con i loro beniamini solo perché li vedono assistere eccitati una partita del Brescia?

    “Figuriamoci, pota! Fatevi pure l’abbonamento alle rondinelle gnari! Viva la vita, l’amiscizia!”

  328. 42 e Pino vi dicono: datevi fuoco! 12/04/2017 alle 1:45 pm

    Il bastone l’avrà anche dato Gagliardini ma per adesso gli unici a impegnarmi sono i tifosi nerasuri.

    Tafazzi, un dilettante.

    Purtuttavia poteva anche risparmiarsela senzadubbiamente.

  329. mao3200 12/04/2017 alle 1:15 pm

    Com’era la cosa di Ranieri che voleva cambiare il chip ad Alvarez?

  330. ugoland 12/04/2017 alle 1:12 pm

    che poi l’inter del 7-1 all’atalanta non ha niente da invidiare a nessuno è da sottolineare, vuol dire che nelle teste ce l’hanno l’idea di gioco, e anche nelle gambe. Bisognerebbe agire nell’interruttore on/off

  331. alinghi 12/04/2017 alle 12:32 pm

    Poteva anche non farlo,ma chissenefrega.
    Se vedo l’Inter prima dell’arrivo di Gagliardini,e se vedo le ultime Inter senza Gagliardini,mi sembra evidente che Gagliardini all’Hello Kitty stadium e’ l’ultimo dei nostri problemi.
    Cioe’ rompiamo i coglioni a Gagliardini perche’ e’ andato a Torino?A lui che e’ il migliore di questa banda di scappati di casa?
    Ma magari oggi tornasse ad Appiano a spiegare a quelli che non sono andati a Torino come si gioca,come si pressa e come si onora una gloriosa maglia.Perche’ quella nostra sarebbe una maglia da onorare.

  332. josesavethequeen 12/04/2017 alle 12:31 pm

    L’idea è ottima. Rimane il dubito di chi mettere beneficiario caso morte.
    La mia compagna probabilmente tre giorni dopo se ne troverebbe un altro. Ci sarebbe la fundacion pupi, nobile idea. O magari l’Fc Internazionale, con la promessa di devolvere la somma in un generatore di neuroni da impiantare ai cazzoni che indossano la gloriosa maglia.

  333. ugoland 12/04/2017 alle 12:15 pm

    2 gol nel derby e muore li la polemica. Se volete invece dar soddisfazione alle P.I. allora fate pure. La società per bocca dei maghi della comunicazione metterà sicuramente un freno alla situazione.
    per il resto l’appoggio incondizionatamente a chun

  334. ugoland 12/04/2017 alle 12:08 pm

    troppi cambi repentini come i cambi di fascia candreva-perisic, riposto di qua: personalmente non ci trovo niente di male che un ragazzo vada a vedersi una partita di champions tra due squadre che ambiscono alla semifinale. Polemica inutile e potenzialmente dannosa

  335. Steo Eo 12/04/2017 alle 12:05 pm

    Perchè vedi, caro Interatore, un conto è il buon senso e un conto è la capacità di prevedere cosa una banalissima azione potrà scatenare… in un momento come questo poi…

    http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2017/04/12/gagliardini-allo-stadium-e-un-caso_0acbdea6-18e0-454d-8068-197b544fdfe5.html

    Il nostro ha dato in mano il bastone a chi non aspettava altro… questo al netto dall’essere in pace o meno con il proprio cervello. E non è finita qui…vedrai…

  336. Angelo Farina 12/04/2017 alle 11:58 am

    gagliardini dopo la sfanculata ad ausilio è andato a torino in veste di osservatore. ausilio per contro si è recato a dortmund. pierino era sufficiente solo forargli le ruote e quel bus… lo so che sei incazzato e vuoi spaccare tutto ma bastava forargli le ruote.

  337. Steo Eo 12/04/2017 alle 11:56 am

    Ma perchè qualcuno ha detto che Gagliardini è una merda? Io non l’ho letto…

  338. doggolo 12/04/2017 alle 11:50 am

    Gagliardini ha fatto una stronzata, è giovane e può capitare. Due schiaffoni e questo genere di stronzate non le farà più. Senza patetiche scheccheggiate da dire con finta ironia del cazzo di metterlo fuori rosa etc etc.
    Ha fatto una puttanata, punto.
    La prossima volta non farà più il coglione d andrà a vedere l’Olimpia Milano.

  339. L'Interatore 12/04/2017 alle 11:24 am

    Ragazzi, ma state dando i numeri? Gagliardini merda perché è andato a vedersi la partita allo stadio dei gobbi?! Siamo alla follia più pura, iniziate a fare pace col cervello che è meglio. E prima che quei pochi buoni che abbiamo si rendano conto in che gabbia di matti sono finiti e decidano di accasarsi altrove.

  340. 8guvnor 12/04/2017 alle 11:21 am

    Brava Chung ottima idea: l’ambientamento lo dovremmo far fare nel gulag, a quel punto anche senza regole stupidamente restrittive i nostri avrebbero un giusto bagaglio morale per poter prendere decisioni in autonomia

  341. Chun-Li Chung 12/04/2017 alle 11:18 am

    Gagliardini fuori squadra per 8 gare e a portare i borsoni di Bakayoko e Souare sul pullmino, e in campo Medel e Kondogbia che invece hanno los huevos negro y azul! 😀
    Somari.

  342. Chun-Li Chung 12/04/2017 alle 11:12 am

    pure nel gulag di Solženicyn esistevano delle restrizioni alla libertà personale meno coglione.

  343. 8guvnor 12/04/2017 alle 11:12 am

    riposto di qui perchè non voglio rischiare di privarvi della mia preziosa opinione

    Gagliardini allo stadio a Torino è una cazzata. La cazzata ancora più grossa è che chi arriva all’Inter non viene preparato, affiancato, supportato nelle scelte di comportamento. Quando si inserisce un nuovo giocatore, dovrebbe ricevere un’istruzione su quelli che sono i valori aziendali. Siamo sempre ridotti a sperare che dei pischelli di 22-23 anni ci arrivino da soli. Sotto questo aspetto la colpa è della società al 100%, è esattamente lo stesso problema di non leggere e non autorizzare la biografia di Icardi

  344. Chun-Li Chung 12/04/2017 alle 11:09 am

    #GagliardiniVatteneH
    #TovnaDuncanTovnaCioccolatinoDelCuove

  345. Chun-Li Chung 12/04/2017 alle 11:08 am

    Certo che tra merde che festeggeranno il triplete, bbilanelli che completeranno il #c-Losing e nerasurri tifosotti col mestruo sarà un’estate proprio da incorniciare.

  346. Chun-Li Chung 12/04/2017 alle 11:03 am

    9 come le vittorie consecutive quest’anno contro Crotonellona, Atletico Sassuolo e Real Pescara.

  347. tonimaneroazzurro 12/04/2017 alle 11:00 am

    azz, per un pelo.
    NB: il Drago sarebbe andato al conat stadium, però seduto in mezzo agli ultra catalani

  348. tonimaneroazzurro 12/04/2017 alle 10:58 am

    cinquina come i gol del barcellona al ritorno

  349. PietroGuglielmin 12/04/2017 alle 10:58 am

    5 come il Drago

    Lui col cazzo che sarebbe andato al conat stadium a vedere le merde

  350. kriD1973 12/04/2017 alle 10:58 am

    Platini era già dell’Inter, Falcao era già dell’Inter, Alexis Sanchez era già dell’Inter, Nainggolan era già dell’Inter, Dybala era già dell’Inter… Come sarebbe stata la loro carriera in nerasuro?!?
    Neanche Branca e Ausilio lo sanno…

  351. pino1956 12/04/2017 alle 10:48 am

    ciao a tutti… podio?

  352. kriD1973 12/04/2017 alle 10:47 am

    2, come i trofei della GiuBe a fine stagione.
    Intra-border.

  353. mao3200 12/04/2017 alle 10:43 am

    Primo e riposto

    Chiederei anche di rispondere ai bambini che chiedono come mai Dybala ha segnato una doppietta contro Messi e Invece l’Inter ha subito una doppietta da Falcinelli.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: